Itinerari di viaggio in Austria: i Laghi e la Romantische Strasse (e molto altro)

Regione dei Laghi in Austria


Ho sentito dire che iniziare la settimana con un pizzico di Austria faccia un gran bene.

A me particolarmente e lo dico senza pudore o remore. L'Austria mi fa quasi lo stesso effetto della Gran Bretagna. Non so se l'ho mai detto pubblicamente, ma la mia bisnonna materna era austriaca, con tutta probabilità della Carinzia... e con una vicenda che meriterebbe un romanzo intero. Chi lo sa, magari prima o poi lo scriverò ma ora vi porto in viaggio in Austria, partendo da quella magnifica regione chiamata Salisburghese, per un itinerario che sa di lago alpino. Pronti?

Sembro la blogger più di parte a questo mondo quando parlo di certi paesi... ma cosa posso farci se si sono presi un pezzo del mio cuore?! A voi è mai successo!?
Se dovessi scegliere una stagione per esplorare l'Austria, tutta l'Austria in quel coast-to-coast che vi ho raccontato tempo fa, questa sarebbe proprio l'Autunno.
Il Tirolo sembra prepararsi alla neve, la Carinzia, la Stiria e il Burgenland diventano una tavolozza di colori incredibili. Le città sono sempre più speciali e tutto sembra essere un'attesa di quel periodo pazzesco che è l'avvento.

La regione del Salisburghese, nostro punto di partenza è un qualcosa di davvero bello: vi ho già raccontato qualcose nel parlarvi di un posto di nome Filzmoos. Se fossi in voi me lo segnerei come meta per tutte le stagioni.
Il Salisburghese viene spesso messo in ombra proprio dalla città dal quale prende il nome, ovvero Salisburgo. Viaggiatori e turisti da ogni dove si riversano nella città di Mozart, Doppler e Von Karajan senza mettere piede nella regione circostante, perdendosi un grande spettacolo della natura, come quello dato da un intinerario circorlare che porta alla scoperta di alcuni laghi della regione.

L'Austria in generale è una nazione di laghi... ce ne sono dappertutto e per tutti i gusti e i budget di viaggio. La Carinzia vanta quelli più balneabili in assoluto (e l'acqua non è fredda d'estate, credetemi) ma il Salisburghese può iscrivere nel suo carnet alcuni dei più pittoreschi, amati ed ammirati in ogni epoca e da ogni tipo di viaggiatore, compresa colei che spesso è motivo di viaggio verso Vienna: Sissi. Da questa regione, seguendo un itinerario che sa di Lago, possiamo mettere piede anche in altre regioni austriache spesso poco considerate. 

La mia premessa è più che doverosa: negli anni (e studiando un sacco di Storia) sono riuscita a spogliare Sissi da quell'immagine di Principessa delle fiabe col volto della magnifica Romy Schneider, per quanto ami ancora guardare i film che raccontano la sua vita.
La vera Sissi era una donna ben diversa ma una cosa è vera nei film come nella sua vita: lei amava i paesaggi alpini ed ha sempre ricercato nella sua nuova patria un qualcosa che le ricordasse Possenhofen, che in Baviera si trova proprio su un lago. 

Nella regione del Salisburghese, Sissi aveva ritrovato quel senso di casa che sicuramente le faceva bene. E fa bene a chiunque arrivi da quelle parti.


Austria: itinerario di viaggio


Un itinerario come quello indicato qui sopra potrebbe prendervi tre giorni, come una settimana, come due: dipende sempre da quanto tempo vorrete fermarvi in ogni tappa e quali sono le attività che vorrete vivere sul territorio.
Poche parole per ogni Lago sul perché vale la pensa di fare questo viaggio in questa sorte di Lake District Austriaco.
Il punto di partenza potrebbe essere Salisburgo per poi dirigersi versol Il Wolfgangsee, po il Traunsee, l'Attersee, il Mondsee, l'Irrsee e infine il Trumersee.

Ognuno di questi laghi può regalarvi piccoli paesini di poche persone così come località più conosciute, proprio come Bad Ischl, il luogo in cui Sissi e Franz  Joseph diedero inizio alla loro storia. Più o meno romaticamente.
Il Traunsee è capace di mettere assieme meraviglia, dolore e memoria per la presenza, dalle sue parti, di un ex Campo di Concentramento. Se seguite questo blog da molto, saprete benissimo come e quanto io e Gian andiamo in cerca della storia e spesso, almeno per noi, è necessario prendere contatto anche con realtà dolorose e difficili. Il Traunsee è un posto dove la Natura regna alla grande ma dove la Storia di fa sentire.
Una località famosissima sulle sue rive è Hallstatt, ovvero quella che vedete nella foto di copertina del post.

L'Attersee è il lago più grande di tutta l'Austria e sulle sue rive si trova Steinbach, la cittadina dove nacque Gustav Mahler. E', inoltre, luogo di pellegrinaggio per molti cattolici austriaci  che si recano in una chiesa che sorge proprio nei pressi del lago.
Il Mondsee è uno di quei luoghi legati alla preistoria dell'Austria e della vita di migliaia di anni fa. Nei suoi pressi sono stati ritrovati degli insediamenti di palafitte risalenti al neolitico.
Trumersee è il luogo per chi, come me e Gian, ama la buona birra.
La Trumer Pils è nata ad inizio del 1600 e ancora oggi viene degustata a litri dai buongustai che giungono da queste parti.

Molte delle località e dei Laghi che ho citato si trovano sulla cosìdetta Romantische Strasse Austriaca, un tragitto disponibile in 2 itinerari che in circa 380km unisce Salisburgo a Vienna.
Che sia tempo di mercatini di Natale, piuttosto che un autunno colorato o una primavera sul nascere o, perché no, un'estate dal sapore austriaco... credo che questo itinerario possa fare al caso di molti.
Sicuramente... fa per me all'ennesima potenza! 

2 commenti:

  1. Mi sono fermata al Wolfgangsee durante un weekend lungo tra Salisburgo e i laghi (ne ho parlato sul blog), vorrei tornare presto a esplorare quello che abbiamo lasciato da parte :)

    RispondiElimina
  2. Ma quanto è bella l'Austria? Io mi sento un po' di parte ma sono così felice che non sia proprio così distante.

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...