Reichenbachfall: la Svizzera che vide morire Sherlock Holmes

La cascata di Reichenbach in Svizzera

Sherlock Holmes, nato dal genio di Arthur Conan Doyle, appare per la prima volta in un romanzo nel 1887. Delle sue origini si sa ben poco ma si tente a ritenerlo Scozzese, come il suo inventore, e di certo sappiamo che abitava in Baker Street, al numero 221B, in quel di Londra. Come spesso accade, alcuni personaggi letterari si impossessano della vita del loro autore, tanto che, per sbarazzarsene occorre farli morire. Dov'è morto Sherlock Holmes e perché questo fatto ha a che fare con un viaggio in Svizzera? Lo scopriamo oggi.

Come accade nelle moderne sceneggiatura delle nostra amate o mal-sopportate serie tv, anche i grandi scrittori del passato diventavano prigionieri dei loro personaggi. L'unico modo per mettere fine ad una serie, anche fruttuosa, di storie e romanzi era far morire questo personaggio, per poi ripartire verso altre avventure letterarie. Si dice che Conan Doyle fosse davvero provato dalla co-esistenza tra se stesso e Sherlock, che in parte è investito di alcune delle ossessioni dello scrittore Scozzese. Nel 1893 Conan Doyle scrisse e pubblicò "L'ultima avventura", la storia che avrebbe dovuto mettere la parola fine alla saga di uno degli investigatori più famosi al mondo. Fu così che decise di mandarlo a morire, ovviamente in circostanze misteriose e mai certe (si sa mai che si debba tornare a scrivere di Holmes per bisogno di soldi o di chissà che cosa), in quel della cascata di Reichenbach, una meraviglia di salto che si trova nell'Oberland Bernese.


Fu proprio alla Reichenbachfall che Sherlock Holmes e il suo acerrimo nemico, il Professor Moriarty si affrontarono e il nostro investigatore ebbe la peggio, cadendo nella cascata. Questa storia ha fatto parte della fortuna turistica del luogo. Il resto, ovviamente, è dovuto alla sua bellezza naturale e ad una funicolare molto particolare. Vi ricordate, vero, che la Svizzera è il paese delle funicolari? Quella che percorre ora la gola è una delle più storiche di tutta la Confederazione Elvetica, meta del turismo di gran classe di molti inglesi abbienti ad inizio del XX Secolo, venuto qui proprio per rendere omaggio al personaggio inventato da Arthur Conan Doyle. Il biglietto per la funicolare che porta ai punti panoramici sulla cascata va pagato rigorosamente in Franchi Svizzeri e in contanti. Arrivate preparati. 

Svizzera morte di Sherlock Holmes

Veniamo ora alla cascata di Reichenbach: questa bellezza naturale si è formata grazie alle acque di fusione del ghiacciaio di Rosenlaui, sicuramente non uno dei più conosciuti della Svizzera. Questo ghiacciao, sciogliendosi, dà vita alla cascata e alla gola del Rosenlaui, una di quelle bellezze che spesso le Alpi custodiscono come dei perfetti segreti. Ce ne sono moltissime (e alcune più percorribili di altre): in Svizzera vi consiglio di andare a vedere anche la Rofflaschlucht, una gola formata dal Reno nel Canton Grigioni. Ricordatevi che per visitare le gole occorre avere delle buone scarpe perché l'ambiente è molto umido e si scivola spesso e volentieri. Non so voi, ma a me viene sempre voglia di gettarmi a fare il bagno (cosa vietatissima per la violenza dell'acqua e per la temperatura molto bassa. Si andrebbe in ipotermia nel giro di poco).




Sappiate che per arrivare alla Gola del Rosenlaui e alla cascata di Reichenbach potete usare tranquillamente i mezzi pubblici, sui quali è ammesso anche il trasporto delle biciclette. Oberland Bernese è pieno di linee di autobus (la mitica "Posta") che percorrono vie interessanti e che rientrano in quel piccolo grande sogno che ho in testa e che si chiama Grand Tour. Ci sono già dei percorsi prestabiliti per il Grand Tour della Svizzera ma io ne ho in mente un qualcosa di tutto mio che abbia in sé un po' di letteratura, un po' di musica classica, tanta natura e gusto a volontà. 



Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...