Un piatto di noodles ti salverà!

Cosa mangiare in viaggio

Vi è mai capitato di essere da qualche parte in Europa, soprattutto in certi Paesi, e sentire un gran bisogno di cambiare alimentazione almeno per una sera? Ecco, questo post fa per voi. In viaggio una delle migliori esperienze da fare è provare il cibo locale che, spesso e volentieri, si rivela una scoperta fuori dagli schemi, al di là di quel "ma io non pensavo che qui si mangiasse bene" che tutti, prima o poi abbiamo pronunciato. Alcuni paesi dell'Europa Centrale sono speciali in quanto a street food e a piatti della tradizione... Ma può capitare a tutti di aver voglia di qualcosa di totalmente diverso, o semplicemente di cambiare alimentazione almeno per un giorno. Cosa fare in questi casi? 
Oggi vi racconto la nostra esperienza.

Quando io e Gian siamo all'estero amiamo mangiare cibo locale, prendendo anche alcune abitudini del posto. E' un ottimo modo per scoprire il territorio e anche risparmiare alla grande. Pensateci un po': spesso quando siamo in giro tendiamo a scegliere spesso di pranzare e cenare al ristorante... Ma quale persona comune fa così? Praticamente nessuno, da nessuna parte. Nei luoghi che visitiamo gli abitanti hanno pause pranzo come le nostre, a volte anche più corte, magari fatte di street food o di un panino al volo. E qualche volta si concedono una cena fuori.

La gente normale va al supermercato quasi tutti i giorni, e frequenta ristoranti e negozi gourmet solo per le occasioni speciali.

Questo modo di comportarci in viaggio non è certo una nostra invenzione e sono sicura che molti di voi fanno già così. In Inghilterra, per esempio, abbiamo notato quando siano forti i sandwich store per pranzo (siano essi negozietti indipendenti oppure appartenenti a catene famose) e soprattutto quanto siano convenienti le offerte di meal deal che applicano.

Cos'è un meal deal? E' un'offerta per acquistare un pasto composto da una pietanza principale (di solito panino o sandwich, ma anche pizza, pasta o altro) un contorno (in genere un sacchetto di patatine) e una bevanda (acqua o bibite da 33 cl o 50 cl, a seconda del negozio) ad un prezzo scontato. A volte si può scegliere di prendere altro al posto del contorno, come un dolce o un frutto. 

L'Europa è piena di possibilità di trovare cibo ad un buonissimo prezzo ma panino dopo panino, currywurst dopo currywurst, dopo il ventesimo fish & chips, l'ennesimo stinco con le patate o al centesimo panino Bismark o Matjes, anche il viaggiatore più goloso del mondo sarebbe abbastanza provato da questa sorta di orgia carnivora. Ed è qui che entra in gioco il Fattore Noodles, ovvero quel cibo che ha gradualmente conquistato un po' tutta l'Europa – ma stranamente non l'Italia – e che mette a disposizione il suo "super-potere", ovvero quello di salvare la pancina di tutto i vagabondi moderni.

I noodles, i noti tagliolini di origine asiatica, sono ormai considerati local food in molti paesi della Mitteleuropa, dove chioschi dai profumi orientali si spartiscono la piazza con quelli tradizionali dove si servono i tipici piatti come il già citato currywurst, il classico bratwurst o la mitica schnitzel (la cotoletta alla viennese). In Austria, giusto per farvi un esempio, mangiare i noodles è così già perfettamente austriaco – parliamo delle aree urbane, naturalmente – da concedere a questa pietanza dagli occhi a mandorla più di un'apparizione in film e serie TV.

Quali sono i vantaggi di mangiare Noodles mentre si è in viaggio?

Il primo riguarda soprattutto il prezzo: mediamente di spendono intono ai 4 € (o anche meno) per un bel piattone che toglie la fame e ci fa fare il pieno di carboidrati.

Il secondo sta in quello che viene messo per condire i noodles: la verdura. Io non sono una "verdurara" appassionata – in questo sono rimasta un po' bimba – ma, soprattutto in viaggio, quando si macinano chilometri su chilometri, nutrirsi bene è di fondamentale importanza.

Il terzo è che in genere i noodles si comprano e si mangiano per strada, ma può succedere di poterli ordinare come take away in un ristorante e potersi sedere al tavolo tranquillamente, senza sovrapprezzo o lamentele del ristoratore. Questo è molto comune sia in Germania che in Austria ed io trovo sia magnifico poter mangiare low-cost ma con tutte le comodità.


Dove mangiare i Noodles migliori in giro per l'Europa?


I luoghi che vi indico qui sotto sono stati sperimentati direttamente da noi e ci hanno dato grande soddisfazione.

  • Vienna: alla fermata della metro U4/Margaretengürtel. Uscite dal lato della Margaretengürtel e del Bruno Kreisky Park. Lì troverete un chiosco di noodles spettacolare e molto pulito. Si mangia mediamente con 4 €: noodles preparati al momento e ottima scelta di bevande. Eventualmente, esplorate anche la Maria-Hilfer-Strasse, in centro. 

  • Berlino: Alexanderplatz. Camminate dalla parte della Rathausstrasse. Poco prima del Rote Rathouse troverete un centro commerciale con un supermercato del brand Netto. Lì dentro c'è un piccolo ristorante cinese dove si possono ordinare i noodles take away a 3,50 € circa (prezzo del 2014). Lì è possibile mangiare seduti al tavolo.

  • Amburgo: Hauptbahnhof. Spesso le stazioni all'estero sono posti speciali per trovare da mangiare anche a tarda ora, e quelle tedesche hanno una marcia in più. Le loro food court solitamente ospitano, oltre a fantastiche panetterie, tanti chioschi diversi e permettono di sedersi nelle aree comuni. All'interno di questa parte della stazione di Amburgo si trova un'area specializzata in noodles. Ottimo cibo, tante sedie, prezzo più che buono.

  • Rostock: Supermercato Edeka. Questo supermercato meriterebbe un post a sé ed è una delle cose che più ci hanno stupito a Rostock (e vi assicuro che sono state tantissime). La sede che noi abbiamo testato è in centro, in Breitestrasse. I noodles sono preparati al momento nel banco gastronomia. Sarà sufficiente prendere uno dei foglietti prestampati, scegliere come volete i noodles e consegnare il foglietto al banco. In pochi minuti avrete la vostra scatola take away pagando circa 4 €.
La lista non finisce qui. Se volete saperne di più, contattateci! 

Dopo tutto questo scrivere di noodles, credo che stasera ne preparerò un piattone di quelli speciali. Quelli che al primo boccone ti regalano tanto gusto... E un milione di ricordi che non fanno altro che alimentare la grande voglia di viaggiare che abbiamo nel cuore.


Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...