Dresda: la Fenice Sassone

Visitare Dresda
Dresda "rinata" - © 2014 Giovy
Oggi il viaggio ci porta in uno dei quattro antichi regni di Germania: sto parlando della Sassonia e della sua capitale, Dresda.
Quando penso a quella città sassone la prima cosa che mi viene in mente è il suo bombardamento, atto ignobile e forse uno dei più tremendi della Seconda Guerra Mondiale.
La città ora è un qualcosa di straordinario, che vale la pena di esplorare e raccontare.

Dresda è una città fatta di tante personalità diverse.
Arrivarci in treno è, secondo me, uno dei migliori modi di avvicinarvisi.
Occorre entrare lentamente in un territorio come il suo... fatto risplendere, martoriato, ricostruito come se fosse una moderna Fenice Sassone.

La città è sempre stata un importante centro sul fiume Elba. Questo corso d'acqua le ha sempre garantito un gran successo in termini di commercio e di approdo di artisti.
Non a caso qui arrivarno personaggi come il Canaletto che, fortunatamente, dipinse alcune vedute del centro storico.
Come accadde con le vedute di Varsavia, sempre dipinte dal pittore veneto, quei quadri ebbero un ruolo essenziale nel momento di rinascita della città.
Era la notte tra il 13 e il 14 febbraio del 1945 quando la RAF e l'Aviazione americana rasero al suolo la città.
Dresda non era un obiettivo militare e, ancora oggi, ci sono fin troppe ipotesi e così poche certezze su quell'atto davvero forte e violento.

Alla fine della guerra di Dresda rimaneva ben poco e, in tempo di ricostruzione, si pensò subito ad intervenire sui suoi palazzi e sulle sue residenze storiche.
Alcune di loro tornarono già all'antico splendore due anni dopo la fine della guerra.

Come mai altre città tedesche sono state ricostruite in completo stile sovietico e Dresda, invece, ha mantenuto lo sfarzo barocco del suo centro così perfettamente sassone?
Questa è una domanda che potrebbe nascere spontanea dopo un viaggio in quella che è la Ex Germania Est.
Il sovraintendente alla ricostruzione della città seppe giocare bene le proprie carte e convincere le alte autorità socialiste dell'importanza della città vecchia di Dresda.
Ecco perché oggi possiamo ammirare il centro storico così com'era prima del 1945, se non più bello ancora.

La Frauenkirche (che vedete nelle foto qui sopra) è il simbolo di ciò che Dresda era, della sua fase di transizione e di ciò che è ora.
Dopo il bombardamento fu lasciata in macerie, anche se il resto della piazza in cui si trova venne ricostruito.
Venne definita "monumento all memoria" dalla dominazione socialista e restò in macerie fino 1991, dopo la riunificazione, per poi essere ricostruita così come l'aveva vista il Canaletto o qualsiasi persona fosse passata da Dresda prima del Febbraio del 1945.
Il restauro terminò nel 2004, restituendo alla città qualcosa di importante e speciale.

Tutta la città è speciale perché sembra essere caduta, per sua fortuna, dentro un incantesimo che ha bloccato il suo invecchiamento e che eliminato la sua vulnerabilità.

Il centro di Dresda si gira a piedi in una mezza giornata.
E' denso di musei quindi, se avete intenzione di passare di qui, prendetevi tanto tempo perchè tutto merita ed è difficile scegliere qualcosa da lasciare indietro.

La Dresden Card può essere un'ottima compagna di viaggio ma quello che più vi servirà sarà la capacità di girare e di lasciarvi stupire, camminando come bimbi col naso all'insù.
Solo così potrete cogliere davvero la magia di Dresda.

Ci sono poche città capaci di essere così "Fenici" e la densa capitale della Sassonia entra a piè pari nella top ten.

2 commenti:

  1. ho visto la Frauenkirche nel '95 in rovina in una Dresda abbatsanza tristarella (ma comunque affascinante) e la scorsa estate, rinata e splendida. ed è stata una vera emozione. Dresda ha un altro volto, bellissimo, e mi è piaciuta moltissimo. peccato che la sosta fosse breve e peccato che molti non sappiano nemmeno dove sia!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una città che merita davvero qualche giorno vissuto con calma. Anche i dintorni sono meravigliosi.

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...