Viaggi on the road invernali: dove andare?

Viaggi on the road da fare d'inverno


I viaggi on the road in Italia, Europa o nel mondo sono per molti viaggiatori un must da vivere durante la bella stagione, quando le giornate sembrano non finire mai e il sole regala tramonti indimenticabili. Sicuri che una simile esperienza sia una prerogativa dell'estate? Io sono una grande sostenitrice dei viaggi on the road durante la stagione invernale, a patto di studiare per bene l'itinerario, in modo da non farsi cogliere dal buio e con la promessa di avere il giusto equipaggiamento (leggi: gomme invernali adatte al nostro percorso). Quali sono gli itinerari invernali da vivere guidando la propria auto?

Lo sapete, per me e Gian il must del viaggio é il treno. Ci piace viaggiare su rotaia e amiamo farlo in tutte le stagioni. I viaggi in auto, però, hanno fatto parte e popolano ancora la nostra vita di viaggiatori. Ci sono delle belle occasioni che non riusciamo a vivere usando il treno, vuoi per mancanza di linea o perché il tempo non lo permette. Oggi abbiamo pensato di consigliarvi alcuni itinerari on the road capaci di far sognare chiunque ami viaggiare almeno un po'.

1) Alsazia
Splendida in tutte le stagioni, l'Alsazia invernale dà il meglio di sé (almeno apparentemente) durante i mercatini di Natale. Ma per me é speciale proprio nel periodo successivo alle festività, quando tutto sembra tornare normale e il ghiaccio e la neve avvolgono campagna e vigne come fossero la migliore e più importante delle coperte. L'itinerario invernale che vi consigliamo va da Colmar a Ottrott. Provare per credere!

2) Islanda
Questo itinerario per me é ancora un sogno ma é lì, presente nella mia testa da viaggiatrice almeno da qualche anno. Vorrei essere così fortunata da poter vivere l'Islanda sia d'estate che d'inverno, per capire in pieno quell'isola glaciale dal cuore di lava vulcanica. Un itinerario ideale (almeno per come l'ho studiato io) parte da Reykjavik e punta verso Est, passando dalla zona di Djúpivogur, ricca di luoghi interessanti dal punto di vista naturale e archeologico. L'itinerario in Islanda continuerebbe verso Akureyri, la "capitale" del nord dell'isola. La città, infatti, si trova al centro del Eyjafjörður, il fiordo più grande e più ammirato.

3) Yorkshire Dales
Approdiamo in Gran Bretagna e più precisamente nell'Inghilterra del Nord. Il territorio denominato Yorshire Dales si estende dal Lancashire fino a lambire la città di York. Si tratta di un parco nazionale ed é una di quelle zone inglese perfette per ammirare i Dark Sky. Come nel Northumberland, infatti, l'illuminazione notturna é fortemente limitata per favorire l'osservazione delle stelle. Le colline dello Yorkshire sono luoghi speciale su cui camminare d'estate ma d'inverno sembrano una cartolina attraverso la quale viaggiare.  Un possibile itinerario potrebbe partire a Haworth, la città delle Sorelle Brontë per poi puntare verso Nord seguendo strade come la B6160, B6265 e A629. Pub di campagna dove poter gustare qualche specialità locale e zone in cui fermarsi per perdersi nel panorama non mancheranno di certo.

Come si diceva ad inizio post, viaggiare on the road in inverno é bellissimo ma richiede prudenza, attenzione e giusto equipaggiamento. Fate controllare l'auto prima di partire e, nel caso di veicolo a noleggio, chiedete espressamente pneumatici invernali. Informatevi anche sull'antigelo e sui livelli dei liquidi del motore. Sempre in caso di noleggio, pretendete (se sapete dove mettere le mani) di verificare tutto personalmente... e poi partite per il vostro viaggio.
Guidate, dove possibile, lentamente: sarà come immergersi nel paesaggio e gustarlo in pieno.


Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

2 commenti:

  1. Bello e stimolante questo post, Giovy! Io ADORO i viaggi on the road e avendo dalla mia un pilota instancabile e incallito (mio marito), l'auto è il mezzo che normalmente prediligo per andare alla scoperta dei luoghi più disparati...Quanto all'inverno, non sono certo una di quelle che si fanno intimorire!Anzi: trovo che abbia un fascino tutto suo, senza contare che poche cose scaldano il cuore come un bel camino acceso in un vecchio pub di campagna! Fra le tue proposte, tutte allettanti, l'Alsazia è sicuramente quella più "fattibile" a breve termine. Bellissima (ci siamo stati in una toccata e fuga primaverile, ormai diversi anni fa) e non troppo lontana, la rivedrei molto ma molto volentieri. L'Islanda è il sogno che vorrei realizzare al più presto e chissà, magari ce la faccio pure...teniamo le dita incrociate!!! Le Dales le ho viste proprio d'inverno e le ho letteralmente adorate!!! Paesaggio che è pura poesia e poi lo sai...anch'io come te sono una filo-britannica sfegatata! Grazie Giovy per questo piacevolissimo intermezzo di sogni e ricordi. La giornata adesso scorrerà più lieve...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potendo scegliere, io preferisco sempre il treno ma posso dire senza problemi di aver fatto grandi viaggi in auto. Il giro alsaziano é meraviglioso, te l'assicuro.
      Grazie a te per il tuo commento! :)

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...