Come scegliere l'assicurazione di viaggio

Come scegliere l'assicurazione di viaggio

Come forse già sapete, mio padre ha deciso di cambiare vita ed andare a vivere a Tenerife. Prima di partire, probabilmente per farmi sentire più tranquilla, mi ha chiesto di aiutarlo a scegliere l'assicurazione viaggio che possa coprire eventuali spese impreviste per i prossimi 6 mesi, periodo di prova che si è dato per trasferire la sua vita alle Canarie. Cercando in rete mi sono resa conto che ho sempre dato per scontato che tutti potessero sottoscrivere un'assicurazione di viaggio con la stessa facilità con cui lo faccio io. Mi sbagliavo: ecco perché oggi vi racconto come destreggiarvi tra le assicurazioni viaggio online e scegliere quella che fa per voi, anche in base alla vostra età.


Puntualmente ad inizio di ogni anno, mentre le altre persone fanno buoni propositi sul fatto di iscriversi in palestra o non mangiare meno cioccolato, io mi collego ad internet e acquisto la mia assicurazione di viaggio, che copra praticamente tutto, in tutto il mondo, fatta eccezione per alcune nazioni che, solitamente, non sono contemplate dalle più conosciute assicurazioni di viaggio. Molte compagnie, infatti, escludono dalle loro polizze paesi segnalati come "poco tranquilli" dal sito della Farnesina o luoghi dalle condizioni particolari. Uno di questi, molto tranquillo ma piuttosto particolare in passato, è Cuba. Sapevate, voi, che molte compagnie non coprono i danni o le spese mediche per chi viaggia sull'Isla Grande. Fortunamente ci sono altre compagnie, affidabili e conosciute, che comprendono Cuba nei paesi da loro coperti. 

Per me, per scegliere al meglio un'assicurazione di viaggio, ci sono delle caratteristiche sulle quali non posso passare sopra. E vanno dalla facilità d'acquisto fino alla completezza di polizza. Un'assicurazione di viaggio come si deve, secondo la mia personale opinione, deve essere

- Veloce da preventivare
- Mostrare tutte le clausole in modo chiaro
- Permettere la personalizzazione
- Comprendere la copertura per i dispositivi elettronici che porto con me
- Coprire le spese mediche e il rimpatrio (facciamo tutti gli scongiuri di questo mondo)
- Coprire lo smarrimento del bagaglio (non si sa mai) 
- Coprire la responsabilità civile

Ci sono dei paesi "dalla causa civile facile" dove è fondamentale essere coperti per la responsabilità civile. Per altri, invece, la copertura medica è importante quanto l'aria. Mentre scrivo questo mi viene in mente quella volta in cui, in Brasile, mi venne la febbre alta e pensavo di aver preso la dengue. Si trattava, in realtà di una semplice (si fa per dire) insolazione ma il solo pensiero di andare in ospedale mi metteva i brividi, soprattutto perché, da grande incosciente, ero partita senza assicurazione medica e la mia carta di credito già si spaventava per il conto. Poi non ci sono andata in ospedale, giusto per dovere di cronaca. Avevo 20 anni e da quell'esperienza ho imparato a non partire mai senza assicurazione.

Cosa occorre considerare prima di acquistare un'assicurazione viaggio?

- Chiedetevi quanto viaggiate e dove viaggiate: spesso un'assicurazione annuale per tutto il mondo è più conveniente di una che copre due viaggi singoli in Europa. A proposito di vecchio continente, noi come cittadini europei siamo coperti a livello sanitario ma una tutela in più non fa mai male, credetemi.

- Chiedetevi cosa portate di importante con voi: per me computer e tablet sono fondamentali. Potrebbero rubarmeli o danneggiarmeli chissà come. Per questo sono inclusi nella mia assicurazione.

- Pensate a cosa fate soltitamente mentre viaggiate: siete sportivi? guidate molto? siete spesso a contatto con altre persone? Ognuno di noi viaggi in modo diverso e occorre conoscersi molto bene prima di stipulare qualsiasi polizza, sia essa fatta online oppure in agenzia.

- Quanti anni abbiamo? Può sembrare una domanda stupida ma, ai fini assicurativi, non lo è.

L'affermazione fatta qui sopra merita un paragrafo a sé. Mentre cercavo di capire quanto sarebbe costata una polizza per mio padre (che ha 73 anni), ho capito che gli over 65 non sono solitamente contemplati nelle normali assicurazioni di viaggio che si possono acquistare online. Molte compagnie chiedono di fissare un appuntamento telefonico per concludere un preventivo personalizzato, altre hanno sezioni apposite per persone dai 65 anni in sù. Questo genere di copertura assicurativa viene stipulata, per quello che ho trovato io online, per un massimo di 120 giorni di viaggio. Poi va rifatta.

Conoscere il proprio modo di viaggiare è fondamentale, a mio avviso. Ci evita di scegliere compagni d'avventura sbagliati o luoghi che non fanno per noi. Ci permette invece di imboccare la strada giusta, a patto che sia sempre sicura ... ops, volevo dire assicurata!
Non fate gli splendidi senza ragione... scegliete sempre di partire con un'assicurazione di viaggio in tasca, qualsiasi essa sia. 


Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...