Cuba: un Itinerario Rivoluzionario

Itinerario Rivoluzione Cubana
Picture from Wikimedia Commons.
Spesso mi arrivano mail con richieste di informazioni su Cuba.
Io sono sempre felice quando qualcuno vuole organizzare un viaggio sull'Isla Grande, soprattutto se si tratta di viaggiatori curiosi e che hanno voglia di informarsi, per andare oltre la bellezza della spiaggia, del sole, della musica e dei sorrisi.
Per questo oggi vi racconterò un itinerario Cubano Rivoluzionario, legato quindi alla Rivoluzione che trionfò il 1 Gennaio del 1959.

Perchè amo Andeer

Visitare Andeer in Svizzera
Istantanea da Andeer - © 2014 Giovy

Io amo Andeer, un piccolo villaggio nel Canton Grigioni, sulle Alpi Svizzere.
Lo amo perché è uno di quei luoghi che mi calmava quando ne avevo bisogno. Scappavo lì ogni qual volta ne sentissimi il bisogno e l'ho adorato dal primo momento.
Qualche giorno fa sono tornata da quelle parti e il cuore mi si è riempito di gioia.
Oggi vi racconto il perché.

Una cartolina da... Douglas (Isola di Man)

Viaggiare sull'Isola di Man

Questa cartolina è spedita da Douglas [pronuncia: duglas; gaelico: Doolish], capitale dell'Isola di Man (o semplicemente Mann). Come introduzione vi dico che la foto è stata scattata in agosto. Quello che vedete in lontananza è il cloak [cappa o mantello], un tipico fenomeno meteorologico ed allo stesso tempo una famosa leggenda locale.

Cosa fare e cosa non fare in viaggio

Consigli per viaggiare

Giorni fa stavo riguardando la sfilza di post che stanno costituendo la sezione del "Non Fare".
Mi piacciono un sacco, mi piace che molti consigli arrivino dalle persone che vivono in una data città o parte del mondo.
Sono post molto apprezzati anche da voi lettori e per questo vi ringrazio.
Oggi ho deciso, per praticità, di riunirli tutti all'interno di uno stesso posto.
Un po' come fossero una lista da spuntare, in preparazione di chissà quanti viaggi?

Chiapas: la cascata di Agua Azul

La Cascata di Agua Azul in Chiapas Mexico
Foto da Panoramio.com
Giorni fa pensavo un po' al Chiapas e alle tante avventure e sensazioni vissute e provate da quelle parti.
Ripassavo con la mente tutti i miei giorni in Messico, gli spostamenti in autobus, i pranzi ai mercati e i sorrisi delle persone incontrate per strada. Riguardando tutto il film dentro la mia mente mi sono accorta di non aver ancora scritto nulla sulla Cascata di Agua Azul, che si trova sulla strada che da San Cristobal va a Palenque.

Una cartolina da... New Brighton (Inghilterra)

new brighton wirral

Questa cartolina ve l'ho spedita da New Brighton, nella penisola di Wirral, a poca distanza da Liverpool. Wirral è un lembo di terra di forma vagamente rettangolare, delimitato a est dal fiume Mersey e ad ovest dall'estuario del Dee (quindi siamo anche ad un tiro di schioppo dal Galles). In pratica, se vi trovate a Liverpool e visitate il famoso Albert Dock (la vecchia zona portuale recuperata e ammodernata), quello che vedete al di là del Mersey è Wirral.

Una cartolina da... Eoropie (Isole Ebridi)

Spiaggia di Eoropie alle Ebridi

Questa cartolina ve l'ho spedita dall'Isola di Lewis e Harris, nell'arcipelago scozzese delle Ebridi Esterne (leggi qui riguardo al doppio nome). L'immagine è stata presa a Eoropie, nella punta settentrionale dell'isola. Questa è una località appartata e malinconicamente bella a due passi dal mare, con una sala da tè i cui proprietari sono appassionati di fotografia e astronomia (ed i cui lavori potete vederli pubblicati sulla pagina Facebook o sul sito). Sul sentiero per raggiungere la spiaggia c'è l'Eoropie Dunes Park, bel campo giochi per bambini ad ingresso libero, e questo è il cartello che si trova sul cancello d'entrata. La cosa che deve attirare la vostra attenzione non è tanto il fatto di trovare un parco di questo tipo in una località abbastanza sperduta, che è già ammirevole, ma piuttosto la scritta che si trova sul fondo del cartello, che merita una spiegazione perché rappresenta un'usanza una volta diffusa un po' ovunque, ma che ora è diventata una rarità seguita solo da poche comunità. Una delle quali è quella di Lewis e Harris.

Viaggi e Castelli: l'Iron Ring del Galles

Galles Castello di Conwy

Quello che vedete nella foto è il Castello di Conwy, che si legge Conui, perché è gallese.
La cittadina si affaccia in un punto iper-strategico del Galles del Nord ed è un vero e proprio gioiello sotto molti punti di vista: un castello perfetto, un bellissimo villaggio con la presenza di Plas Mawr a rendere più bello il tutto, tanti molluschi (qui sono famosi per le cozze) e un panorama perfetto sulla nazione del dragone rosso. Conwy è solo uno dei gradiosi castelli che Edoardo I lasciò al Galles.
Essi formano l'Iron Ring, l'anello di ferro delle fortificazioni di questo sovrano.
Partiamo alla loro scoperta.

Torcello: la Laguna, La Storia e il Silenzio

Visitare Torcello
Foto da Rete dei Comuni Italiani 
Giorni fa la Laguna Veneta ha vissuto la sua festa più grande celebrando il Redentore. Si sarà bevuto, mangiato, ballato, ammirato i fuochi e incontrato amici. Poi, gran parte della zona sarà tornata nel silenzio. Quel silenzio quasi contemplativo che è parte costitutiva di una delle isole più belle della Laguna Veneziana, almeno secondo me: Torcello.
Oggi vi porto lì.

La Sim giusta per la Francia

Scheda Sim per la Francia
Avete in mente di partire per un bel viaggio in Francia?
Ho un consiglio per voi... per restare connessi anche Oltr'Alpe e continuare a condividere le vostre esperienze di viaggio senza inciampare nel roaming (che, non so voi, ma io non ho ancora ben capito ora con le nuove tariffe europee).
Sto parlando di Orange Holiday... se siete curiosi, continuate a leggere.

Viaggiare e Fare Economia


Come Risparmiare e Viaggiare

Viaggiare ai tempi dello spread non è di certo facile e bisognerebbe istituire un premio per tutti noi che, con zaini in spalla e trolley al seguito, conquistiamo a piccoli passi ogni mese, giorno, settimana o anno un altro piccolo pezzo di mondo.
Oggi mi è venuta una gran voglia di metter giù qualche consiglio che aiuti un po' tutti noi, me in primis, a risparmiare e viaggiare sempre di più.
Pronti? Via...

Dove vorresti essere?

Visitare Aberdaron in Galles
Foto da www.tryfan-rhiw.co.uk
Chiudete gli occhi... dove vorreste essere in questo istante?
Io in questi giorni me lo sto chiedendo molto. Sarà perché, non odiatemi, il caldo è arrivato ed io con temperature così vorrei essere solo in Galles oppure da qualche parte sotto una palma con la possibilità di fare il bagno ogni qual volta volessi.
Mi piace giocare con l'immaginazione perché credo che, infondo, faccia bene immaginare di essere da un'altra parte, con altre sensazioni addosso e con tante giornate diverse da vivere.
Dai... dove vorreste essere?
Io vi dico quali sono i miei luoghi.

Voglia di un viaggio in Carinzia!

Viaggio on the road in Carinzia Austria
Il Wörthersee
Attraversare la Bassa Austria, dal confine di Tarvisio per capirci, fino al confine con l'Ungheria è davvero uno di quei viaggi ontheroad che bisognerebbe provare a più riprese.
Un viaggio ogni 10 anni, per capire come cambia il mondo e come cambiamo noi stessi.
Dovendo raggiungere il Burgenland, io e Gian abbiamo attraversato la Carinzia che, udite udite, ci ha un bel po' preso l'anima.
Ecco perché oggi mi va di parlare di questo splendido pezzo di Austria.

L'estate di Gressoney

Gressoney - Foto di Beppe @ Flickr.com 
Se c'è un posto che per me è un mistero, questo è la Valle d'Aosta.
Ci sono stata un paio di volte, ma soprattutto in transito verso la Francia e non mi ci sono mai fermata abbastanza per capirla, conoscerla ed esplorarla a dovere.
Giorni fa ho puntato a caso il dito sulla cartina di questa regione d'Italia e sono finita su Gressoney.
Ecco qui l'ennesimo post-it sulla mia bacheca dei viaggi da fare.

Luoghi della Grande Guerra

Luoghi della Grande Guerra
Foto da Montagnando.it
Giorni fa pensavo agli anniversari che questo 2014 si porta dietro.
I primi pensieri sono stati per il 25 anni dalla caduta del Muro di Berlino e il Centenario della Prima Guerra Mondiale. La Grande Guerra è sempre stata per me uno di quei periodi da voler studiare, raccontare e sviscerare come pochi altri momenti nella storia del mondo.
Ho avuto la fortuna di nascere e crescere in una parte d'Italia che mi ha sempre raccotanto molto questo periodo e mi ha insegnato il valore della Storia.
Ecco perché oggi ho voglia di segnalarvi alcuni luoghi della Grande Guerra.

Cosa non fare a Edimburgo

Cosa non fare a Edimburgo
Panorama di Edimburgo - © 2014 Giovy

Ah Edimburgo! Non ci potrebbe essere gateway più bello e capace di lasciare il segno in Scozia più della sua capitale. Arrivare qui, scendere dal treno o dal bus dalle parti di Princess Street è come essere investiti da un'onda che porta i colori della bandiera scozzese.
Io e Gian ci siamo subito appassionati a questa città, molto più che al resto della nazione.
Cosa non fare quando si visita la capitale della Scozia?
Ha risposto a questa domanda Matteo Mangiarotti, aka SoloTeo1980, conosciuto su Twitter grazie al Sei Nazioni. Matteo vive in nella capitale Scozzese e conosce bene il luogo in cui passa le sue giornate.
Curiosi di sapere cosa non fare a Edimburgo?

Sono nata da un super eroe

Giovy Malfiori Sono Nata da un super eroe

La copertina del mio nuovo ebook ormai non è più una novità.
Sono giorni che vi martello con questo bel disegno fatto da Luca Golinelli e sono giorni che non mi tolgo dalla faccia il sorriso nato dalla soddisfazione di aver scritto la storia racchiusa in "Sono nata da un super eroe", pubblicato da pochi giorni in collaborazione con Dudag.
Volete scoprire qualcosa di più su questo ebook?

Una cartolina da... Ramsey (Isola di Man)

Una cartolina da... Ramsey
Ramsey è una graziosa cittadina, posizionata in un'ampia baia sulla costa nord-orientale dell'Isola di Man (che si può chiamare anche solo Mann). La cartolina di oggi, in apparenza cheap e poco appariscente, è invece l'occasione per parlarvi di alcune cose curiose ed utili riguardo a questo piccolo territorio del Mare d'Irlanda e al mondo britannico in generale.

C'era una volta a Cesenatico...

Storia degli Hotels Ricci Cesenatico
Sottotitolo: le belle storie italiane sono quelle delle famiglie che, mentre camminano in punta di piedi, costruiscono qualcosa di grande. 

Il post di oggi mi ricorda la mia infanzia, quando con i miei (per qualche anno) sono andata in vacanza in Riviera Romagnola
Quando ero in spiaggia io guardavo sempre verso Cesenatico, quasi come facessi la guardia e stessi attenta che non rubassero il grattacielo.
Oggi vi porto là, per raccontarvi la storia della Famiglia Ricci.

Guida essenziale al pub

Guida essenziale al Pub
Picture by Mike Cordey @ Flickr.Com

Avevo già scritto di questo argomento nella Piccola e Breve Storia del Pub. Ho pensato di approfondire la questione con un altro post sulla gloriosa istituzione che tanta felicità ha regalato e regala alle Isole Britanniche e ai loro visitatori. Qui parlerò di altri aspetti non toccati in precedenza, come usi e nomenclatura. Per chi andrà per la prima volta nello UK, e anche per viaggiatori più navigati ma desiderosi di saperne di più.

Esplorare la Tana del Lupo

Polonia Wolfsschanze
Wolfsschanze - © 2014 Giovy
Quando mi annunciarono la mia partecipazione a BlogginPolonia e mi dissero che sarei andata a vistare le regioni di Nord-Est, mi misi subito a cercare l'esatta posizione della Tana del Lupo, alias Wolfsschanze, perché quello è uno di quei luoghi storici nella mia lista dei "Devo andarci".
Quel posto fu un mistero fino al 1945, quando le truppe russe lo trovarono già in pezzi e ancora oggi, per tanta gente, riveste un ruolo grande perché racconta che anche un uomo solo, con la sua voglia di libertà, può provare a cambiare il corso della Storia.

La Ragazza del Faro

Libro la Ragazza del Lago


Qualche giorno fa mi ha scritto Dario Giardi, l'autore del libro la copertina del quale vedete riprodotta qui sopra. Mi ha raccontato di ciò che ha scritto e del suo amore per la Bretagna che, assieme ai protagonisti in carne e ossa, è elemento fondamentale del suo romanzo.
Tempo fa scrissi un post proprio su una località bretone, Quimper, che fu teatro di un libro che fu capace di sorprendermi: Fede e Bellezza di Niccolò Tommaseo.
Dario mi ha chiesto se poteva raccontarvi il suo "La Ragazza del Faro" ed io ho detto sì.
Questo è un ottimo esempio di quell'ispirazione magica che può nascere viaggiando per il mondo.
Leggete il resto del post e fatemi sapere che ne pensate.

Cosa non fare a Trieste

Cosa Non fare a Trieste
Trieste - Foto di Paolo Maiolin

Oggi sul blog si torna a parlare dei famosi "Non Fare" e lo si fa con una città davvero senza pari: Trieste.
Io non sono esperta di questa splendida città dall'aria Mitteleuropea e quindi ho chiesto aiuto ad una delle persone che ha esplorato la Polonia nei miei stessi giorni: Paolo Maiolin, detto anche l'Ovunquista.
Lui è friuliano e si è trasferito a lì per studiare.
Quali saranno i suoi consigli su cosa non fare a Trieste?

Una cartolina da... Poiano (Reggio Emilia)


Siamo nei pressi di Poiano, un paesino nel comune di Villa Minozzo, nell'Appennino Reggiano. La montagna appenninica solitamente viene valutata un piatto di cachi (come si dice dalle mie parti, e cioè poco più di niente), rispetto ai blasonati rilievi alpini. In realtà è un fuorviante luogo comune: questa catena montuosa riserva piacevoli ed inaspettate sorprese per il visitatore, che sia un turista o un viaggiatore ma comunque curioso abbastanza per fare nuove esperienze.

La Foresta di Bialowieza: how to

Visitare la Foresta di Bialowieza in Polonia
Verso l'ingresso della Foresta di Bialowieza - © 2014 Giovy

Ci sono luoghi che, proprio perché sono immensi, riesci ad immaginare ma l'immagine che ci si costruisce nella testa non arriverà mai vicina alla loro realtà.
Le Foreste primordiali, o foreste vergini, sono alcuni di questi luoghi. Spesso si fanno viaggi lunghissimi per raggiungere luoghi lontani per osservare coi nostri occhi la meraviglia della natura.
Poche volte ho sentito persone chiedersi chissà come fosse stata l'Europa primordiale, quella in cui gli uomini preistorici cacciavano.
Esiste una risposta a questa domanda: Bialowieza.

Una cartolina da... Correggio (Reggio Emilia)


Questa cartolina è abbastanza importante e da conservare con cura. La scritta è sufficientemente chiara e leggibile, e non penso ci sia bisogno di precisare che risale al periodo del Ventennio fascista. Guardatela bene perché non esiste più: infatti la facciata di questo caseggiato, che si trova a Correggio in Via Antonioli, è stata restaurata e ridipinta ricoprendo senza pietà tale reperto storico. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...