Scoprire Rostock

Visitare Rostock Germania
Rostock al mattino - © 2014 Giovy

Sei a Rostock e ti svegli al mattino presto, circa le 6.30, perché a quell'ora è tutto più calmo, più bello. Apri la finestra e ti ritrovi ad osservare i tetti di una città che stai ancora cercando di capire.
Soprattutto ti ritrovi a pensare come mai il tuo viaggio ti abbia portata lì e come scoprire meglio quella Rostock che, fino a qualche mese prima della partenza, era solo una città su di una carta geografica.
Rostock è una città dalla storia lunga e molto nordica.
La prima traccia di una parvenza di insediamento si ha nel '600 d.C. e si pensa che qui vivessero popolazioni di origine scandinava.
Come molte città tra il Baltico e il Mare del Nord, Rostock diventa città hanseatica (Hansestatdt) dopo la metà del 1200.
Le città hanseatiche avevano privilegi doganali particolari e partecipavano attivamente ai commerci nei tratti di mare sulle quali si affacciavano.
Rostock era, perciò, una città di mercanti che prosperava fin dal buio del Medioevo.
Dal commercio passò ai cantieri navali e tale restò la sua attività principale fino alla caduta della DDR 25 anni fa.

Rostock ha l'immagine di una città del nord, un misto tra germanicità e scandinavicità... ammesso che queste parole possano esistere assieme. La guardi e l'unica cosa che capisci immediatamente è che sei a Nord del continente. Il resto poi non ha più importanza.

Il centro è piccolo e si gira a piedi in un batter d'occhio.
Bellissima è la presenza dell'università, che si dice sia la più antica di tutto il Nord Europa.

Quanti giorni servono per visitare Rostock?
3 possono essere sufficienti per il suo centro e un pizzico della sua storia.
Esiste una Rostock Card che vi garantirà di poter usare per 24 o 48 ore i mezzi pubblici e, inoltre, vi darà la possibilità di sconti e altre offerte.
Fate bene i vostri conti: un abbonamento giornaliero per una persona ai mezzi pubblici della città costa circa 5€.
Se la vostra intenzione è quella di girare anche il circondario, sappiate che c'è una card che comprende anche le zone limitrofe alla città.

Come si arriva a Rostock?
Facile... col treno con DB Bahn.
Da Amburgo sono due ore e mezza di regionale. Da Berlino idem.
Anche Amburgo e Berlino possono essere raggiunte in treno dall'Italia e non dimenticate che in Germania si può viaggiare su ferrovia risparmiando con il Quer-durchs-land-ticket.

Rostock è una piccola perla che profuma di buono quando si passa al porto per mangiare un buon piatto di pesce locale. Rostock si colora di rosa al mattino e ti tutte le tinte del blu la sera, quando il sole tramonta (tardi d'estate, molto tardi).
Sembra una piccola grande donna nostalgica che mostra ancora il suo lato sovietico e, allo stesso tempo, racconta fiera la storia dopo la Wende e la caduta del muro.
Rostock si lascia scoprire, quasi come volesse dire "guarda, sono qua... non mi vedi?":

E' mia opinione che uno dei doveri di ogni viaggiatore sia quello di provare a portare alla luce qualche piccolo gioiello ingiustamente lasciato da parte.
Quella mattina, alle 6.30, mentre guardavo il cielo rosa e Rostock che si svegliava io ho capito davvero di avere tra le mani un piccolo gioiello di Germania.
Una di quelle città alle quali non pensi mai e che, improvvisamente, al primo respiro, ti entrano nell'anima.

PS: questa è la mia descrizione della città. Se volete, c'è anche quella di Gian

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...