Alta Val Pusteria (Alto Adige): la sfilata dei Krampus a Dobbiaco

Dove vedere i Krampus in Alto Adige

Da tempo siamo affascinati dalla tradizione alpina delle sfilate dei Krampus, i demoni che accompagnano San Nicola in un corteo tradizionale del quale abbiamo scritto diverse volte su questo blog. Il 7 dicembre 2015 abbiamo avuto la possibilità di partecipare ancora ad uno di questi eventi, nonché di essere frustati a dovere: questa volta a Dobbiaco [tedesco: Toblach] in Alta Val Pusteria [Hochpustertal]. La sfilata locale è la più antica dell'Alto Adige, con oltre 400 Krampus provenienti non solo dall'Italia ma anche da Germania, Austria e Svizzera.

I motivi della nostra passione sono principalmente l'antichità e la genuinità di questa usanza. I Krampus non sono solo figuranti di un corteo mascherato, ma bensì gli eredi di un'arcana tradizione che ha le sue radici sia nel paganesimo nordico che nel protocristianesimo. E, soprattutto, non si limitano a sfilare ma interagiscono col pubblico in modo molto attivo (per usare un eufemismo).

Dove vedere i Krampus

Tali esseri demoniaci possono prendere nomi diversi: non solo Krampus, ma anche Perchten, Klosen, Weisen, Esel, Klaubauf, a seconda del luogo particolare in cui sfilano e della loro origine. In generale vengono detti Toifl, Teufl o Taufl, tutte varianti del tedesco teufel [diavolo]. Si pensa che queste figure abbiano avuto origine secoli fa da bande di ladri che si mascheravano per non essere riconosciuti. In seguito sono stati "arruolati" da San Nicola [Sankt Nikolaus], che in seguito diventerà Santa Claus, cioè Babbo Natale. La sfilata dei Krampus dovrebbe tenersi la vigilia del giorno di San Nicola, cioè il 5 dicembre, ma per evitare sovrapposizioni gli eventi vengono distribuiti in un ampio arco temporale che arriva anche fino al 12 dicembre (come quest'anno).

I demoni servivano sia a dimostrare la supremazia della Chiesa sul Male, sia a spaventare gli eventuali peccatori (spingendoli magari a versare generose elemosine). Strumento d'intimidazione dei Krampus è la frusta, fatta tradizionalmente di fasci di rami di betulla. Oggi come allora gli spettatori corrono il rischio reale di beccarsi una scudisciata. Ovviamente nelle sfilate moderne gli assalti sono figurati, e i diavoli passano lungo un percorso transennato invece di scatenarsi lungo le strade a loro piacimento, accompagnati da un servizio d'ordine. Però se non si è svelti abbastanza si riceve ancora qualche vera e soda frustata — provato sulla nostra pelle, in senso letterale — anche se il bersaglio sono solo le gambe.

Cosa sono i Krampus?

La sfilata di Dobbiaco è stata molto bella e coinvolgente, e soprattutto piena di pubblico che affollava il paese. Nonostante la lunghezza del percorso fosse tutto sommato limitata, la manifestazione è durata quasi due ore, grazie alla corposa partecipazione di molti gruppi di Krampus. Due ore di curiosità e divertimento: curiosità nel vedere travestimenti ed effetti speciali, e divertimento nel cercare di evitare la frustate. I diavoli non erano solo appiedati, ma guidavano anche fantasiosi automezzi ricavati da trattori o tosaerba, ovviamente decorati in modo diabolico. E per combattere il freddo pungente circolavano anche dei distributori di glühwein [vin brulé].

I cortei delle varie località non sono tutti uguali. Ad esempio San Nicola non è sempre presente, mentre a Dobbiaco non solo guidava la sfilata, ma è apparso in anteprima per "benedire" la folla e, ovviamente, farsi fotografare. In questo paese il santo sfila anche il giorno precedente, per distribuire dolci ai bambini buoni.

Quando si possono vedere i Krampus

La bolgia demoniaca è finita nell'affollata piazza di Dobbiaco, dove finalmente abbiamo potuto concederci un bel panino col würstel accompagnato da una birra. Per chi voleva continuare i festeggiamenti è stato organizzato un Krampus Party poco lontano, ma noi abbiamo declinato per motivi di stanchezza — e anche per cominciare a guardare il materiale fotografico raccolto. Una manifestazione molto intensa, con forse un unico difetto: purtroppo non c'era la neve (ma questo non è colpa di nessuno).

Quindi preparatevi già per il prossimo dicembre 2016, fate un appunto sul calendario e consultate le pagine dell'Ente Turistico dell'Alto Adige per scoprire le date dei vari cortei sparsi per la regione. E ora divertitevi guardando la nostra galleria fotografica della sfilata dei Krampus di Dobbiaco.




Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

2 commenti:

  1. La foto più bella è quella della Giovy sorridente come una bambina e il Krampus paurosissimo!! :)
    Non ricordo se eravate stati al carnevale di Termeno - altra manifestazione interessante per l'interazione col pubblico, per così dire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulia!
      Per me i Krampus sono pura magia anche se spesso mi nascondevo per non farmi picchiare. Se non erro, dopo quella foto, ho preso una frustata non indifferente! :)
      A Termeno non ci siamo mai stati... mi informerò!

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...