Bamburgh: un castello, la spiaggia, la storia

Visitare Bamburgh Castle
Bamburgh Castle - © 2015 Giovy

C'era una volta Bamburgh Castle, probabilmente una delle roccaforti più importanti e conosciute di tutta l'isola di Gran Bretanga. Il castello si trova in Northumberland, dà il meglio di sé se visto da Bamburgh Beach, la spiaggia immensa che lo separa dal mare del Nord ma anche osservato dal villaggio omonimo ha il suo perché. Visitarlo per me ha voluto dire molto, soprattutto per pensare un po' ad un pezzo di storia inglese un po' oscuro e che ha lasciato il segno. Volete saperne di più?

Viaggio in Inghilterra
Foto da RoughGuide.com

Non c'è viaggio in Northumberland che non contempli anche un breve visita a Bamburgh – che, per inciso, in UK si pronuncia Bamborofh. Qui siamo nell'estremo nord-est dell'Inghilterra, a 35 km dal confine tra la Scozia e Berwick-upon-Tweed. 

Ci sono tracce storiche dell'esistenza di un insediamento fortificato da quelle parti fin dalla dipartita delle legioni romane dalla Gran Bretagna. Sembra che già attorno al 500 d.C. Bamburgh fu protagonista di lotte intense per il possesso territoriale di questa parte di Gran Bretagna. Dal momento della sua nascita, questo castello è sempre stato la "casa" del re di Northumberland...già, perché il Northumberland era un regno a parte, con la sua vita e la sua storia.

Come già vi dissi parlandovi di questa meravigliosa regione dell'Inghilterra, da quelle parti non le mandavano mica a dire quando di mettevano in testa di espandere i propri possedimenti ma nulla fu in confronto con quanto successe a partire dal IX secolo quando arrivarono i Vichinghi.

L'arrivo delle popolazioni nordiche in Gran Bretagna fu la continuazione di quello che sui libri di storia viene definito The Bloody Century [Il Secolo Insanguinato], il periodo tra VIII e IX secolo durante il quale ogni re faceva guerra a qualcun altro. Finché non arrivò la mattina del 8 Giugno del 793, quando l'isola di Lindisfarne, fino a quel momentosede di un convento molto importante, venne invasa dai Vichinghi e venne razziata. Da lì a Bamburgh Castle il passo fu breve e su Bamburgh Beach attraccarono le drakkar provenienti da nord-est. 

I Vichinghi non arrivarono a caso: chissà quante volte avranno scrutato la western shore. Dopo il convento di Lindisfarne, saccheggiarono anche Bamburgh Castle. l castello ne passò di ogni fino alla fine del 1800 divenne proprietà di Lord Armstrong, un personaggio che diede molto al Northumberland e ristrutturò Bamburgh Castle e ne fece la sua casa. Tutt'ora è proprietà della famiglia, che non vive più lì, ma lo apre al pubblico affinché ci possa fare un grande tuffo nella storia della regione e dell'Inghilterra.

Bamburgh Castle si può visitare tutti i giorni, ad orari diversi a seconda della stagione.

L'entrata costa 10,50£ e le vale tutte... se non altro per affacciarsi alla finestra della vita di una famiglia nobile (proprio come accade con Alnwick Castle) e per appoggiarsi al parapetto delle mura difensive, guardare la grande spiaggia sotto il castello e cantarsi nella mente, ad libitum senza sosta

Immigrant Song dei Led Zeppelin... proprio come sto facendo ora che sto per mettere l'ultimo punto a questo post. Non so voi, ma tutte le volte che scrivo di Northumberland sono tentata di tornare da quelle parti. Mi perdo nella vista di Bamburgh Beach e penso di essere là. Venite con me?

Viaggio a nord dell'Inghilterra
 Bamburgh Beach - © 2015 Giovy

Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity. 

2 commenti:

  1. Che spettacolo Giovy!! Non vedo l'ora di tornarci in questo magico covo...cantando a squarciagola le gloriose note di "Immigrant Song" ;)

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...