Bretagna: la strada fino a Gâvres

Visitare Gavres in Bretagna

C'erano una volta un paese di nome Gâvres, in Bretagna. Più che paese o paesino lo definirei un "luogo" ed in quel luogo c'ero io, dopo aver passato qualche ora a Lorient, cosa che vi racconterò nei prossimi giorni sicuramente. Perché sono andata a Gâvres e come ci sono arrivata? Ho semplicemente guardato la carta stradale della Bretagna e puntato il dito su quello che mi sembrava un luogo abbastanza ameno: penisole, isole e promontori sono da sempre i miei punti geografici preferiti. Gâvres sembrava avere tutto questo. Perché non andare?

Era lì, sulla cartina della Bretagna che mi guardava e mi diceva "Giovy vieni qui". Io avevo ancora un po' di tempo prima di mettermi in viaggio verso la foresta della Brocéliade e quindi decisi di dare una possibilità a quel promontorio che tanto mi ispirava. Gâvres en Bretagne è un piccolo villaggio di poco più di 700 anime e si trova nella zona della città di Lorient. La penisola sulla quale si trova è stata abitata fin da tempi molto antichi per subire una sorta di abbandono dopo la fine del XIX Secolo. Gli abitanti di Gâvres sono e sono stati sempre legati al mare, alla pesca, alla produzione dell'olio di pesce o quella di frutti di mare. 

Uscendo da Lorient avevo impostato il navigatore per raggiungere Gâvres quando, ad un certo punto, mi sono chiesta, con voce bella alta, se mi stessi perdendo oppure no. La strada diventava sempre più piccola ed io ero la guidatrice più timorosa di sempre, con la mia auto a noleggio. E' molto strano per me girare con un'auto e non con gli autobus o treni. Anyway... guidare verso Gâvres è stata una piccola grande sfida, ben ripagata non appena l'orizzonte si è aperto ed ho rivisto il mare. Sulla strada per Gâvres troverete una zona militare, purtroppo corrispondente con alcuni dei migliori punti panoramici. Lì, come indicato dai cartelli, non è possibile fermarsi o parcheggiare. Andate oltre perché il villaggio non è molto lontano.



Poco prima di arrivare sulla punta del promontorio, troverete sulla vostra sinistra una struttura stile "industria antica" che, attualmente sembra abbandonata a se stessa. Si tratta di un qualcosa, la cui utilità era legata alla più conosciuta della Fortificazione di Port Louis, che si trova non distante da Lorient, dall'altra parte della baia. Io sono arrivata a Gâvres di domenica e praticamente ero una delle 10 anime in giro per tutta la zona. Credo proprio di non essere riuscita a contara più di 10 persone attorno a me. Mi sono fermata e ho cercato di catturare con la macchina fotografica l'essenza di un luogo sospeso nel tempo... E anche un po' nello spazio.

C'era il sole a Gâvres quel giorno, uno di quei soli capaci di spaccare le pietre anche se sei a nord e l'estate non è ancora arrivata. Il mare scintillava come una piccola corona di diamanti e a me ricordava quando andavo al mare da piccola e lasciavo che gli occhi mi si riempissero di luce quando, dopo tanto tempo, rivedevo tutto quel blu scintillare davanti a me. Gâvres sembrava una persona di tarda età, addormentata nell'attesa che rinfrescasse. La laguna attendeva il beneficio dell'alta marea, le barche restavano piegate, le bici appoggiate ai muri, forse abbandonate. L'unico segno di vita era il vento che, in quel momento, mi sembrava gentile, dolce, quasi il perfetto compagno di viaggio.



Giorni fa ho riguardato le foto del mio viaggio solitario in Bretagna e ho rivisto questo posto.
Nel ripensarlo ho capito che, probabilmente, era proprio il momento di raccontarvi quella mezza giornata dalle parti di Gâvres.


Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...