San Francisco e i Cable Car

Calfornia: i cable car di San Francisco

Alzi la mano chi non ha mai visto un film ambientato a San Francisco e non ha sognato, almeno per un minuto, di prendere al volo uno dei tanto celebri Cable Car di questa città della California! Il Cable Car sta a San Francisco allo stesso modo del Golden Gate Bridge, di Alcatraz e delle strade dalla pendenza estrema. I Cable Car non sono solo delle perfette attrazioni turistiche, sono un vero e proprio mezzo di trasporto spesso utilizzato anche dagli stessi abitanti della città. Dove aspettarli e quanto costa una corsa?

San Francisco, prima di andarci, era per me la città del Golden Gate e dei tanti Cable Car visti nei film. Dentro la mia mente ha vissuto per anni un grande questito: riuscirò a saltar su al volo? E a saltar giù senza fracassarmi le gambe? Già mi vedevo spiaccicata per terra dopo un tentato salto atletico fatto per afferrare uno di questi tram così vintage e così belli. Prima curiosità sui Cable Car di San Francisco: i vagoni sono quasi tutti diversi e provengono da tantissime città del mondo. Vi potrebbe capitare quindi di salire anche su un tipico tram giallo milanese. Così, giusto per dire.

I tram di San Francisco seguono principalmente tre linee: due collegano il centro con il Fisherman's Wharf (Powell-Mason e Powell-Hide) mentre la terza percorre la California Street. Sul sito ufficiale dei San Francisco Cable Car c'è la cartina con linee e fermate. Il primo vero viaggio dei Cable Car è datato 1873, momento in cui San Francisco era "the place to be" e tantissima gente ancora transitava per la California per la corsa all'oro. Fu uno scozzese ad introdurre questo sistema di trasporto nella città californiana. Se, come me, siete appassionati di storia, non perdetevi il Cable Car Museum: è gratuito e vi permetterà di fare un viaggio nel tempo e nella storia di questo tram così famoso in tutto il mondo. 


Com'è viaggiare con un Cable Car?

Bello, a dir poco. Quello che ho preso io mi ha portata da Union Square fino al Fisherman's Wharf. Il viaggio è relativamente lento e può capitare che il tram sia un po' pieno. In alta stagione succeede anche di trovarsi di fronte delle code kilometriche per poter salire. Voi non disperate e cercate di studiare tatticamente il vostro giro sul Cable Car di San Francisco. Il mio consiglio è quello di prendere le prime corse del mattino. Ce ne sono alcune anche alle 6, nel caso vi sembri impossibile prendere il Cable Car ad orario normale. 


Quanto costa una corsa sul Cable Car?

Il biglietto one-way costa 7$, non pochi ma perfettamente in linea con la bellezza dell'esperienza. 

Esistono dei pass giornalieri e dei biglietti speciali. Ecco quanto dice il sito ufficiale della rete dei trasporti di San Francisco.

costo dei biglietti del cable car di San Francisco

Il San Francisco City Pass è una valida alternativa all'acquisto di un singolo biglietto per il Cable Car. Come molti altri pass turistici, il San Francisco City Pass offre una serie di opportunità gratuite (ovvero pagate nel costo del pass) e scontate per chi ha voglia di esplorare la città. Acquistato online è molto più conveniente rispetto all'acquisto una volta arrivati in California.

Tornando al Cable Car, io non ho visto nessuno saltar giù e su con un perfetto e californiano gesto atletico. Mi hanno assicurato che ci sono persone che lo fanno ma quel che è certo è che non l'hanno fatto davanti ai miei occhi. Ecco una (tra le mille) buona ragione per tornare nella Bay Area e godersi ancora un po' San Francisco. Se c'è una cosa che amo fare quando arrivo in un luogo tutto da scoprire è saltar su a caso in un tram o un bus e girare la città, guardandola con occhi curiosi. Spesso si scoprono cose che non si erano nemmeno immaginate o lette su nessuna guida. 

Ci sono ancora tante cose che ho lasciato sulle strade di San Francisco, manco fossi una versione italiana e fin troppo adulta di Pollicino e tutto quello che voglio ancora vedere fosse come un cesto con piccole grandi briciole di pane da seguire e raccogliere. Chi lo sa! 


Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

4 commenti:

  1. Sono i tram della linea che va dai Pier a Market Street che sono quelli vecchi dismessi da varie aziende di trasporti di altre città (Milano compresa)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono riuscita a prendere quelli che arrivavano dal Portogallo. Sarei stata curiosa di prendere un tram milanese. Dovrò tornare per riprovarci.

      Elimina
    2. Sono i tram della linea che va dai Pier a Market Street che sono quelli vecchi dismessi da varie aziende di trasporti di altre città (Milano compresa), non i Cable.

      Elimina
    3. Grazie per la tua precisazione. Vuol dire che mi hanno detto una cosa sbagliata mentre ero là :)

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...