Il Porto di Amburgo

Visitare il porto di Amburgo
Relax con vista porto (Amburgo) - © 2015 Giovy
Quando si arriva con il treno ad Amburgo, soprattutto d'estate, il giorno sta lasciando il posto all'imbrunire. Il viaggio in treno dall'Italia è lungo ma immensamente piacevole e ti porta dentro la città del nord della Germania in modo lento, quasi come volesse svelarla piano piano. Arrivano ad Amburgo si nota subito una cosa: la massiccia presenza del porto.
Il porto di Amburgo o Hamburg Hafen è il secondo porto più grande d'Europa, con la particolarità di trovarsi a pochi metri dal centro città. Il porto è parte integrante di Amburgo stessa.
Impossibile scindere una città come Amburgo dal suo porto e dalla presenza dell'acqua.
Gru, benne, container, bacini di carenaggio e super navi sono parte stessa della vita della città.
Ad Amburgo tutti e tutto guardano il porto e il porto guarda tutto.
Non c'è confine, se non la parte d'acqua dell'Elba, che separa la vita civile della città da quella portuale.

Il Porto di Amburgo è un mondo che vale la pena di visitare.
Prima di arrivare là. mi sono ritrovata spesso a non apprezzare città portuali perché davano di loro stesse un'immagine fin troppo staccata dal resto della zona alla quale appartenevano.
Per Amburgo non è così.
Lo si capisce alla perfezione quando, con un "Barcasse" si visitano alcuni dei bacini sull'Elba.
Piccola notizia informativa: il porto di Amburgo non si trova sul mare ma sul fiume.
Il mare dista... 100km da lì.
Fa impressione vedere arrivare via fiume navi da crociera oppure porta-container e cargo con migliaia di quintali di merce a bordo.

Fare una visita del porto di Amburgo con un Barcasse vi prenderà circa un'ora e vi conviene prenotare, soprattutto se passerete in città solo un week-end.
La "Grosse Hafenrundfahrt" costa 18€ (e li vale tutti) e vi regalerà un sacco di spiegazioni sul funzionamento del porto e sulla sua storia.
Quando prenoterete, fate presente se parlate tedesco oppure no.
In questo modo sapranno se far ascoltare il commento anche in inglese o altre lingue.

Quando visitare il porto di Amburgo?
Io direi sempre ma sappiate che il 7 maggio sarà il compleanno del Porto e tutta la zona degli imbarchi sarà occupata da una festa senza fine.
Il porto prese vita ufficialmente il 7 Maggio 1189 grazie ad una bolla di Federico Barbarossa che concedeva alla città di Amburgo lo stato di zona franca.
Ogni 7 anni, proprio per questa ricorrenza, la città si ferma per un festival davvero speciale e quest'anno sarà proprio così.
Ci saranno navigazioni speciali, flotte storiche che sfileranno lungo l'Elba, il quartiere di Sankt Pauli si riempirà di musica di ogni genere e, ovviamente, non mancheranno i fuochi artificiali.

Visitare il porto di Amburgo è molto più che la scoperta di una parte di questa città tedesca e anseatica.
Il carattere stesso di Amburgo è intriso dell'anima del porto e di quella volontà di commercio che, nei secoli, ha fatto grande questa zona del Nord Europa.
Potete trovare informazioni sul compleanno nr.826 del porto di Amburgo sul sito dell'Ente turistico della Città.

Penso di avere capito davvero Amburgo quando ho scattato la foto che vedete come copertina del post. Si tratta di un'immagine di ciò che accadeva fuori da un piccolo bar, dove la gente prendeva il gelato e poi si sedeva a guardare... il porto.
Per gli Amburghesi è come ammirare un intero quartire della città: con le sue luci, il suo carattere, la sua vita... capace di dare sostentamento ed energia a tutto ciò che Amburgo rappresenta.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...