Cosa si mangia ad Aruba?

Cosa e dove mangiare ad Aruba
Foto © 2015 Giovy
Caraibi e cibo: spesso, se penso a isole da sogno dall'altra parte dell'Oceano Atlantico immagino - è vero - spiagge bianche e tanto relax ma la mia mente si mette subito a tavola. Le isole dei Caraibi rappresentando al meglio il significato dell'espressione "meltin pot", soprattutto a tavola.
L'isola di Aruba non è da meno: la cucina tipica di questo pezzo di Antille Olandesi è caratterizzato da molti fattori. I più evidenti tra tutti sono il retaggio olandese e la vicinanza di altre isole.
Leggete il post di oggi: vi racconterò cosa (e anche dove) mangiare ad Aruba.

Per poter capire il cibo che viene messo sulle tavole di Aruba, bisogna in primis capire un po' le vicende storiche che hanno plasmato quest'isola.
Aruba, nella preistoria, era abitata dagli indios Arawak. Questa popolazione scomparì gradualmente con l'arrivo dei colonizzatori.
In primis furono gli Spagnoli, che la resero parte del loro Regno nel 1499. Poi, nel 1636 arrivarono gli Olandesi, che tutt'ora lasciano la loro impronta sull'Isola. Aruba è uno stato autonomo, menbro del Regno dei Paesi Bassi.

Un secondo elemento non trascurabile per capire il cibo ad Aruba è la geografica: l'isola è vicinissima  a Colombia e Venezuela... e resta comunque di facile influenza da parte del resto dei Caraibi.
Vi racconto tutto questo perché aprire un menù ad Aruba potrebbe essere come fare un viaggio nella storia e nei paesi limitrofi all'isola.

Cominciamo con i piatti d'influenza olandese.

- Il Funchi, ovvero polenta e formaggio Gouda.
Sì, avete letto bene. Polenta ai Caraibi, la stessa polenta che siamo abituati a mangiare noi.
Tagliata a fette, arrostita un po' e impreziosita con il re dei formaggi made in Olanda: il Gouda.
Gli Arubani vanno matti per la polenta e la usano spesso come companatico. Sicché, se la vedete sui menù, non pensate di aver preso un colpo di sole.

- Il Keeshi Yena, ovvero pollo con Gouda
Eccolo qui il nostro Gouda che torna nel Keeshi Yena, altro piatto molto diffuso sull'isola.
Si tratta di pollo cotto, sminuzzato, condito con una salsa molto gustosa e messo in forno con sopra del buon formaggio che lo avvolge completamente. A me è piaciuto moltissimo!

Passiamo ora ai piatti che sanno più di Caraibi, di isole dove il dolce incontra il salato e tutto viene reso speciale regalando sapori che, qui nel vecchio continente, non avremmo mai immaginato di mettere assieme.

- I Gamberi impanati col cocco
Gamberi se ne mangiano in tutti i modi ad Aruba ma quelli impanati col cocco sono davvero grandiosi. L'impanatura è fatta con un po' di pane grattuggiato (come sempre) e con l'aggiunta della farina di cocco. I gamberi vengono poi fritti per bene e serviti con un'altra specialità dell'isola: la salsa chiamata Madame Jeanette.
Si tratta di una purea di papaya impreziosita da peperoncino Habanero (che ad Aruba si chiama, per l'appunto, Madame Jeanette). Un mix di dolce e piccante che non scorderò!

- Gamberi in salsa piccante
Si tratta di una variante per cucinare i gamberi con una salsa sempre a base di papaya.
A questo piatto, per i più temerari, si abbina nuovamente la salsa Madame Jeanette.
La papaya è perfette, per quanto ho potuto gustare, per dare quel non so che di esotico e rendere dei normali gamberi un qualcosa che richiama il calore e il colore di terre lontane.

- I "Fritters" ovvero polpettine di molluschi fritte
Altra delizia che si potrebbe mangiare a kili, per la bontà che si porta dietro.
I "fritters" sono un piatto di influenza jamaicana e sono delle polpettine fatte di piccoli molluschi impastati assieme e fritti. Le polpette vengono servite con una salsa rosa molto fresca.

Ovviamente il cibo tipico di Aruba non finisce qui ma passa attraverso tutto ciò che le reti dei pescatori sono capaci di catturare. Ho avuto la possibilità di assaggiare il Mahi-Mahi che in italiano viene detto "capone". La sua carne è bianca, consistente e perfetta per essere fatta alla griglia.
Sull'isola il pesce viene spesso fritto non appena pescato e questo mi porta a parlarvi dei luoghi dove mangiare ad Aruba.

Ok il gusto... ma dove si può mangiare ad Aruba?
Gli indirizzi che vi voglio lasciare sono quattro. Tre provati in prima persona, il quarto- invece - non ha bisogno di test per provare la sua bontà.

Un locale situato in un patio sulla spiaggia.
Molto frequentato (prenotate, nel caso!), serve cibo dalle 10.30 del mattino alle 11 di sera.
Lì ho assaggiato i Fritters e i Gamberi impanati col cocco.

Si tratta di un ristorante molto easy che si trova nel parco nazionale.
Qui ho mangiato Funchi e Keeshi Yena

Il Bucuti & Tara è un resort motlo bello sulla Manchebo Beach di Aruba.
Si tratta di un luogo dove regna la pace e, per volere della direzione, non sono ammessi minorenni né per soggiorni, né per eventuali cene prenotate al ristorante del resort.
I tavoli sono solitamente solo per 2, fa eccezione un solo tavolo da 6.
Lì ho assaggiato i gamberi in salsa piccante e ho capito la bontà della Madame Jeanette.

E' probabilmente il ristorante di pesce più famoso di Aruba e si trova direttamente sul mare dalle parti di Mangen Halto. Il locale dispone si un attracco per le barche dei pescatori, che portano qui quanto appena pescato. Non c'è possibilità di menù diversi da quelli di pesce e si mangia in base a quanto e cosa è stato tirato su dal mare. Il pesce viene pulito, fritto e servito!

Il mio consiglio è quello di accompagnare ogni piatto con una buona Balashi Beer, la birra locale.

Vi è venuta un po' di fame pensando a cosa mangiare ad Aruba?
A me sì... e tornerei là di corsa ma per ora mi perdo nel guadare la gallery che vi mostra le foto dei piatti.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...