Francia: 3 ragioni per scoprire La Gacilly

La Gacilly - © 2015 Giovy
La Gacilly è uno di quei villaggi francesi che immagini dipinti sulle cartoline di molti anni fa o magari su foto stampate in toni seppia. Quando attraversi questa cittadina della Bretagna con un mezzo, tutto sempre piccolo e quelle poche strade sembrano volerti fare un regalo, dicendoti "fermati qui un po'". La Gacilly è sia un villaggio tranquillo che un luogo pieno di stimoli interessanti.
Perché inserire La Gacilly nel vostro itinerario in Bretagna? Ve lo spiego oggi!

Mi sono ritrovata a La Gacilly una sera di tarda primavera, quando il pomeriggio, di norma, volge al termine. La bella stagione da quelle parti sorprende, in primis, per la lunghezza delle giornate.
Il tramonto arriva poco dopo le 22 ma il buio tarda a colorare il cielo e fino alle 23 ci si può godere un crepuscolo che sembra non finire mai.
Mettete i colori di una notte che non è mai tale dentro un quadro che porta le immagini della campagna, di case costruite con la pietra grigia, vere e proprie protagoniste di un paesaggio che alterna il verde della natura ai colori antichi delle zone in cui vive l'uomo.

La Gacilly nasce, vive e prospera dentro un'immagine come questa.
Si tratta di un paesino di 2'000 anime, sviluppatosi sulle rive del fiume Aff, corso d'acqua che caratterizza questa parte di Bretagna.

Cosa vale la pena di vedere a La Gacilly?

Come prima cosa, se il vostro viaggio si svolge d'estate, non potete perdervi il Festival della Fotografia de la Gacilly, nato nel 2004 e giunto ora ad un'edizione in cui l'Italia è l'invitata speciale.
Questo festival di fotografia è molto particolare perché è La Gacilly stessa lo spazio espositivo per i fotografi.
Un buon 80% delle opere sono sparse nel villaggio, appese ai muri esterni delle case o usate per adornare vie particoli.
Il festival segue sempre un tema e lo sviluppa seguendo tutte le sue declinazioni.
Di norma apre ad inizio Giugno e chiude a fine Settembre.
Solo le esposizioni interne ad alcuni spazi sono soggette ad orari. Il resto no... e vale proprio la pena di lasciarsi guidare dalle immagini tra le vie della cittadina.
Piccolo warning: crema solare, cappello e repellente per insetti super consigliati!
Il sole batte forte, il vento è fresco e non fa sentire il caldo... e parte dell'esposizione si svolge in un arboretum, dove si baratta l'ombra con la presenza di moscherini e zanzare.

La Gacilly è anche il paesino natale di un uomo davvero molto conosciuto nel mondo... e se non lo è lui, lo sono le sue creme: Yves Rocher.
Lui è nato, cresciuto e vissuto in questo piccolo angolo di Bretagna, facendo molto per il suo paese perché, grazie al prosperare della sua attività, ha saputo creare e dare lavoro a tutti, evitando così lo spopolamento della zona.
Tutto ciò che riporta il marchio Yves Rocher è strettamente legato alla natura e la presenza dell'azienda non ha avuto di certo un impatto negativo sul paese e l'ambiente circonstante.
Troverete il nome di Yves Rocher ovunque a La Gacilly, come a La Grées des Landes, un Eco-Hotel davvero magnifico, con un ristorante da provare e una spa immersa nel silenzio, dove perdersi e dare un nuovo significato alla parola relax.

La terza ragione che potrebbe portarvi a La Gacilly è la voglia di scoprire la Bretagna di terra.
Spesso, quando pensiamo a quella regione della Francia, immaginiamo subito coste sferzate dal vento, fari solitari e oceano impetuoso.
Gran parte del carattere della Bretagna è costuito dal suo essere una regione di terra più che un luogo di mare.
Viaggiando da Rennes verso la Gacilly o dalla costa verso l'interno si ha la possibilità di osservare un paesaggio dolce, calmo, fatto di colori intensi e grande capacità di regalare relax e voglia di continuare a viaggiare allo stesso tempo.

La Gacilly è come uno scrittore che si siede al suo tavolo, con una luce fioca per non stressare gli occhi e, durante la notte, è capace di comporre una di quelle pagine di letteratura capaci di farsi ricordare negli anni.
Allo stesso modo, La Gacilly è una signora bretone dai modi gentili, che ti accoglie in casa sua e ti dice, con tono lieve: "so che ti troverai bene da queste parti".

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...