Il Mistero di Saint Kilda

Viaggio a Saint Kilda
Saint Kilda (Ebridi Esterne) - Foto da Panoramio.com

Non so come mai in questi giorni ho voglia di un viaggio alle Ebridi Esterne. Queste isole a Nord-Ovest della Scozia sono estreme oltre che esterne. Tutte sono molto particolari ma Saint Kilda vince la Palma d'Oro per l'isola più remota e dalla storia più forte e misteriosa. In gaelico si chiama Hiort, o Hirta e attualmente è disabitata.
Cosa mai sarà successo in un arcipelago così remoto e sferzato dal vento?

Avete presente dove si trova Saint Kilda? Latitudine 57° Nord circa.
La terraferma Scozzese si trova a 160 km, mentre altre isole delle Ebridi Esterne (come Lewis, dove siamo stati noi) sono lontani quasi 62 km.


Se c'è qualcosa che si avvicina al concetto di lontananza estrema, pur rimanendo nel territorio europeo, questa è Saint Kilda.

L'isola è stata evacuata nel 1930 per una questione legata al mistero che la avvolge.
Da quel momento è diventata una dei paradisi per chi ama le terre estreme.
Si arriva qui in giornata e in giornata si riparte, usando dei battelli autorizzati dal National Nature Trust.
L'isola è doppio Patrimonio dell'Unesco: sia per la Natura che vi regna, sia per il retaggio culturale e la sua storia.
Saint Kilda è il regno dei Puffin, le pulcinelle di mare, e di non so quanti tipi di pesce. La flora dell'Isola è un unicum in Scozia e riesce a sopravvivere proprio perché manca la componente umana.
Come succede per l'Isola di Bardsey in Galles, qui non ci si ferma: si osserva e poi si va via.
C'è la possibilità di campeggiare, previa autorizzazione.

Cosa è successo da queste parti?
Per raccontarvelo cito un libro che mi ha stregata: Atlante delle Isole Remote di Judith Schalansky.
Lei narra in poche pagine e con molta precisione ciò che successe qui.
Saint Kilda forma, con alcuni isolotti circostanti, un piccolo arcipelago legato alle Ebridi esterne.
Abitata fin dall'antichità, nel 1850 arrivò lì un'ondata di migrazione di ritorno dall'Australia.
Si dice che fossero tutti galeotti o gente poco per bene e, pertanto, vennero relegati qui con la possibilità di avere una blackhouse (proprio come quelle dell'Isola di Lewis) e alcune pecore.
Fu così che nacque l'unico villaggio dell'isola, con tanto di chiesa e cimitero... ed è proprio qui che giace la soluzione del mistero di Saint Kilda.

In quegli anni, nacquero vari bimbi sull'isola, tutti in ottima salute.
Tempo una settimana dal giorno della loro nascita, i bimbi smettevano di prendere il latte e nel giro di pochi altri giorni morivano. Apparentemente per cause sconosciute.
Dato questo pericolo, tutte le donne dell'isola andavano a partorire sulle altre Ebridi e restavano là un po'. Solo in questo modo i bimbi di Saint Kilda riuscivano a superare il primo mese di vita.
Ai tempi si mormorò ogni genere di funesta profezia, che si alternava a qualcosa di più scientificamente profato.
Molti dissero che si trattava del fumo della torba o di ciò che le mamme mangiavano.

Nessuno ha mai risolto il mistero di Saint Kilda e, nel 1930, tutti vennero portati via dall'Isola per trovare nuova casa sulla terraferma scozzese.

Quello che resta ora è "Village Bay", l'unica baia dove vi fu presenza umana... che si mostra ora con i resti delle blackhouse abbandonate e con la Natura che sta riprendendo lo spazio tolto dall'uomo.

Saint Kilda è un piccolo paradiso da gustare a piccolo bocconi, stupendosi dei suoi colori anche quando il cielo è grigio e si specchia in un mare che è, allo stesso tempo, fratello e nemico.
Arrivare qui richiede un gran bel viaggio e non vi sono navi dirette.
Occorre arrivare prima alle Ebridi Esterne e poi organizzarsi per il viaggio in giornata qui.
Durante i mesi estivi ci sono parecchie persone che vogliono vedere Saint Kilda quindi è sempre meglio prenotare il proprio viaggio per non rimanere fregati.

Qui si gira a piedi, rispettando ogni centimetro di terra calpestata e portando con sé, al ritorno, i proprio rifiuti.
Luoghi come questo impongono la presenza di un turismo responsabile e corretto.

Non so voi, ma io quando ho voglia di isolarmi dal mondo penso proprio ad un paio di giorni in un posto come Saint Kilda.

2 commenti:

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...