West Philadelphia: scoprire la zona dei murales

Dove trovare i murales di Philadelphia


Se il cuore di Philadelphia è il suo centro storico, la sua anima è sparsa nei quartieri popolari, quelli della vita di tutti i giorni, quelli in cui nascono persone normali che, dopo anni, raccontano la propria vita in un telefilm capace di portarli sotto le luci della ribalta. Questo è il pensiero che faccio quando penso a West Philadelphia, il luogo in cui nacque Will Smith e che oggi è la sede diffusa di uno dei progetti artistici più belli e ambiziosi della città: il Love Letter Mural Art Program. Oggi vi racconto come e dove scoprire i più bei murales di Philadelphia.

La spilla "biglietto d'ingresso" per il tour dei murales

Il centro di Philadelphia è il regno della storia, dei padri fondatori, di quell'America raccontata in romanzi che hanno fatto loro stessi storia. Benché ambientati in zone diverse, penso sempre a Via col vento di Margaret Mitchell e Piccole Donne di Louise May Alcott quando metto vicine le parole Storia e Stati Uniti. Camminando per Philadelphia alla scoperta dei luoghi storici il mio pensiero non è cambiato. C'è poi North Philly, che è la vera ed indiscussa patria di Rocky Balboa. E c'è anche West Philly, luogo in cui è cresciuto Will Smith e dove iniziano le avventure televisive del Principe di Bel-Air. West Philadelphia è, ancora oggi, la zona abitata dalla comunità afro-americana: sicuramente non un posto facile e un quartiere dalla facciata limpida e serena ma il luogo giusto per far fiorire l'arte dei murales.

Itinerario Murales di Philadelphia

Il progetto Love Letter Mural Art ha letteralmente occupato questo lato di Philadelphia. Questo progetto si inserisce in quelli supportati da un'importante fondazione della città che ha visto nei murales di Steve Powers (chiamato anche ESPO dal popolo dei graffiti) una speciale espressione dell'anima della città. Come già vi scrissi in altri post, Philadelphia significa città dell'amore fraterno e William Penn volle dare questo nome alla nuova colonia inglese perché quello doveva essere un luogo nuovo dove ognuno avrebbe trovato amore, solidarietà e rifugio. Philadelphia ha fatto del concetto di amore (generale e cosmico) una delle sue più grandi peculiarità da raccontare anche attraverso l'arte più underground e cittadina che ci sia: i murales.



La città ne è tutta intrisa ma i murales facenti parte del Love Letter Program si trovano tutti a West Philly e per vederli occorre prendere la metro e uscire dal centro. La Pennsylvania Academy of Fine Arts organizza dei tour guidati che partono proprio dalle porte di questo museo molto importante e che vi condurrano a West Philly utilizzando i mezzi pubblici. Il tour, ve lo dico in tutta sincerità, è interessante per avere una prima idea di dove trovare i graffiti e per segnarsi a che stazioni della metro scendere. Per quel che riguarda la mia diretta esperienza, posso dire che sarei tornata da sola a rifare tutto il giro per avere la possibilità di godermi la vista dei murales un po' di più.

Murales di West Philadelphia


La linea della metro da prendere per raggiungere i murales di West Philadelphia è la Market-Frankford line, contraddistinta dal colore blu. La fermata centrale, proprio vicino alla City Hall, è quella della 15th strada. Dovrete prendere la linea che vi porta verso Market o Millbourne. I murales si trovano quasi tutti in corrispondenza delle fermate della 52nd e 56th strada. Queste sono le zone centrali di West Philadelphia. I murales si scorgono meglio dall'alto delle piattaforme delle fermate. Non tutti sono adatti ad essere ammirati dal basso. L'idea del Love Letter Program è proprio quello di mostrare alla gente di passaggio alcune immagini che interpretano e raccontano il concetto d'amore, così quasi come fossero un piccolo grande abbaglio capace di mostrarsi dal finestrino per poi sparire un minuto dopo.



Un biglietto della metropolitana di Philadelphia costa dai 2,50$ ai 4,50$ circa, a seconda delle zone che si vogliono percorrere. A conti fatti, il massimo che potrete spendere andata e ritorno dal centro città è 9$ o poco più. Il mio consiglio è quello di esplorare la zona dei murales di Philadelphia in pieno giorno e magari con un piccolo gruppo di persone.
Metropolitana Philadelphia


Siate discreti perché certe zone della città si visitano in punta di piedi e in pieno rispetto delle persone che vi vivono. Siate ballerine sinuose e non elefanti in una cristalleria. Aprite gli occhi alla bellezza dei murales di Steve Powers e stupitevi del fatto che, da qualche parte del mondo (per fortuna, ci siamo ancora fondazioni capace di credere nell'arte in tutte le sue forme, in tutti i luoghi e in tutti i laghi. 

Il downtown di Philadelphia visto dal lato ovest della città

West Philadelphia con la sua vita reale, i suoi murales, l'esistenza da prendere a morsi tutti i giorni e l'immensità di colori di cui è fatta è stato, per me, un gran posto per capire meglio la città, per guardare lontano, oltre i binari e lasciare che lo sguardo sbatta sui grattacieli di downtown... Là, alla fine dei binari d'acciaio e oltre i treni rumorosi che solcano queste linee perenni giorno dopo giorno.

" I saw my reflection in a window,
I didn't know my own face
Oh brother are you gonna leave me wastin' away
On the Streets of Philadelphia
"



Tutte le foto sono © Giovy Malfiori - riproduzione vietata

Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...