Mangiare a New York: un hamburger segreto!

Dove mangiare hamburger a New York

Viaggiare con la mente è una di quelle cose che ogni tanto amo fare. Mi metto lì e vago ovunque io voglia, non solo nello spazio ma anche nel tempo. Un periodo che avrei voluto vivere per un solo giorno è quello del proibizionismo negli Stati Uniti: trovare la parola d'ordine per entrare in uno speak-easy è qualcosa che ho sempre sognato... e, in parte, sperimentato a New York, un giorno in cui - uscita dal Moma - mi ritrovai a dire ai miei amici: "dove andiamo a mangiare oggi?"

Trovare un luogo dove mangiare qualcosa di speciale a New York non è di certo un'impresa: i food-truck spuntano come funghi e Dio solo sa le bontà che sfornano ora dopo ora.
Ci sono poi i locali storici e famosi, come Katz's Deli, il mitico luogo immortalato nel film Harry ti presento Sally (avete presente la scena del finto orgasmo!? Ecco) e tempio indiscusso del panino col pastrami.
Mentre sto scrivendo questo post sicuramente a New York avranno aperto i battenti almeno due nuove tavole calde, di quelle con le cameriere con la brocca di caffé che ti sorridono e ti versano una tazza ancora prima che tu abbia avuto il tempo di dire "Good Morning".

C'è poi un posto, uno di quelli che molti bramano.
Si tratta di un luogo che si tinge di mistero e di leggenda: potreste sentirne parlare come un qualcosa che non si sa se esiste eppure "l'amico dell'amico di mio cugino ci è andato".
Ebbene... io ci sono andata davvero e sono qui per raccontarvelo.
Oggi vi porto a mangiare uno dei migliori hamburger di New York: buono è buono ma la sua caratteristica principale è il fatto di essere segreto.

Mi piace definirlo come lo speak-easy della gastronomia new-yorkese e il suo nome è Burger Joint.
Non ha insegne sulla strada, non ha una porta di entrata ma si cela dietro un tendone di velluto pesante che farebbe invidia al Pantone Marsala, tanto in voga l'anno scorso.
Si entra, si fa probabilmente la fila, non ci sono finestre.
Si ordina, si paga rigorosamente in contanti e, in meno di 10 minuti (dipende dall'afflusso di persone) si si ritrova con un sacchetto di carta tra le mani: dentro ci saranno le vostre patatine e il vostro hamburger.
Posto permettendo mangerete, vi delizierere e uscirete dallo stesso tendone rosso scuso e vi ritroverete  a puzzare un po' di fritto ma tanto soddisfatti per la scelta del luogo dove sfamarvi.
Il Burger Joint si trova all'interno dell'Hotel Parker Meridien sulla 56esima strada.
Si entra proprio dalla hall dell'albergo, superata la quale troverete un segnale luminoso che vi indicherà la via da seguire. Se ciò non bastasse, un addetto dell'albergo vi farà un cenno affinché non vi perdiate.
Il Burger Joint ha una sede anche al Greenwich Village ma è proprio quel luogo nascosto dai tendoni broccati del Parker Meridien che l'hanno reso il non-plus-ultra dei luoghi dove cercare un ottimo hamburger a New York City.

Le regole del gioco vorrebbero di non raccontare a nessuno l'esperienza al Burger Joint ma in questo modo si perde la bellezza della condivisione di un qualcosa davvero da fare, in quella città che non dorme mai e che sembra cambiare aspetto con la stessa facilità con cui le scale magiche di Harry Potter a Alnwick Castle componevano una nuova combinazione.

Ecco, ora sapete dove andare a mangiare a New York.
Acqua in bocca... almeno finché ci sarete andati di persona!

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...