Inghilterra coast to coast lungo il Vallo di Adriano

Inghilterra: il Vallo di Adriano
Il Vallo di Adriano in Northumberland - © 2015 Giovy

La settimana si apre parlando del Vallo di Adriano e vi dico in tutta sincerità quanto mi piacerebbe essere lì in questo momento. Quel muro venne costruito nel 122 d.C dall'imperatore Adriano, al fine sia di contenere gli attacchi delle tribù che occupavano la Caledonia (l'attuale Scozia) sia per rivendicare il possesso territoriale di Roma. Ho sempre pensato a questo muro come un elemento di difesa e, nel camminare al suo fianco, ho capito quando invece sia più un simbolo di potere.
Preparatevi a fare un viaggio nella storia... oggi si passeggia sul Vallo di Adriano!


Il Vallo di Adriano è stato costruito in uno dei punti più stretti dell'isola di Gran Bretagna.
I cartografi romani dovevano avere una marcia in più per aver capito già così bene la topografia di un'isola così lontana da Romani.
Il muro si trova su una zona davvero speciale: si tratta del corrugamento del terreno dovuto ad un'antichissima eruzione vulcanica. Il risultato di tutto ciò è che dal lato sud (quello dei romani) il muro non è altissimo, dal lato nord (quello dei Pitti e dei Caledoni) il muro sembra invalicabile perché il versante della collina è più alto.

Quello che ci resta ora, tra Cumbria e Northumberland, sono circa 90 miglia di tracciato, a fianco del quale si può camminare, tappa dopo tappa, portando a compimento una sorta di coast to coast dell'Inghilterra.

Cartina Vallo di Adriano

Il confine con la Scozia è stato spostato più a nord, con l'andare dei tempi, ma questo non toglie nulla alla potenza di un monumento che è lì saldo e fiero da quasi 2000 anni.

Come raggiungere il Vallo di Adriano?
Vi rimando ad un post che avevo scritto tempo fa con le indicazioni su come raggiungere il Vallo di Adriano e su come spostarsi con i mezzi pubblici da quelle parti.
Il sentiero che percorre il tracciato del muro è oggi parte dei National Trails: è tutto ben segnato, tracciato e percorribile senza pericoli, stando sempre attenti a terreni instabili e portando sempre con sé la giusta attrezzatura.
Tolti alcuni tratti in cui si sale il dorso della collina su cui è posto il muro, il tracciato non prevede particolari dislivelli difficili.
Bastano tempo e voglia di camminare!

Quanto è lungo il sentiero del Vallo di Adriano?
Come dicevo prima, sono circa 90 miglia, ovvero 144 kilometri, metro più metro meno.
Si possono percorrere solo a piedi: le biciclette, eventuali passeggini o carrozzine non sono ammessi perché il sentiero non è adatto.
Per accedere al Vallo di Adriano non si paga assolutamente nulla.
Nel Regno Unito vige un diritto di passaggio anche su terre che sono proprietà privata.
Potete transitare ovunque (se non è consetito, viene indicato) a patto che si lasci tutto come si trova e si chiudano cancelli o eventuali valichi.
Nel caso ci fossero forti o musei, si paga dove il biglietto è previsto.

Cosa si trova lungo il Vallo di Adriano?
Camminerete con la Storia.
Io l'ho fatto per una mattina intera e, ad ogni passo, non credevo ai miei occhi e toccavo il muro con la mano come se volessi accertarmi che fosse vero.
Il muro era fulcro della vita delle legioni e, sparsi ovunque, ci sono accampamenti o forti militari.
Gli archeologi stanno lavorando da anni per catalogare quanto ritrovato da quelle parti.
Alcune località nei pressi del muro hanno aperto dei musei per entrare nella vita di quegli anni: penso al museo romano di Maryport oppure a Vindolanda, nei pressi di Hexam, uno dei luoghi romani più importanti di Gran Bretagna.

Parallelamente al muro, è ancora più che visibile il tracciato di una strada romana e quello che viene chiamato "didge", una sorta di fossato difensivo ancora ben distinguibile tra i campi.

Come si organizza un trekking coast-to-coast lungo il Vallo di Adriano?
Eh... domandona!
In primis occorre pensare a quanto riuscite a camminare ogni giorno.
Fatto questo, piazzate nella vostra tabella di marcia qualche giorno di riposo qua e là e calcolate il vostro effettivo tempo di percorrenza.
In questo modo capirete se percorrere tutto il Vallo oppure solo un pezzo.
Ci sono delle società che organizzano trekking individuali o di gruppo di più giorni sul Vallo e val la pena di sentire anche loro, se non altro per capire quanto può costare avere un supporto logistico on the road, sempre utile per trasportare i bagagli da una tappa all'altra (nel caso non ve li portiate con voi). La vera grande utilità, per me, di società come queste sta nelle guide, che spesso sono archeologi e che vi porteranno non solo a passeggiare in un luogo speciale, ma sapranno anche farvi tuffare

Forse non ho ancora trovato le giuste parole per spiegarvi cosa sia stato, per me, quel momento passato a camminare accanto al Vallo di Adriano.
Non è l'unico sbarramento romano di Gran Bretagna (più a nord c'è il Vallo di Antonino, del quale resta poco) ma esercita su di me un fascino senza pari.
Il solo pensiero che le legioni siano arrivate fin qui (e ben oltre) genera nella mia testa mille domande e tanta voglia di tornare lassù con la brughiera, la Storia, il vento e un sorriso che dentro il mio cuore era 10 volte più grande.

Giovy Malfiori Travel Blogger
Io, felice con il muro alle mie spalle - © Giovy
Se amate la Storia, il Vallo di Adriano è uno di quei posti da mettere in lista.
Sia che vi camminiate accanto 1 kilometro oppure tutti e 144 km.

Non mi stancherò mai di dirlo: conoscere i confini allarga la mente!
Anche se si tratta di confini tracciati nel passato più lontano.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...