Zurigo vista dall'alto del Lindenhof e l'Urania Sternwarte

Dove vedere Zurigo dall'alto

Nulla ci mi fa sentire più piccola e allo stesso più grande dell'ossevare una città dall'alto. Sul blog ne ho parlato giù citando Modena e Amburgo. Oggi è la volta di Zurigo, un luogo che ho riscoperto recentemente e che mi ha riaperto la "vena svizzera del cuore". Uno dei migliori posti per iniziare l'esplorazione di Zurigo, per lo meno con gli occhi, è il Lindenhof, seguito a ruota (e a pochi passi di distanza) dall'Urania Sternwarte, l'osservatorio astronomico un tempo usato dagli studenti dell'università e ora diventato un locale davvero bello e speciale. 

Zurigo è una città circondata da colline e molto vicina alle montagne. Sicuramente ci sono tantissimi luoghi dove osservarla dall'alto in tutta la sua bellezza ma il primo da cui partirei è il Lindenhof, in pieno centro città. Vi spiego subito perché. Il Lindenhof (letteralmente luogo dei tigli, ed è facile capirne il motivo) si trova su quello che un tempo ero l'accampamento romano che diede vita alla città di Turicum, La colonizzazione romana risale al 15 a.C. circa e andò ad occupare quello che un tempo era territorio dei Celti che, stando a quello che dicono i libri, si fermarono lì a partire dal 500 a.C. Non resta molto di romano in quel di Zurigo, per lo meno visibile. L'accampamento del Lindenhof era posto in un punto strategico che permetteva di osservare la città e, soprattutto, il traffico di merci sul fiume e sul lago.



Il Lindenhof oggi è un parco pubblico molto bello dove in primavera e in estate dev'essere tutto un trionfo di foglie verdi e profumo di tigli. Ci si arriva percorrendo una ripida salita dal centro (la salita è la Pflazgasse) oppure con una più agevole scalinata dalla Lindenhofstrasse o Fortunagasse. Io sono stata sul Lindenhof in un giorno di pieno inverno e gli alberi erano spogli ma, come vi dicevo, credo che in primavera sia tutto un trionfo di natura assoluta e credo che l'ombra sia perfetta. Il Lindenhof è oggi un luogo ricreativo, dove la gente viene per stare all'aria aperta, per la propria pausa pranzo o per leggere un libro. Il Lindenhof è anche un luogo ludico, dove è possibile giocare a scacchi gratuitamente grazie alle scacchiere ricreate a terra o ai tavoli per poter giocare usando pezzi di misura normale. I pezzi per le grandi scacchiere per terra sono custoditi dentro alcune casse poste vicino alla scacchiera. 



Se volete "salire di un livello" e vedere Zurigo da ancora più in alto, il vostro luogo si trova a pochi passi dal Lindenhof. Si tratta dell'Urania Sternwarte, ovvero il vecchio osservatorio astronomico dell'Università di Zurigo. Trovandosi ora in piena città, l'osservazione delle stelle si fa difficile ma vengono organizzate ugualmente delle serate a tema astronomico dove tutti gli appassionati possono avere delle belle esperienze formative o di osservazione. Un piano dell'osservatorio è diventato ora un cocktail bar davvero bello, al quale si accede con un ascensore posto nel ristorante ai piedi dell'osservatorio. Il bar si chiama Jules Verne, in onore dello scrittore francese più visionario e mentalmente avanti che ci sia mai stato. 




Unica pecca dell'esperienza di ammirare Zurigo dall'alto della torre dell'osservatorio sono gli orari. Dato il fatto di passare dal ristorante, si può salire ad ammirare la città dall'alto dalle 11.30 in poi durante la settimana e da mezzogiorno la domenica. Cercate quindi di organizzare la vostra giornata alla scoperta di Zurigo in modo da essere qui per quell'ora e non prima. Non si paga nulla per salire al Jules Verne Bar ma direi che la consumazione è più che gradita. I prezzi sono zurighesi (ovvero alti per noi italiani) ma direi senza problemi che ne vale assolutamente la pena.



Io e Gian ci siamo goduti il panorama che vedete nella foto di apertura del post proprio da un tavolo di quel bar, osservando Zurigo come se fosse una città del tutto nuova. Per me lo era, anche se prima di quel viaggio l'avevo già vista un sacco di volte. Già. l'avevo vista ma probabilmente non mi ero mai fermata abbastanza per parlare con lei, come si fa con uno sconosciuto al quale ti siedi accanto in treno oppure alla fermata del bus. Sono felice di aver avuto questa possibilità e di aver fatto di nuovo entrare Zurigo nel mio cuore, riaprendo quella vena svizzera che mi tiene viva giorno dopo giorno. 


Tutte le foto e video sono © Giovy Malfiori, salvo diversamente indicato - riproduzione vietata

Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...