Natale e Capodanno in Viaggio

Dove andare a Natale e Capodanno
Ho passato 2 giorni molto intensi in quel di Roma, di quelli in cui fai fatica a guardare fuori per vedere se il sole c'è ancora o ha lasciato posto al crepuscolo. Di quelli in cui sai che poterai a casa qualcosa, frutto del tuo impegno .Viaggiando per tornare a casa mi sono messa a pensare (come se fosse una sorta di invito al contrappasso) a che viaggi fare a Natale e Capodanno, visto che mi sa che non partirò, in attesa di viaggi ben più consistenti da fare a fine inverno.


Se avessi davvero tante possibilità economiche, il primo viaggio che affronterei in questo periodo di feste sarebbe quello verso l'isola di Pitcairn. Parlai già di questo posto sperduto nel post sulle 6 isole calde da sogno che solleticano il mio animo di viaggiatrice.
E' un'isola conosciuta soprattutto tra gli amanti della storia inglese e tra chi è appassionato di cinema e ama Gli Ammutinati del Bounty.
Pensate che l'isola costituisce uno stato a sé, facente parte del Commonwealth.
Mi dicono ci si arrivi in volo dalla Nuova Zelanda. Se potessi, io ci arriverei via mare.

Uno dei viaggi che vorrei fare tra Natale e Capodanno mi porterebbe in un paesino dello Yorkshire che si chiama Haworth.
E' ben conosciuto per essere il luogo natale delle sorelle Brontë e per aver costituito l'ispirazione primaria dei luoghi raccontati dalle grandi scrittrici inglesi (avete capito che stiamo parlando di chi ha scritto Jane Eyre e Cime Tempestose, vero?).

La magia è garantita se si trascorre qualche giorno sull'Isola di Man, dalle parti di un luogo chiamato The Chasms. Qual è la particolarità di questa località?
In primis è solitaria e sperduta, raggiungibile a piedi (senza camminare troppo) da una fermata d'autobus che vi porterà dritti in un paradiso naturale.
La seconda caratteristica è che The Chasms è un fabbrica di nuvole.
Avete mai visto una nuvola nascere dal mare?

Un'altra grande esperienza da fare, a mio avviso, è quella di passare il Natale in un luogo che non ha nulla a che fare con l'atmosfera che tutti immaginiamo.
Non so voi, ma in questo caso io sceglierei la Cina oppure il Vietnam.
Il Vietnam ancora mi manca ma la Cina, vissuta nel giusto modo, è un paese sorprendente capace di farci capire il significato della parola armonia.

Solo per viaggiatori estremi, ecco a voi l'ultima esperienza che mi è venuta in mente: passare il Natale in quel di Novosibirsk.
Non so perché, ma quel pezzo di Russia mi attira come non so cosa.
Mentre viaggiavo in Mongolia, immaginavo spesso come sarebbe stato cambiare treno e continuare verso la Siberia.
Mi immagino quei territori (quasi impossibili per le temperature invernali) come il regno del Mago Gelo, mago immaginario che nella mia mente si impossessava della natura, la ghiacciava e la faceva risplendere quasi come fosse d'argento.
La Siberia sarebbe la giusta fetta di mondo da vedere per raccontare l'argento del Natale.
Almeno nella mia immaginazione.

Dove vi porteranno i vostri viaggi di Natale e Capodanno?
Non partite? Poco male... sedetevi in poltrona come me e raccontatemi cosa immaginate.
Viaggiare è anche sognare.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...