Viaggio in Francia: Nizza e il parco del suo castello



Mi sono accorta che è molto che non scrivo di viaggi in Francia: colpa mia, forse sono stata presa da altri posti nel mondo o chi lo sa. Sicché oggi eccomi qui a raccontarvi uno dei posti di Nizza che più mi sono piaciuti durante un viaggio in Costa Azzurra: il parco della collina del castello, una sorta di polmone verde che a me ricorda molto l'epoca liberty e che rappresenta uno dei luoghi dal cui godere un panorama meraviglioso e dove cercare un po' di ristoro dalle tante passeggiate fatte alla scoperta della città. Io ci sono stata a primavera, mentre tutto sbocciava e la Costa Azzurra faceva di tutto farti innamorare di lei.

Amburgo vista dall'alto della St.Michaelis Kirche

Visitare la Michelkirche ad Amburgo


Amburgo è una di quelle città che non dovrebbero mai mancare nel quaderno di viaggio di chi ha voglia di conoscere profondamente la Germania, al di là di molti stereotipi che, ahinoi, sono tipici di tantissimi (forse troppi) viaggiatori italiani. Amburgo non è certo dietro l'angolo ma raggiungerla è più facile di quanto state pensando, soprattutto se il vostro viaggio inzia nel nord Italia. Come raccontavo per Philadelphia, uno dei migliori modi per dominare una città appena conosciuta è osservarla dall'alto. Meglio ancora se da uno dei simboli della città. Oggi vi racconto perchè salire sul campanile della Michelkirche, alias Michaelis Kirche, di Amburgo: il miglior punto di osservazione di questa città anseatica.

I luoghi della memoria


Oggi è il giorno della memoria, una ricorrenza importante per sottolineare il valore della storia e quanto l'essere umano dovrebbe imparare dagli errori del proprio passato. Sicuramente già lo sapete, questa giornata commemorativa è stata istituita nel giorno in cui Auschwitz è stato liberato dalle truppe sovietiche. Personalmente, non posso fare a meno di pensare alle parole scritte da Primo Levi ne "La Tregua" quando descriveva lo sguardo dei soldati russi nell'entrare nel campo di sterminio. Credo che viaggiare sia un ottimo pretesto, se così possiamo dire, per imparare molto sulla storia dell'Umanità e quella del mondo. Ecco perché oggi vi parlo di alcuni luoghi, alcuni anche poco celebri (perché ci vanno poche persone, non perché non siano stati importanti) da visitare quando si vuole unire il viaggio alla riflessione.

Vento e tramonto a Tenerife: pomeriggio a El Mèdano

dove andare in spiaggia a Tenerife


Era davvero da molto che non facevo un viaggio a Tenerife. Da qualche giorno sono qui e mi sembra sia già passata un'eternità da che sono atterrata su quest'isola delle Canarie. Da tempo attendevo un momento da dedicare a me stessa e forse questo viaggio fatto per rivedere mio padre mi ha regalato questa possibilità che attendevo da tempo. Domenica, primo giorno pieno passato alle Canarie, sono stata a El Mèdano, un luogo che non avevo ancora visto e che ha saputo dirmi tanto in pochissimo tempo. Perché fare un viaggio a Tenerife e fermarsi qui? Ve lo racconto oggi.

Wifi in volo: vi piace opppure no?

Compagnie che offrono il wifi in volo


Tempo fa mi sono messa a riflettere su una cosa: un viaggio in aereo è sempre stato sinonimo di "stacco dal mondo e non mi sentono fino all'arrivo". Ho fatto tanti viaggi nella mia vita in cui la mia unica forma di comunicazione con la famiglia era una telefonata all'arrivo e una poco prima di partire. Il silenzio, nel mezzo, era un modo per dire che andava tutto bene. Pensate che, spesso, prima di un viaggio, mi scrivevo pin o password perché, mentre gironzolavo per il mondo, dimenticavo tutto. Oggi è tutto diverso, tutto sempre connesso ma l'aereo, almeno per la maggior parte delle persone, resta quel luogo in cui la connessione non esiste. Ultimamente molte compagnie aeree offrono, chi a pagamento e chi no, il wifi a bordo. Voi cosa ne pensate dell'introduzione di questo servizio? 

Il giro delle Isole Britanniche in 88 pub: un libro e un itinerario speciali

Viaggio in Gran Bretagna

Nel 2006 lo scrittore e conduttore radiofonico inglese Ian Marchant pubblicò un libro che può essere, oggi, ispirazione per grandi viaggi alla scoperta della Gran Bretagna e dei territori britannici sotto il dominio della Regina, dalla loro punta meridionale fino ad arrivare all'ultimo centimetro a Nord. Questo libro si chiama Isole, Incontri, Pub... e soprattutto pub, nella sua versione italiana, disponibile anche in formato Kindle. In inglese è semplicemente The longest crawl, per me una guida più che completa per conoscere al meglio l'anima delle terre britanicche, dalle isole Scilly alle Shetland.

Mi sono fatta un regalo: parto!


Ieri, 19 Gennaio 2017, ho compiuto la bellezza di 39 anni d'età. Ebbene sì, sono entrata nel mio quarantesimo anno di vita e il solo pensiero mi stranisce. Non so se capiti anche a voi ma io mi sento ancora come vent'anni fa. Con un po' d'esperienza e sale in zucca (ma non troppo) in più. Mi guardo allo specchio e non mi vedo così diversa e questo mi fa pensare che, forse, dovrei ritarare molte cose nella mia vita. Sinceramente non ci voglio pensare oggi, domani o dopodomani. Ci penserò prima o poi. Oggi sono più felice del solito perché, non solo per il mio compleanno appena passato, mi sono fatta un regalo: parto. Per un viaggio che può sembrare ordinario e che, nemmeno troppo sul fondo, non lo è.

Visitare l'isola di Helgoland: intervista a Giusi



Alla fine di Dicembre mi ha scritto Giusi, che è arrivata a leggere questo blog di viaggi cercando notizie su viaggi sull'isola di Helgoland, una delle perle della Germania del nord. Lo sapete, io amo molto le isole e le amo soprattutto quando sono bagnate da mari freddi e sono sferzate dal vento. Helgoland (che io chiamavo simpaticamente Legoland, quando studiavo tedesco alle medie) è un pezzo di terra meraviglioso che si trova nel mare del Nord e può essere raggiunto in traghetto da Bremehaven, Cuxhaven o Amburgo. E' un'isola dove la natura (e il rispetto di essa) regna sovrana, dove chi soffre di allergie solitamente sta bene e dove andare soprattutto d'estate. Giusi c'è stata in inverno e ci racconta com'è stato il suo viaggio alla scoperta di Helgoland.

Viaggio in Germania sulle orme delle favole dei Fratelli Grimm

Viaggio in Germania: itinerario sulle favole dei Fratelli Grimm

Sono passati ormai una decina di giorni da quando mi sono messa in testa di raccontare un itinerario di viaggio in Germania sulle orme delle favole dei Fratelli Grimm. La voglia di scrivere questo post è nata dalla visione di un servizio televisivo su un viaggio simile, denso di imprecisioni e di cose poco vere sull'opera immensa che Jakob e Wilhelm sono riusciti a raccogliere in anni di studi e tanta passione. Le favole originali dei fratelli Grimm non hanno quasi nulla a che fare con l'immagine ovattata e felice che la trasposizione della Disney ci ha regalato. Un motivo in più per partire per la Germania ed esplorare le terre che videro i fratelli Grimm all'opera e che furono culla di tante storie popolari diventate poi le favole più famose del mondo.

Minneapolis: il Mill City Museum

Visitare Mill City a Minneapolis


Quando ho scritto il primo post, alcuni mesi fa, sul mio viaggio a Minneapolis e dintorni, avevo già indicato tra le cose che mi erano piaciute di più proprio la Mill City di Minneapolis, il riverfront che raccoglie ciò che resta dei tanti mulini industriali che hanno fatto la storia di questa città del Mid-West degli Stati Uniti. Minneapolis è nata proprio sulla coltivazione e trasformazione dei cereali e una visita al Mill City Museum è il modo migliore per entrare in contatto con la storia di questa città e di questa fetta d'America. 

La Carinzia dall'alto: visitare la Pyramidenkogel sul Wörthersee

Visitare la Pyramidenkogel in Carinzia
@Kärnten Werbung - Fotograf: Tine Steinhaler 

La Carinzia è uno dei luoghi che sento più miei in tutto il mondo: è bella in ogni sua forma e, vista dall'alto, lo è ancora di più. Oggi vi racconto della visita alla Pyramidenkogel, una torre in legno posta su di una piccola altura, dalla quale è possibile dominare con lo sguardo il panorama della zona attorno al Wörthersee: da Klagenfurt fino al meraviglioso profilo delle Karawanken. Come organizzare una visita alla Pyramidenkogel di Keutschach am See?

Dove mangiare cozze e patatine a Bruxelles: Chez Léon

Dove mangiare Moules et frites a Bruxelles

Cosa c'è di meglio di un bel piatto di cozze e patatine fritte mentre si è in viaggio in Belgio? Nulla, direi. Soprattutto se moules et frites sono servite in quella che è la più antica "friterie" del centro di Bruxelles: Chez Léon. Questo ristorante labirintico e estremamente operoso si trova a pochi passi dalla Grand Place e accoglie clienti di ogni tipo. Compresa la Regina Beatrice che proprio qui ama recarsi per gustare il piatto più belga di tutti

Il giro del mondo in 8 cascate


Ieri sera stavo pensando ad una cosa: se mai dovessi o potessi fare il giro del mondo, quale sarebbe "il tema" del mio viaggio? Cosa mi guiderebbe in lungo e in largo alla scoperta di tutta la terra possibile e immaginabile. Le tematiche per sviluppare un itinerario in giro per il mondo sono davvero innumerevoli: la prima potrebbe essere l'insieme di storia e letteratura. La seconda probabilmente tutte le specialità che si possono assaggiare in ogni regione del pianeta. C'è poi una tematica che mi sta a cuore e che rende diversa la Terra da qualsiasi altra massa nel nostro universo: l'acqua. Allora mi è tornata in mente la forma nella quale amo più osservare l'acqua: le cascate. E in giro per il mondo ce ne sono per tutti i gusti. Quali sceglierei?

Viaggio in California: 6 cose da fare a Santa Barbara


Lo devo ammettere: in questi giorni mi sono goduta il freddo come facevo tantissimi anni fa. Era molto che sognavo un vero inverno e l'ho avuto con mia somma felicità. Mi è capitato, però, di guardare fuori dalla finestra e immaginare come fossero questi giorni di Gennaio se fossi stata in viaggio in California. Per la precisione a Santa Barbara, un luogo che a molti ricorda una soap opera e che, in me, genera solo pensieri positivi. Perché lì sono stata proprio bene. Relax a parte, cosa si può fare durante un soggiorno a Santa Barbara in California?

Northumberland National Park: Simoneside Hills e le pietre di Lordenshaws



Giorni fa, tanto per cambiare, parlavo con qualcuno di posti magici da vedere in Gran Bretagna. Se avete in mente un viaggio in Inghilterra, in qualsiasi stagione, il mio consiglio è quello di dedicare una giornata (almeno) al Northumberland National Park, una delle zone inglesi più belle, interessanti, selvagge e solitarie che abbia mai visto. Il Northumberland è quella regione che si trova nel nord-est dell'Inghilterra, appena sotto la Scozia. Non a caso è la zona, assieme alla Cumbria, dove impera il Vallo di Adriano

La Ferrara di Giorgio Bassani: cercando il Giardino dei Finzi-Contini

La Ferrara dei Finzi-Contini

Qualche giorno fa sono stata a Ferrara. E' una città che mi piace davvero molto e, chissà come mai, ci vado sempre così poco. Gian la adora particolarmente così, proprio per iniziare al meglio l'anno, ci siamo diretti proprio lì per fare una passeggiata ed ammirare una città che viene sempre raccontata così poco. Ferrara, come molte altre città, ha tantissime anime tutte meritevoli della nostra attenzione. Quella che vi voglio raccontare ora è la Ferrara che Giorgio Bassani raccontò ne "Il Giardino dei Finzi-Contini", un libro davvero molto bello e significativo. Quali location cercare per ricalcare le vicende raccontate in questo romanzo?


Bontà in viaggio: i Rufioi Mòcheni

Cosa sono i rufioi mocheni

Anche voi, come me, siete di quelli che "la verza per cortesia no?". Come me comprate la verza perché fa bene e poi resta là nel cassetto del frigo. Dopo aver letto questo post cambierete idea. Tempo fa, in viaggio alla scoperta della Valle dei Mòcheni in Trentino, ho assaggiato un piatto tipico dove la verza trionfa alla grande (ed è buonissima). Oggi vi racconto la bontà assoluta dei Rufioi Mòcheni e, soprattutto, dove mangiarli durante il vostro week-end fuori porta.

Belgio: il sogno colorato della Fondation Folon

Visitare la Fondation Folon in Belgio

Una delle esperienze di viaggio più belle che l'anno appena trascorso è stata la visita alla Fondation Folon di che si trova a La Hulpe, un piccolo villaggio di campagna non distante da Bruxelles. Jean-Michel Folon è stato un artista belga molto attivo in quanto a illustrazioni, disegni e sculture. Molti di voi forse ricordano una pubblicità degli anni '90 della Snam proprio illustrata dalle mani e la fantasia di questo straordinario uomo. Vale la pena di visitare la Fondation Folon durante un viaggio in Belgio? Sicuramente sì e oggi vi spiego perché.

Philadelphia dall'alto: il One Liberty Observation Deck


Anche voi avete la sensazione di dominare una città se la osservate dall'alto? Lo so, può essere un pensiero un po' stupido ma, per chi è bassino come me, potersi elevare ad un piano oltre il decimo o addirittura il ventesimo rappresenta una gran bella opportunità. Durante il viaggio a Philadelphia ho avuto la possibilità di osservare la città da un punto di vista privilegiato: quello del One Liberty Observation Deck, ovvero l'ultimo piano di quello che è attualmente il grattacielo più alto di tutta la città dell'amore fraterno. Cosa si prova e cosa si vede? Ve lo racconto oggi.

Treno Railjet: un itinerario perfetto da Innsbruck a Budapest

viaggio in treno tra Innsbruck a Budapest


Siete in cerca di un itinerario di viaggio in Europa e non sapete cosa fare e dove andare? Se vi dovesse capitare un momento di confusione del viaggiatore, l'unica cosa da fare è fermarsi un attimo e guardare l'orario ferroviario. Già, la più grande ispirazione per un viaggio alla scoperta dell'Europa arriva sempre (almeno per me ma so di non essere l'unica) dai tracciati ferroviari che, nel nostro vecchio continente sono davvero tanti e tutti molto interessanti. Oggi vi racconto il viaggio in treno che ha in sé un po' di gusto della vecchia Mitteleuropa e che segue l'itinerario del Railjet, un mitico convoglio delle ferrovie austriache. Dove vi porta e quanto costa questo viaggio?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...