Minneapolis-Fargo: il viaggio on the road che farei subito

Viaggio sulle location di Fargo

Quello che vedete qui sopra è un fotogramma di uno dei miei film preferiti in assoluto: Fargo dei Fratelli Coen. Loro sono di Minneapolis e il Minnesota ha sempre una grande parte nelle loro opere. Fargo è il nome di una città del North Dakota, un luogo che determina il confine tra questo stato americano e il Minnesota. Tra Minneapolis e Fargo, passando per Brainerd - città di boscaioli e grande protagonista del fim dei fratelli Coen - ci sono 265 miglia (427 km circa), percorso che rapprensenta, per il momento, un on the road americano che farei subito.

Un viaggio di qualche giorno non basta di certo per conoscere a fondo un luogo ma è sicuramente sufficiente per appassionarsene. Tra me e il Minnesota è andata così. Come quando conosci qualcuno al mare pochi giorni prima di tornare e ti resta dentro quella voglia di immensa di scoprire come sarebbe andata tra di voi nel caso vi foste incontrati prima. Infondo, il Minnesota ed io ci conosciamo da tanto tempo, da quando nel lontano 1996 (oddio, vent'anni fa!!) me ne andai al cinema avvolta da un maglione di lana nero e ne uscii stupita da quello che vidi. Fargo dei Fratelli Coen è per me un capolavoro indiscusso, un film capace di lasciarmi negli occhi un'immensa quantità di colore bianco. Già tempo fa mi dissi che, prima o poi, sarei andata in Minnesota d'inverno per provare quella sensazione di totale perditudine tra la neve racconta da Joel e Ethan Coen.

Downton Minneapolis


Fargo è un film che può diventare ispirazione per un viaggio on the road nel Mid-West degli Stati Uniti, uno di quelli corti oppure la pozione di uno spostamento più lungo. L'autunno potrebbe essere la stagione migliore per un viaggio così e i motivi sono due: il foliage, che in Minnesota si mostra alla grande e, non ultimo, il fatto che le strade sono sicuramente più facilmente percorribili. L'inverno, da quelle parti, è una cosa serie e occorre essere pronti a guidare su strati e strati di ghiaccio, proprio come fa Francis McDormand nel film. Dalla regia mi dicono che gli inverni, ultimamente, sono più miti del solito ma è sempre bene partire preparati. In autunno ci si può godere il viaggio senza la preoccupazione di neve e ghiaccio. Come ci si arriva in Minnesota in autunno? Utilizzando, fino al 1 Ottobre, il volo diretto di Delta Airlines tra Roma e Minneapolis che, ve lo devo proprio dire, è proprio comodo e vi farà viaggiare alla grande, anche in economy. 



Veniamo ora al percorso tra Minneapolis e Fargo. La U.S.Route 10 sarà la vostra migliore amica per lasciare Minneapolis, città nella quale vi consiglio di restare 3 giorni almeno perché merita un sacco. Da lì seguite la statale 10 passando Saint Cloud e Little Falls. Una volta a Little Falls, fate una deviazione e tenete la stada 371. Approderete, proprio come nel film, dritti a Brainerd che, in passato fermata importante della North Pacific Railroad, terra di boscaioli e oggi anche meta di vacanza per chiunque abbia voglia di passare un po' di tempo sulle rive di alcuni dei 10'000 laghi del Minnesota. Brainerd è, come dice il basamento, è la patria di Paul Bunyan, un boscaiolo leggendario e nato dalla tradizione orale dei racconti attorno al fuoco.



Dopo esservi fermati a Brainerd qualche giorno, ritrovate la vostra migliore amica: la statale 10. Riprendete la strada e puntate dritti verso Fargo, nel North Dakota. Attraverserete di nuovo la campagna del Mid-West e ritroverete ancora laghi e zone dove potervi fermare, anche se è Autunno. Godetevi la natura, innamoratevi dei colori che gli alberi vi metteranno davanti agli occhi e respirate la vastità di certi paesaggi che solo gli Stati Uniti e il vicino Canada sanno regalare. Quello che spero per me, nel giorno in cui farò quel viaggio, è di arrivare a Fargo in un giorno senza nuvole, mentre il sole scende oltre l'orizzonte. I colori del tramonto in certi primi giorni freddi è un qualcosa di impagabile. Mi immagino fermarmi lungo la strada, con la città che sembra un cartone nero disegnato sullo sfondo: nel cielo si alternerebbero blu intenso e arancio ed io risalirei in macchina col migliore dei sorrisi stampati sul volto. Che meraviglia solo immaginarlo... figuriamoci viverlo!

Se riparto per il Minnesota a fare questo viaggio on the road, promesso, vi racconto per filo e per segno tutte le location di Fargo



Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...