Nizza: anche la Costa Azzurra é low-cost!

Nizza: Costa Azzurra low-cost
Fotografia da NiceTourisme.com

Chi l'ha detto che la Costa Azzurra sia solo un luogo per chi ha il portafoglio a fisarmonica (pieno)? Una città come Nizza, per esempio, sa essere un perfetto luogo low-cost senza perdere il suo fascino e lo charme da Rivière che da sempre la rendono una delle località di Francia più sognate e frequentate tutto l'anno. Se il vostro desiderio è un viaggio in Costa Azzurra senza spendere troppo, beh, quello di oggi è il post che fa per voi!

Quando arrivai a Nizza, dopo una marea di anni, nel Febbraio dell'anno scorso feci subito un giro sulla Promenade des Anglais per respirare un po' di quell'aria speciale che solo la Riviera Francese sta regalando.
Mi sono proprio resa conto, in quel momento, di quanto bella possa essere quella zona di Francia e di quanto io mi sentissi a mio agio malgrado la tanto declamata atmosfera glamour e ovattata della Costa Azzurra.
Questa parte di Francia, per me, è come una bella ragazza che si prepara per uscire: si trucca e si veste a seconda di chi deve incontrare.
Nizza, con me, è sempre stata una città molto alla mano e molto "easy", passatemi il termine.
Un viaggio a Nizza può essere l'occasione perfetta per amare un po' la Costa Azzurra, senza spendere un occhio della testa. Certo... è possibile... inutile meravigliarsi.
Ora vi spiego come.

1) Il cibo di Nizza
Partiamo dal fatto che occorre sempre riempirsi il pancino con qualcosa quando si viaggia... ed è ancora meglio se si tratta di qualche specialità locale.
Nizza è una regina del magico mondo dello street food e le parole d'ordine da imparare sono tante, ma con 2 ve la caverete alla perfezione con grande soddisfazione per la pancia... e il portafoglio.
Sto parlando di Socca e Pissaladière, vere protagoniste del cibo di strada a Nizza.
La Socca è la versione niçoise della farinata di ceci.
Un bel pezzo di questa prelibatezza può costare attorno ai 3€ ma vi assicuro che la dose li vale.
La Pissaladière è una sorta di focaccia condita, solitamente con cipolle e aggiughe.
C'è chi ci mette anche le olive.
Il suo prezzo è simile a quello della Socca è la soddisfazione è garantita.
Se alla sera non volete dedicarvi nuovamente al cibo di strada, esistono una serie di trattorie (anche nelle vie della Vecchia Nizza) dove si riesce a mangiare spendendo il giusto.
Una tra tutte? Lu Fran Calin.

2) Il mare di Nizza

Noi italiani siamo abituati alla scarsa esistenza (o alla non-esistenza) della spiaggia libera.
In Francia l'antifona è ben diversa, e non solo in Costa Azzurra.
Anche a ridosso della Promenade des Anglais troverete un sacco di porzioni di spiaggia dove poter stendere il vostro asciugamano senza inciampare nell'ira dei proprietari di qualche stabilimento.
Spesso le spiagge pubbliche francesi sono dotate anche di bagni e docce per poter servire al meglio chiunque voglia farsi un bel bagno, in acqua o di sole.
Piccola news di servizio: la spiaggia della Promenade non è di sabbia ma di sassolini.

3) Spostarsi in Costa Azzurra
Sì Giovy, vabbé il cibo e il mare... ma come mi sposto per non spendere troppo?
Intanto, a Nizza si arriva comodamente in treno. Soprattutto se siete del Nord Italia.
In secondo luogo, esiste una bellissima card dal nome French Riviera Pass.
Il costo varia dai 26€ ai 56€, a seconda dei giorni di utilizzo (1,2 o 6. E detto tra noi, 56€ per 6 giorni è un gran prezzo). A questa card si può aggiungere un forfait che includa i trasporti, nel caso la vostra esigenza sia spostarvi ed esplorare più la Costa Azzurra.
Questo pass dà anche il diritto ad accedere gratuitamente a molti musei non solo a Nizza ma anche Antibes, Cap Ferrat, Montecarlo, Eze e altri luoghi.
Il French Riviera Pass si può prenotare anche online!

4) Dove dormire a Nizza
Allora la fame è sistemata, così come la voglia di esplorare e di andare al mare.
Cosa manca? Ha sì... dove dormire!
Una delle migliori soluzioni low-cost per dormire a Nizza sono gli ostelli.
Ce ne sono di molti tipi, con soluzioni diverse: dalla camerata alla stanza privata.
Spesso molti viaggiatori hanno un concetto di ostello fuorviante ed errato.
Spesso, fuori dall'Italia, queste stutture possono essere equiparate anche ai bed & breakfast.

Una delle cose che è sempre gratis in tutto il mondo e che auguro a tutti di incontrare mentre si viaggia è la meraviglia. Trovarsi di fronte ad un panorama, ad un profumo, ad un sapore o al semplice colore del cielo e sentire la meraviglia sbocciare nel cuore è un qualcosa che non si può comprare, qualsiasi sia la caratura del nostro viaggio o della vacanza che vogliamo fare.
Ed è garantito che a Nizza ne incontrerete tanta sulla vostra strada!

4 commenti:

  1. Cara Giovy ogni volta che leggo un tuo post mi viene voglia di partire per quel luogo. !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mi dici così sono proprio felice!

      Elimina
  2. Utilissimo! Avevo fatto un pensierino sulla costa azzurra per quest'estate, ma poi ho rinunciato perché mi sembrava costosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Michela! Parti lo stesso e poi mi fai sapere come ti sei trovata!

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...