Esplorare Zürich-West tra storia, mercati e archeologia industriale

Scoprire Zürich-West


Sono giorni che, per motivi di lavoro, faccio ricerche sulla cultura hipster e ho scoperto, con mio sommo piacere, un sacco di cose che non conoscevo e ne ho confermate altre delle quali ero già in possesso. Da questo concetto al fatto di approdare a Zürich-West, la zona ovest della città di Zurigo, è un saltino piccolo piccolo. Zürich-West è un luogo che potrebbe essere definito super-hipster e resta una parte di città dove storia e modernità si incrociano e dove il passato racconta belle storie al presente per creare un qualcosa si eccezionale. Vale la pena di visitare Zürich-West durante un viaggio a Zurigo? Sicuramente sì. Vi racconto il perché.


Dalla centralissima Paradeplazt basta salire sul tram nr.13 (direzione Frankental) e viaggiare fino a Dammweg, la fermata più utile per partire alla scoperta di Zürich-West. Il percorso che vi descriverò vi porterà da Dammweg e Dammsteg fino a Schiffbaustrasse per poi riprendere il tram verso il centro (il nr.4) dalla fermata del Technopark. Non appena approdati alla fermata del Dammweg, la prima perla del quartiere di Zürich-West si troverà a mezzo metro da dove il tram ci ha lasciati. Si tratta del vecchio birrificio della Löwenbräu (quello che vedete ad inzio post), ora non più in attività. Zürich-West è stato, fino all'inizio degli anni '90, un quartiere industriale, dove la vita degli zurighesi si fondeva con quella dei tanti immigrati giunti qui da ogni dove per trovare una vita migliore. Si tratta di una storia che gli italiani (emigrati in Svizzera) conoscono benissimo. Zürich-West era, allora, la sede di molte industrie di ogni genere ed era, probabilmente, una delle parti della città dove la gente voleva meno trasferirsi e andare a vivere. L'esatto contrario di oggi. Il vecchio birricio Löwenbräu è la prima e vera testimonianza di quanto una città possa cambiare in meglio e di come i vecchi edifici industriali possano diventare patrimonio storico-artistico di una città e possano dialogare col futuro. A Zürich-West, infatti, troverete vecchi edifici industriali messi sotto tutela dalla città, ristrutturati e messi vicino a costruzioni moderne che sappiano dialogare col passato. Questo ha reso il quartiere un piccolo grande gioiello di architettura e un luogo dove una casa ti costa al metro-quadro quanto un anello con diamanti di miliardi di carati e forse di più.

Itinerario a Zürich-West

Dalla Löwenbräu si sale a piedi verso un passaggio pedonale che ci porta ad ammirare il fiume Limmat, uno dei due che attraversa Zurigo. Qui sotto il ponte che attraversa il fiume si trova uno dei bagni pubblici (intesi come lidi, piscine) dai quali è possibile fare il bagno nel fiume. Lo farei? Probabilmente no ma quello he ho fatto è stato ammirare la città da questo percorso pedonale. Si notano ancora i vecchi edifici commerciali di inizio '900, come una cartiera che sembra voler ancora chiacchierare con il fiume. Ritorniamo ora a piedi verso Dammweg e attraversiamo la strada. Di fronte a noi c'è quello che gli zurighesi chiamano Viadukt, un vero e proprio viadotto ferroviario ancora in funzione. Nell'intercapedine degli archi che reggono il viadotto è stato ricavato uno spazio commerciale davvero bello che inizia con un mercato (qualitativamente altissimo) proprio davanti l'attraversamento pedonale che vi accennavo poco fa. Da lì in poi, seguendo il percorso del viadotto, è tutto un negozio dietro l'altro, ad altissima concentrazione di cultura urbana e hipster all'ennesima potenza. Il quartiere, per mio personale gusto, è una figata pazzesca... anche se, ve lo dico, i prezzi sono un po' alti per noi italiani. Vale comunque la pena di fermarsi al mercato per gustare qualcosa.


Mercato a Zürich-West

Dove mangiare a Zürich-West


Procedendo lungo il viadotto si arriva a costeggiare un parco che si chiama Josefwiese: qui potrete vedere l'ultimo rimasuglio (almeno ora nel 2017) di case popolari e operaie del quartiete di Zürich-West. Con tutta probabilità, ci saranno dei grossi cambiamenti nei prossimi anni. Josefwiese nacque alla fine del XIX Secolo per dare un po' d'aria e respiro al quartiere operario. Qui dietro, ora, si trova un termovalorizzatore che brucia la spazzatura organica di Zurigo per produrre energia e riscaldamento per il quartiere. Se non mi avessero detto che lì dentro ci sarebbe stata l'immondizia non ci avrei creduto perché non si sentiva nemmeno mezzo grammo di odore. Il quartiere di Zürich-West è all'avanguardia anche dal punto di vista dell'energia. In poche parole, si auto-alimenta. Verso al fine del Viadukt, la strada curva e punta verso l'Hardbrücke, un viadotto stradale percorso dalle auto. Nello spazio tra il punto in cui vi trovate e il Hardbrücke potrete ammirare la Freitag Tower, ovvero una torre fatta di container, luogo che fu il primo negozio delle borse Freitag, brand totalmente made in Zurigo e ora diffuso in tutto il mondo.

Giardini Collettivi a Zürich-West

Le meraviglie di Zürich-West non finiscono qui e continuano con i "vicini di casa" del negozio Freitag. Arrivati lì, infatti, noterete un piccolo cancello in legno che riporta la scritta Frau Gerolds Garten. Si tratta di uno spazio letteralmente rubato all'urbanizzazione e diventato un giardino urbano collettivo. Chi vuole portare delle piante lì e per poi prendersene cura è il benvenuto. In questi giardino sono sorti anche dei piccoli chioschi dove bere qualcosa e c'è chi ha aperto anche un ristorante o un negozio al suo interno. I giardini collettivi sono una gran bella iniziativa diffusa in una città come Zurigo e quello di Frau Gerold ne è uno splendido esempio. Camminiamo ora lungo la Hardstrasse fino ad incrociare la Schiffbaustrasse. Qui si trova ancora oggi quello che fu uno dei massimi edifici dei cantieri navali di Zurigo. Sembra strano costruire barche in piena Svizzera ma a lì sono usciti un sacco di traghetti per laghi e altre navi. La Svizzera, infondo, è stracolma d'acqua navigabile e da qualche parte bisognerà pur costruire navi. I cantieri navali di Zurigo, le officine e le fonderie che costituivano il loro indotto sono state una risorsa industriale e di vita immensa per la città. Dentro il cantiere principale, lo Schiffbau per l'appunto, si trova ora un teatro e un locale davvero bellissimo. Permettetemi il paragone, il bar d'entrata dello Schiffbau sembrava uscito da un'inquadratura di Stanley Kubrick. Vale la pena di andarlo a vedere anche solo per questo. A tutto ciò aggiungo la sensazione di trovarsi ancora dentro ad un cantiere, con quell'odore di officina quasi inconfondibile.

Schiffbau Zurigo



Camminando andora dallo Schiffbau verso Technopark troverete una vecchia fonderia che ora è diventata in parte un centro commerciale e in parte appartamenti. L'immagine originaria della fonderia è rimasta ed è impressionante cosa sono riusciti a fare con un tale edificio. Proprio lì vicino, sulla strada principale, troverete le fermate dei tram che vi porteranno di nuovo verso il centro. Ero stata svariate volte a Zurigo ma non mi ero mai spinta alla scoperta di questa zona così bella e così brava a raccontare cosa sia Zurigo e quali siano le caratteristiche peculiari di una città densa di storia (molto più di quel che si immagina) eppure così proiettata verso la modernità che piace a me:  quella che fa del passato una risorsa, un punto di partenza, una gemma preziosa da conservare senza che ne si diventi schiavi e si resti così ancorati ad un qualcosa che si ammira e basta, senza farlo diventare parte della nostra vita. Anche per questo Zurigo mi piace da matti!


Tutte le foto sono © Giovy Malfiori - riproduzione vietata

Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.


Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...