Vita da Britalian: la storia di Eleonora, gardener di Cliveden


Capiterà anche a voi di mettervi tranquilli a guardare instagram in cerca di profili interessanti, no? Oppure in cerca di foto di quei posti che vi hanno detto molto e dove, magari, vorreste tornare. E' stato proprio così che, per puro caso, ho trovato il profilo instagram di Eleonora. Mi ha colpito subito la sua bio: English Gardener @ClivedenNationalTrust and Italian Farmer @B&B #lacollinadorata. Clivenden House & Garden è un luogo che ho visitato circa un anno fa, uno di quei giardini spettacoli creati dal genio di Capability Brown. Si trova ad un'oretta circa a ovest di Londra.  Mi sono subito incuriosita e ho chiesto ad Eleonora se le andava di essere intervistata per raccontare cosa sta facendo di bello ora in Inghilterra



Giovy: Ciao Eleonora, ci racconti in due parole chi sei?

Eleonora: in breve, mi chiamo Eleonora e sono un Historic and botanic trainee horticulturist, sono nella squadra di 12 giardinieri a Cliveden (quindi lavoro per la National Trust, un equivalente molto efficiente del nostro FAI) e ogni 3 mesi ho un paio di settimane di college/esami che mi porteranno a conseguire un livello 3 in Horticulture (qualcosa come una scuola di specializzazione leggermente inferiore ad una laurea triennale) a fine giugno 2017.

Eleonora in primo piano

G:  Nella tua bio di Instagram racconti che sei una gardener e una farmer: cosa ti lega così alla terra, alla sua produttività?

E: Sono legata alla terra come inconsciamente lo siamo tutti: La terra e' tutto. La nostra memoria, le nostre radici, tutte le nostre risorse, la nostra casa, la nostra sizurezza...proprio come lo e' per un albero o un fiore! Non avrei mai lasciato la mia terra ma ho sempre avuto un richiamo per qualcosa, forse legato al fatto che mi piace viaggiare, mi piace scoprire. Da piccola sognavo con i libri di Stevenson e ho una immagine chiara e limpida di me bambina a leggere 'Il giardino segreto' di fronte al caminetto in inverno....Credo di averlo letto dieci volte di fila. Questa 'particular drive' e' sempre stata parte di me e quando ho ricevuto una lettera di ammissione per 3 mesi di tirocinio nei giardini del Royal Botanic Garden, Kew, a Londra, non ci ho pensato due volte. Ho messo da parte un po' di soldi e sono partita. Una esperienza meravigliosa che non avrei potuto fare senza l'aiuto di molti, ma in particolare di Morena e Francesco, due amici italiani che mi hanno ospitato per qualche mese a casa loro. Sono partita tranquilla ed entusiasta ma non mi sarei mai aspettata poi di ottenere un lavoro (il mio primo contratto serio, dopo anni di voucher e lavoretti occasionali in Italia!), seppur stagionale, nel nuovissimo Kitchen Garden. Mi hanno dato fiducia, ho imparato tantissimo e conosciuto persone fantastiche che vivono ancora nella mia vita quotidiana. Una volta scaduto il contratto ho passato un mesetto a fare volontariato in altri giardini londinesi, come il Chelsea Physic Garden e ho proprio sentito che lavorare come horticulturist sarebbe stato il mio futuro. Volevo scoprirne di piu'. Qui l'estrema fortuna di una unexpected vacancy come Historic and Botanic Garden trainee a Cliveden. Ho fatto application, interview, ottenuto il lavoro e dopo quasi due anni sono ancora qui!


G: Come sei finita in Inghilterra e come hai iniziato a lavorare in un giardino pazzesco come Cliveden?

E: Ho 28 anni e sono qui in Inghilterra da quando ne avevo 26. Sono laureata triennale in Scienze Forestali ad Ancona e laureate magistrale in Environmental Science a Padova. Dopo la laurea ho gironzolato per qualche tempo nella bellissima Spagna lavorando a due progetti europei di conservazione ambientale, dopodiche' sono tornata nelle mie meravigliose Marche. Sono innamorata dell'Italia e della mia regione in particolare, cosi' fragile e cosi forte, cosi' variopinta e intensa! Il mare, le colline, gli Appennini...Vengo da un paesino di 1800 abitanti nella provincia di Ancona di cui sono stata anche cosigliere comunale. Credo fermamente nel turismo sostenibile e una piccola regione come le Marche, con le sue bellezze e squisitezze (vincisgrassi, olive all'ascolana, vino verdicchio, tartufo potrebbero suonare qualche campanello) potrebbe vivere di solo turismo. Cosi' nel 2013 ho aperto insieme ai miei genitori un bed and breakfast, La Collina Dorata.  Il b&b ha solo tre camere ma lavoriamo benissimo da Aprile a Novembre e I nostri ospiti si godono le colline, la tranquillità, vista in lontananza del mare (il Conero e' a 10 minuti di macchina) a est e gli Appennini ad ovest; il verde, I primi fiori dei ciliegi in primavera e gli assaggi dell'olio di oliva  che produciamo ogni autunno dal nostro uliveto, piantato da mio nonno e  implementato da me e mio padre con altri giovani 90 olivi di diverse varieta' autoctone. Worth mentioning: le torte di mia madre che e' una cuoca eccezionale.


G:  Cosa ti manca dell'Italia e cosa ami di più della tua vita britannica

E:  Casa mi manca, mi manca la mia famiglia e gli amici stretti ( e il nostro profumatissimo olio d'oliva). Ma infondo non sono poi cosi' lontana e sono sempre in contatto con tutti ( no, non saprei immaginare la mia vita senza comunicazioni, anche fosse solo le vecchie e romantiche postcards! e mi piace l'idea che le persone possano vedere quello che faccio ed esserne ispirati loro stessi). Il mio contratto a Cliveden scadra' ad Agosto... e vedremo poi dove saro' diretta. Ma credo proprio che, Brexit permettendo, rimmarrò ancora qui. Lavoro ce n'è anche in un settore così tanto specifico. Qualsiasi cosa succederà nel mio breve o lontano futuro sarò eternamente grata a questa nazione che mi ha dato più fiducia dell'Italia, permettendomi di muovere i miei primi passi certi e consapevoli nel mondo del lavoro. mai accontentarsi di un lavoro che senti non sia fatto per te!



G: Un consiglio per chi volesse fare un viaggio nella zona di Cliveden House & Garden

E: A chiunque volesse fare una capatina a Cliveden consiglio: andate! La linea del treno Paddington/Reading o verso Oxford fa tappa a Madenhead in circa 45 minuti, da cui poi è possibile prendere un secondo trenino o prendere un taxi. Purtroppo Cliveden stessa non e' collegata da mezzi pubblici. E' un classico giardino all'inglese del '700, immerse nel verde, con nuove e interessanti features di altri periodi storici e con un forte legame con l'Italia. Sapevi che la balaustra di fronte al Parterre appartiene a Villa Borghese, a Roma? Lord Astor, proprietario di Cliveden da fine '800, era uno degli ambasciatori americani nel parlamento italiano e ha ben pensato di comprarsi la balaustra! Qui, nel 1860 circa, il capo giardiniere John Fleming ha inventato il 'bedding' ovvero la tecnica di 'colorare' le geometriche aiuole con migliaia di piante diverse creando fantastici display due volte l'anno. Da qualche anno a questa parte stiamo ripetendo questa tecnica a Cliveden che e' estremamente laboriosa...ma il risultato e' sbalorditivo! Vicinissima a Cliveden , lungo il Tamigi, e' la caratteristica Marlow e, the last but not the least, Windsor.


Ringrazio Eleonora per aver raccontato la sua storia come "Britalian". E la ringrazio di nuovo per avermi raccontato l'anedotto della balaustra. Non lo sapevo! Aggiungo una cosa su Cliveden: sia il giardino che la casa (ora un hotel ma perfettamente visitabile nelle sue parti pubbliche, basta chiedere) sono davvero un capolavoro di cultura britannica all'ennesima potenza. C'è stato un tempo (e forse quel tempo non è ancora finito) in cui un giardino pazzesco era il racconto perfetto della vita della famiglia che abitava la casa su quella terra. Sul blog trovate altri posti legati al genio di Capability Brown: Stowe e Bowood in primis. Anche se non siete appassionati di piante e botanica, vale sempre la pena di mettere piede per mezza giornata almeno in giardini così. L'effeto wow è assicurato. 



Tutte le foto e video sono © Eleonora Giuliodori - riproduzione vietata

Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...