Viaggio in Irlanda in cerca della storia di San Patrizio



Quando all'università ho dato l'esame di storia medievale, stavo quasi per scegliere il monografico di agiografia, ovvero sulla vita dei santi. Non di certo per questioni religiose ma più per un fatto di curiosità antropologica sulla vita di molte persone ritenute sante. Una delle figure considerate nei testi di quell'esame era San Patrizio che, come molti altri personaggi importanti capaci di segnare il cambiamento su isole celtiche come l'Irlanda o la Gran Bretagna, assomigliava più ad un druido che ad un monaco. E ciò non accadeva di certo a caso. Durante uno dei viaggi in Irlanda, ho deciso di tracciare il mio itinerario sulla storia della vita di quell'uomo. Ho scoperto luoghi meravigliosi.



Ci siamo. Oggi è San Patrizio, una festa che - un tempo - attendevo come il giorno di Natale. Poi ho capito di più l'Irlanda e ho fatto un passo indietro, cercando di lasciare questa festa agli irlandesi e limitandomi, seppur con tanto cuore, ad alzare una pinta di buona stout augurando all'Irlanda e a suoi abitanti tanta felicità e pace. Di San Patrizio ci sono notizie certe e notizie meno certe. Una delle piccole grande certezze (che vi sorprenderà) è che quell'uomo non era irlandese: c'è chi dice fosse gallese, c'è chi sostenie che venisse dalla Cumbria e che abbia visto la luce nella città di Carlisle. Altra notizia certa è che visse nel IV Secolo d.C. e che la sua opera di evengelizzazione fu molto importante. Come direbbero durante una puntata di Voyager, alcuni ritengono che fu proprio il suo vestirsi e comportarsi come un druido ad aprire la porta del cuore delle popolazioni celtiche.



Un viaggio in Irlanda che tracci la storia di San Patrizio è davvero un'ottima scelta. Il Saint Patrick Trail è un percorso utile per tracciare un itinerario che vi porti alla scoperta dell'Irlanda da nord a sud, da ovest a est. Il punto di partenza consigliabile (io non sono partita da lì ma forse avrei fatto meglio a farlo, modificando il mio itinerario) è la citta di Downpatrick, nella contea dell'Ulster (Irlanda del Nord) dove il buon patrizio fu portato (si dice in schiavitù). Lì diede vita alla sua prima missione cristiana. In questa cittadina troverete anche un Saint Patrick Centre e quello che vi consiglio di vedere è la cattedrale e, senza dubbio, Struell Wells. Secondo fonti storiche, questo sarebbe il luogo in cui visse San Patrizio non appena arrivato in Irlanda.




Da Downpatrick proseguite verso nord finché non arriverete nella zona di Slemish Mountain. Questo monte così particolare ricoprì un'importanza particolare fin dai tempi antichissimi. Si tratta di un vulcano ormai spento dalla forma molto particolare. Secondo la leggenda, San Patrizio visse qui in solitudine alcuni anni. Slemish Mountain è uno dei luoghi di pellegrinaggio proprio ogni 17 Marzo. Io ci sono andata in un periodo che non aveva nulla a che fare con le celebrazioni per San Patrizio e, ve lo devo dire, quel monte mi ha regalato delle sensazioni davvero belle e forti. Sono convinta che nel passato abbia attirato più di una celebrazione, più di un rito magico.



Spostiamoci ora ad ovest verso una contea che, per me, merita più di un viaggio in Irlanda: il Donegal. Qui si trova il Saint Patrick's Purgatory, proprio sulle rive del Lough Derg. Anche questo luogo è meta di un assiduo pellegrinaggio, anche in giorni diversi dal 17 Marzo. C'è una leggenda legata al Lough Derg e San Patrizio. Si dice che il santo, proprio sulle rive di questo lago, sconfisse l'ultimo serpente presente in Irlanda. E' chiaramente un'allegoria che sottolinea la vittoria del cristianesimo sul paganesimo. Leggenda o no, il Lough Derg a me è piaciuto molto. Ho esplorato poco i laghi irlandesi e mi riprometto sempre di tornare a dare loro l'attenzione che meritano. Magari ricomincerò la mia esplorazione proprio da qui.


Dal Donegal scendiamo per tutta la costa ovest e poi puntiamo verso Tipperary. Da quelle parti si trova la Rock of Cashel, un luogo davvero importante e mitico per l'Irlanda. Questa rocca è chiamata la Rocca di San Patrizio o la Rocca dei Re. La leggenda narra che San Patrizio arrivò qui, durante le sue peregrinazioni in giro per l'isola. Qui riusì a convertire il capostipite del clan irlandese più forte. Al tempo l'Irlanda (come altre terre celtiche) non avevano ancora un re. L'isola veniva comandata da chi aveva il seguito più forte e il più grande possesso di terre. All'inizio del XI Secolo la rocca di Cashel venne donata ufficialemente alla chiesa. Per me resta un gran bell'esempio di fortificazione medievale densa di storia e di magia.



Come finì la storia di San Patrizio e dove si concluse il viaggio di quest'uomo così importante? Le fonti sono davvero discordanti e sembra non ci sia stato nessun monaco a scrivere e testimoniare la vera fine di questo santo. O forse c'è stato ma i suoi scritti non sono riusciti ad arrivare ai giorni nostri. Una leggenda dice che San Patrizio, verso la fine della sua vita, partì in compagnia di monaci più giovani alla ricerca di altre terre da cristianizzare. C'è chi sostiene sia arrivato a Peel, sull'Isola di Man. Qui, infatti, si trova una roccaforte che un tempo fu (anche) convento e viene chiamata Saint Patrick's Isle. La gente dell'Isola di Man sostiene che il santo morì lì. Sarà vero?


Il Saint Patrick Trail potrebbe tenervi impegnati anche per due settimane intere, se inserito all'interno del vostro itinerario per scoprire l'Irlanda. Il mio consiglio, se avete in mente un viaggio sull'Isola di Smeraldo è di trovare la "sfumatura d'Irlanda" che più si avvicina al vostro modo di scoprire il mondo. L'isola non è immensa ma è densa di bellezza e cose da conoscere. Per quel che mi riguarda, ho sempre adorato perdermi, decidere all'ultimo minuto di cambiare strada e lasciare così che una nuova storia entri nel mio cuore. E se avete bisogno di una guida, ce n'è una fantastica scritta da Veruska Anconitano per Viaggiautori


Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

2 commenti:

  1. Interessante, ha aumentato il mio desiderio di visitare l'Irlanda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il mio desiderio di tornare è cresciuto scrivendo questo post.

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...