Lisbona: Alfama e Mouraria, tra ricordi e Lisbon Story

Lisbona: visitare Alfama e Mouraria

Alzi la mano chi non ha mai visto Lisbon Story - il mitico film di Wim Wenders - e chi non ha mai sognato di fare un viaggio a Lisbona dopo aver visto le immagini della città scorrere sulla pellicola del regista tedesco. Lisbon Story è certamente stato, per me, ispirazione per quel piccolo grande primo viaggio a Lisbona, fatto con zaino in spalla e in modo totalmente sprovveduto, tanti anni fa.
Quali sono le location di Lisbon Story e come possono guidarci alla scoperta della capitale del Portogallo?

Lisbon Story di Wim Wenders è un film girato a metà degli anni '90 e racconta un Portogallo che è ancora possibile ritrovare, soprattutto nelle strade dell'Alfama, il quartiere maggiormente utilizzato come location.
Il film aiuta i viaggiatori in un altro compito davvero fondamentale: quello di considerare Lisbona non una città bensì una canzone. Soprattutto se cantata dalla mitica voce di Teresa Salgueiro ed eseguita dai Madredeus.
La Lisbona di Lisbon Story è resa fluida proprio dal forte legame del film con la sua colonna sonora, splendido paragone del legame di Lisbona col Fado e le sue atmosfere.

Se volete colorare il viaggio a Lisbona con un po' di film di Wenders, non vi resta che cominciare dal trovarevi un posto dove dormire in piena Alfama. Io capitai per caso alla Pensao Estrela (in rua Bacalhoreiros) che, stando a quel che dice la rete, esiste ancora.
Passeggiando per l'Alfama non potevo che sentirmi dentro al film, camminando quasi assorta fino ad arrivare al belvedere più famoso della città, dove mi sono seduta e mi sono trovata a guardare Lisbona come si osserva una persona delle quale si è innamorati ma alla quale non si ha il coraggio né di dichiararsi né da essa allontanarsi.

Un'altra parte della città che gli amanti del film di Wenders non si possono perdere è sicuramente Mouraria, resa anch'essa speciale da un'altra canzone dei Madredeus parte della colonna sonora di Lisbon Story.
La canzone ci racconta Mouraria al mattino, all'alba, momento speciale - secondo me - per godersi in pieno Lisbona nella sua bellezza.
Mouraria deve il suo nome al fatto che, in quella parte della città, vivevano gli arabi, o per meglio dire i Mori.
Come l'Alfama, Mouraria è sempre stato considerato un quartiere popolare (c'è chi dice anche malfamato ma non mi sento di supportare questa opinione), genuino e capace di rimanere se stesso per raccontarsi a chi lo visita con scene di vita quotidiana pura e mai falsata.
Mouraria è - oggi - il cuore multietnico di Lisbona, così speciale come solo una città di mare e di porto sa avere.

Non è facile trovare le location precise di Lisbon Story e non credo sia un caso.
Il film tratta proprio di un viaggio, esteriore e interiore, attraverso la città e attraverso chi la esplora.
Wenders pone un accento particolare in Lisbon Story, che vuole essere quasi un consiglio di viaggio per tutti: ascoltate Lisbona, lasciatevi travolgere dai suoi suoni e dai suoi rumori.
Il protagonista gira per la città con un grande microfono (è un ingegnere del suono che si reca a Lisbona proprio a catturare rumori) e vive la città attraverso la musica che regala, fosse essa solo il rumore del tram 28 oppure di un balcone che si apre.

Ho visto tante belle città in giro per il mondo ma Lisbona è sempre lì, dentro al cuore, capace di saltar fuori quando io meno me lo aspetto e farsi notare attraverso un sapore, l'intensità della luce del sole, un odore o, per l'appunto, un suono.
Non ricordo Lisbona per una sua bellezza in particolare (ce ne sono davvero tante).
Non mi viene in mente dicendo "ah sì... devi visitare la tal chiesa o il tal palazzo", come accade quando penso a Parigi, Londra o Berlino.
Lisbona salta fuori come un ricordo vivo e pieno di colore.
Lisbona si fa ricordare perché l'ho vissuta amandola apertamente, senza paura né compromessi.
Ognuno di noi, in un viaggio a Lisbona, è capace di girare la propria Lisbon Story.

Questo è l'insegnamento di quel film e la sua stessa ispirazione.



2 commenti:

  1. Lisboa saudade. Concordo con te, Lisbona è un sentimento più che una semplice città. Bellissimo post

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...