Inghilterra da conoscere: Bristol

Viaggio a Bristol


Giorni fa ho ripensato un po' a quei posti nel mondo un po' lasciati nelle retrovie (chissà poi perché). Si tratta di regioni, città o pezzi di nazioni che solitamente non sono mia nella lista delle cose fondamentali da vedere nel pezzo di mondo di cui fanno parte. E di nuovo... chissà poi perché. Una di queste città è sicuramente Bristol, luogo di cui ho già parlato, ma del quale torno a scrivere perché - tanto per essere sinceri - vorrei tornarci per vivere questa città del Somerset come merita, come la protagonista di uno stupendo viaggio in Inghilterra.

Lo stupore che si prova di fronte ad un luogo inaspettato che ci entra nel cuore è davvero grande, ancora di più in quest'epoca di villaggio globale, dove la tecnologia ci dà la possibilità di conoscere una città ancora prima di vederla, ci lascia scandagliare la via del nostro hotel o del nostro ostello per capire che tipo di ambiente avremo attorno e, addirittura, ci permette di entrare in un museo ed esplorarlo virtualmente. La curiosità è pane quotidiano dell'essere umano (e guai se non fosse così) ma spesso, di fronte a città che sembrano "secondarie" non proviamo mai lo stesso livello di questo sentimento e allora aspettiamo di arrivare là per vedere l'effetto che fa.

Tra Bristol e me è andata proprio così. Tanti viaggi in Inghilterra, parecchi passaggi da quelle parti ma solo una volta ho aperto gli occhi e l'ho guardata con l'attenzione che ha sempre meritato. Bristol è il luogo perfetto dove approdare con un volo low-cost per l'Inghilterra, per esplorare il sud-ovest del paese o entrare in Galles dalle contee del sud. La Cornovaglia è vicina, Bath è vicina, Glastonbury è a due passi e Cardiff a poco più di 40 minuti di treno. Diciamolo, per chi ha nel cuore certe passioni britanniche (leggi= il rugby), Bristol è molto più congeniale di Londra. A partire dai prezzi degli alloggi, per arrivare a quelli di pranzi, fish & chips e birra.

Bristol Temple Meads - © Giovy

Perché mai uno dovrebbe fermarsi a Bristol?
Il primi due motivi che vi sto per elencare sono la causa del mio primo stupore verso questa città inglese. Solo l'arrivo nella stazione di Temple Meads basterebbe per per giustificare un viaggio da quelle parti. E' una stazione di puro aspetto vittoriano, non troppo grande e piena di vita da osservare. Io un giorno stavo per prendere il treno per Bath quando ho scattato la foto che vedete qui sopra: una fioraia ferma nella sua bellezza, con tutto il mondo in fermento attorno. Ricordo ancora il profumo del caffé di un chiosco vicino che si confondeva con quello dei fiori in una mattina di inizio autunno. Il secondo motivo è un qualcosa che accomuna molte città inglesi: la riqualificazione di zone che un tempo non erano proprio bellissime. Camminate lungo il fiume Avon (già da dietro la stazione) e capirete. 


Cantieri navali da visitare a Bristol


Bristol è, inoltre, una città dal patrimonio marittimo importantissimo. L'area portuale è ora più un luogo di visita che di lavoro (anche se il porto di Bristol è uno dei più importanti d'Inghilterra) e certi cantieri navali, come Underfall boatyard, restano un qualcosa che va assolutamente visitato per capire meglio la storia della Marina Britannica e quella della città stessa. Un altro elemento che, da solo, varrebbe il viaggio è il Clifton Supension Brigde, una splendida opera di ingegneria civile che è diventata ora uno dei simboli della città. Piccola rivelazione: se, dall'aeroporto, prendere l'autobus per la stazione e il centro città, aguzzate la vista perché lo vedrete sicuramente da una buona prospettiva. 


Dove bere sidro artigianale


Questa città del Somerset è, inoltre, un'ottima meta per i buongustai. Questa contea dell'Inghilterra è conosciuta per essere la zona di maggiore produzione di sidro artigianale. Il Somerset è la contea delle mele. Il Bristol Cider Shop è uno di quei luoghi da segnare sulla guida e  non dimenticare mai, soprattutto per chi non ha mai assaggiato un sidro artigianale ed è curioso di sapere qualcosa di più su questa bevanda così diffusa sulle isole britanniche. Ad un buon sidro si abbina sicuramente un'ottima pie, ovvero quella cosa che in tutti i telefilm inglesi (Barnaby in primis) viene definita come "pasticcio di carne". Si tratta di un involucro di pasta di pane (di diverso tipo. Esistono pie anche con la puff pastry, ovvero la pastasfoglia) con un ripieno di carne e verdure. Attenti al menù se non siete soliti mangiare parti di carne poco comuni dalle nostre parti. Traducete per bene, mi raccomanto.


Quartieri street art bristol


Last but non least, Bristol è ancora un grande posto (e lo resterà alla grande) per tutto ciò che è artistico e creativo. Culla del trip-pop anni '90, non è raro trovare serate musicali, anche improvvisate, con protagonista qualcuno dei Massive Attack o dei Portishead. Giusto per stare in tema di creatività geniale, Banksy è di Bristol e si dice che qui ancora viva e operi senza che nessuno conosca la sua identità. E' di pochi giorni fa la notizia che forse si è capito chi possa essere. Strano ma vero, sembra che la sua identità sia contenuta proprio nel progetto dei Massive Attack. Chi lo sa. Quello che è certo è che Stokes Croft sia il quartiere attualmente più artistico e alternativo di Bristol, dove la street art regna sovrana e dove trovare anche ospitalità in cambio di opere d'arte. Segnate, come punto di riferimento, Gloucester Road.

Bristol è una di quelle città che dovrebbe entrare a prepotenza, secondo me, in tutti quegli itinerari studiati da chi (e per chi) ama scoprire la realtà più vera di una nazione, al di fuori di quell'attitudine turistica che spesso snatura molti posti e non ce li fa cogliere per quello che sono realmente. Bristol, per sua fortuna, è sempre stupendamente autentica ed è pronta a mostrarsi sempre con sincerità e ad accoglierti fin dai nostri primi passi lungo l'Avon, mentre camminiamo con Teardrop dei Massive Attack nelle orecchie. 



Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...