Inghilterra: le bontà del Jolly Fisherman di Craster

Un pranzo al Jolly Fisherman - © 2015 Giovy


Una delle cose belle di quando si parla di mondo con altri viaggiatori è il ritrovarsi a dire "ma dai... anche tu sei stato a mangiare là? Ma quanto buoni sono i loro Crab Sandwich!?". 
Ecco, venerdì scorso è andata così mentre parlavo di un pranzo fatto durante il viaggio in Northumberland. Dopo aver passeggiato per vedere Dunstanburgh Castle, mi sono ritrovata dentro ad un pub (di quelli così belli che speri di incrociare sul tuo cammino una volta nella vita) davanti ad una pinta di Bitter Ale e sandwich al granchio che ricordo ancora. 
Dov'ero? Al Jolly Fisherman di Craster.

Perché uno dovrebbe andare a Craster?

Se cercate delle immagini di questo villaggio di pescatori del Northumberland vedrete poche case, un bel pub, un piccolo porto e una strada da percorrere a piedi che vi porterà verso uno dei castelli in rovina più belli di tutta l'isola di Gran Bretagna: Dunstanburgh, per l'appunto.
Perché fare un viaggio a Craster


Craster è uno di quei luoghi che dividono le persone in due gruppi, principalmente: quelli che arrivano e nel vederlo così piccolo dicono "ma cosa ci stiamo a fare qui tutto il giorno" e quelli che invece esclamano "solo un giorno stiamo qui? Perché?"
Io faccio parte, inesorabilmente e felicemente di questo secondo gruppo.

Come due sono i gruppi di persone che possono formarsi qui, due sono le cose che assolutamente occorre fare se approdate a Craster: restare soli con voi stessi e la bellezza di questo luogo e andare al Jolly Fisherman - dopo esservi ritrovati un po' - e godervi un pranzo da local all'ennesima potenza.Cominciamo con qualche parola sul pub.Il Jolly Fisherman è stato fondato nel 1847 quando l'edificio in cui si trova attualmente era molto più piccolo. Il Jolly - come lo chiamano felicemente gli abitanti di Craster - è sempre stato il punto di ritrovo dei pescatori dopo una giornata in mare.
E dal mare trae proprio le sue specialità, come i granchi che si pescano da queste parti e che amano vivere sugli scogli che costeggiano il sentiero che porta a Dustanburgh.
Il loro colore arancio è poesia messo vicino alle tonalità scure degli scogli.

Se passate da Craster nel week-end e volete approfittare di un tavolo del Jolly, prenotare è la parola d'ordine. Il pub è a dir poco conosciuto e non appena avrete assaggiato il loro crab sandwich capirete perché è il più richiesto della zona.Mi dispiace per i vegetariani o i vegani... certi angoli di Gran Bretagna vanno presi così, anche per le loro specialità gastronomiche.
Il sandwich di granchio di Craster mostra un perfetto equilibrio tra il dolce della carne del granchio e un pizzico di acidino dato, forse, dall'aceto di malto che viene usato per marinarlo.

Parliamo di prezzi: quelli del Jolly Fisherman sono visibili sul sito del pub e, a mio personale avviso, sono piacevolmente in linea col nord dell'Inghilterra che - lo dico per chi non è mai salito fin da quelle parti - non sono di certo i prezzi di Londra (per fortuna).

Crab sandwich Jolly Fisherman
Ecco qui il crab sandwich -  © 2015 Giovy

Altra gioia del palato che si può gustare da quelle parti - perfetta se abbinata al crab sandwich - è la Best Bitter della Black Sheep Brewery. Il birrificio in questione si trova nello Yorkshire e la sua produzione è ben diffusa nelle spine dei pub di tutto il Nord dell'Inghilterra.
Servita a temperatura di cantina, poco gasata e dal sentore di luppolo molto spiccato, la Best Bitter è così buona che me ne sarei portata a casa una cassa intera. 

Un pranzo così, con dei gusti così legati al territorio, con la pioggia battente fuori e il mare del Nord che ti guarda e sembra chiederti - malgrado i suoi modi burberi - di restare un giorno in più lì con lui perché, se anche quel giorno il cielo piangente è padrone di ogni cosa - non si sa mai che il giorno dopo tutto diventi azzurro e brillante.
Perché quella - cara Giovy ormai dovresti saperlo - è la magia di (quasi) tutti i luoghi che hai visto sulla splendida isola di Gran Bretagna

2 commenti:

  1. Bellissimo (e utilissimo) post, Giovy!
    Io credo proprio di appartenere ad una terza categoria di persone: quelle che in un posto così vorrebbero proprio viverci!!! Mi sono già segnata l'indirizzo del Jolly Fisher e pure il nome della birra, che mio marito, da amante delle scure e pastose, apprezzerà sicuramente 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilaria!
      Spero davvero tu riesca a passare almeno un'oretta dalle parti del Jolly Fisherman!

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...