Un giorno a Chester: viaggio nel cuore dell'Inghilterra

Itinerario di un giorno a Chester


Chester, la madre di tutti gli accampamenti romani in terra Britannica, quella città da vedere (anche in un giorno) per capire molto dell'Inghilterra in poche ore. Un luogo dove restare un po' di più per darsi la possibilità di una visita con pochi turisti e per pianificare il proprio viaggio on the road in Gran Bretagna. Chester è un po' un cuore pulsante della perfida Albione, una città che sa raccontare molto a chi si ferma e la sa ascoltare senza pregiudizi e con tanta curiosità.

Chester è una di quelle città inglesi che potrebbero essere paragonate ad un'enciclopedia. Ogni sua parte è capace di raccontare qualcosa di diverso e, mettendo assieme tutti i pezzi, si arriva ad avere un'immagine quasi completa della storia d'Inghilterra. Situata nella splendida contea del Cheshire (un sacco di gente famosa vive nel Cheshire, perché bellissimo e perché ben posizionato logisticamente), Chester è sempre stata un centro importante del mondo britannico. Vi si può arrivare tranquillamente in treno sia dal sud che da nord. Liverpool dista solo 40 minuti di treno mentre Londra (Euston Station) è a circa 2 ore appena. Chester è un importante nodo ferroviario per chi voglia visitare il Galles del Nord. Proprio qui passa il treno che porta a Bangor e Holyhead. 


Il centro storico di Chester si gira rigorosamente a piedi ed un piacere perdersi tra le sue vie, notando su ogni casa le varie epoche storiche. A tratti sembra un piccolo ed elegante puzzle da scrutare, quasi come si fosse seduti ad un tavolo intenti a comporlo. La prima cosa che si nota di questa città inglese è la pianta del suo centro storico: tipicamente romanaChester è la parola inglese che deriva dal latino castrum, ovvero accampamento. Qui era di stanza la XX Legione, reggimento che diede a questo luogo il nome di Castra Deva, dato che qui vicino scorre il fiume Dee. Dopo la caduta dell'impero romano d'occidente, qui rimasero a vivere dei cittadini romani britannizzati i quali, col tempo, si fusero con i sassoni i normanni. Senza scrivere un compendio di storia inglese, vi posso dire che Chester ebbe un ruolo fondamentale nel periodo della Dissolution (Enrico VIII vi dice nulla) e anche nella guerra civile di Oliver Cromwell. La sua fama non cessò con la rivoluzione industriale e la vicinanza al porto di Liverpool garantì alla città un ruolo commerciale importante.

Oggi si viene a Chester proprio per vivere, passeggiando, tutto la storia inglese possibile. Arrivando a piedi dalla stazione dei treni, l'itinerario che si può seguire per scoprire Chester non è di certo in ordine cronologico ma, sicuramente, non vi confonderà le idee. Partiamo quidni dall'area di Northgate, dalla quale accediamo al centro storico. Quelle che vedrete attorno a voi sono le case del periodo tardo-medievale e Tudor. Come al tempo, questa zona della città è densa di negozi di ogni tipo. Percorrete Northgate street guardandovi attorno, finché non arriverete alla Cattedrale, con annesso giardino. Vale la pena di fermarsi un po', soprattutto per godere della sensazione di silenzio che si prova nello stare 5 minuti almeno nel giardino della Cattedrale. Da lì continuate per Northgate street fino all'incrocio di Foregate Street.



Qui troverete Chester Cross, l'incrocio più importante della città fin da tempi molto antichi. Qui si trovava il centro di scambio commerciale più grande di questa parte d'Inghilterra, almeno fino alla Guerra Civil (XVII Secolo) quando questa parte della città subì pesanti danneggiamenti. Dall'incrocio, tenendo le spalle alla cattedrale, seguite a sinistra per Foregate street. Arriverete a sbattere letteralmente addosso all'Easter Gate Clock, l'orologio del 1827 dedicato al regno della Regina Vittoria. Questo è uno dei punti d'accesso alla passeggiata lungo le mura medievali della città. Il mio consiglio è di proseguire nell'itinerario prorio lungo le mura di Chester, in direzione di Newgate. 



Una volta arrivati a Newgate scendete dalle mura e dirigetevi lungo Pepper Street fino ad arrivare nella zona delle rovine romane. L'anfiteatro romano di Chester è uno dei più visitabili e maggiormente conservati di tutta la Gran Bretagna ed è un piccolo grande spettacolo ammirare tanta romanità (che per noi è di casa) così distanti dall'Italia. La vita delle legioni romane in Gran Bretagna è un qualcosa che mi interessa moltissimo e la visita a questo luogo mi ha a dir poco emozionata. I più curiosi non restino solo ad ammirare il teatro in tutta la sua bellezza. Spingetevi oltre perché, proprio adiancente alle rovice, c'è una vecchia chiesa medievale davvero interessante. Si tratta di Saint John the Baptist, in rovina dalla fine del 1500. Fu fondata nel primo Medievo (intorno al VII Secolo) e probabilmente è sempre stata un centro di culto molto importante. Le rovine su di me hanno sempre un certo fascino e questa chiesa mi è davvero rimasta impressa.



Non potete andare via da Chester senza essere tornati in centro in cerca di un buon pub dove sedervi, bere una pinta di birra buona e rilassarvi un attimo. La nostra scelta è caduta, per puro caso, sul Marlborough Arms, in Saint John Street, luogo dove passare nel ritornare dalle rovine romane verso Chester Cross. Il pub è tranquillo, rilassato, ben curato: il luogo ideale dove stare tranquilli per un po' e osservare la cartina di Chester per capire quanto ancora si vuole o si può vedere. 

Piccolo post scriptum per gli appassionati di rovine romane in Inghilterra: Chester è uno dei cuori della romanità nel Regno Unito ma non sbagliatevi se volete visitare il Chesters (con la s) Roman Fort: quello si trova in Northumberland, lungo il Vallo di Adriano.


Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...