Voglia di un viaggio in Carinzia!

Viaggio on the road in Carinzia Austria
Il Wörthersee
Attraversare la Bassa Austria, dal confine di Tarvisio per capirci, fino al confine con l'Ungheria è davvero uno di quei viaggi ontheroad che bisognerebbe provare a più riprese.
Un viaggio ogni 10 anni, per capire come cambia il mondo e come cambiamo noi stessi.
Dovendo raggiungere il Burgenland, io e Gian abbiamo attraversato la Carinzia che, udite udite, ci ha un bel po' preso l'anima.
Ecco perché oggi mi va di parlare di questo splendido pezzo di Austria.

La Carinzia comincia subito a sorprenderti perché, poco dopo il confine, spunta ben visibile (anche dall'autostrada) il Wörthersee che se ne sta là, bello, placido, blu e molto invogliante... anche in momenti in cui l'estate volge al termine.

Questa regione d'Austria per me è una gran figata!
E scusate il francesismo ma quando un pezzo di mondo è bello...è bello e basta.
Laghi, acque termali, montagne che sembrano saltar fuori da un quadro e tanto, tantissimo bosco che si alterna a radure verde chiaro.
Il colpo d'occhio al quale ci si trova davanti quando si viaggia on the road da queste parti è così intenso che ogni tanto è necessario fermarsi per ammirare tutto.
Mentre io e Gian procedevamo verso Est continuavamo a dirti "ok, qui ci dobbiamo tornare" e cose simili.

Sì, bello il lago, bello tutto... ma l'acqua non è fredda!?
Eh no... qui vi voglio!

Quando vivevo in Svizzera ho imparato su di me che non tutti i laghi di origine glaciale sono freddi come il Garda che, fino a quel momento, era il mio termine di paragone preferito.
Molti dei laghi della Carinzia d'estate raggiungono temperature impensabili (ce n'è uno l'acqua del quale arriva a 28°... ma non l'ho mai provato. Occorre rimediare).

Il Wörthersee diventa caldo a sufficienza per farci il bagno senza aver paura di morire.
Qui ci facevano il bagno personaggi come Mozart o Brahms in tempi lontani.
Sulle rive di questo lago c'è tanta di quella Belle Epoque da far paura ad una città d'arte.
Spesso i luoghi montani si assomigliano ma la Carinzia non potrebbe essere altro che Austria e questa è una cosa che adoro.

Sapete che forse i miei antenati dal lato materno arrivano proprio da questa regione?
Devo indagare a fondo... secondo me capirei molte cose di me stessa.

Non so a voi, ma nella mia testa questi luoghi sarebbero la meta ideale per un relax assoluto, magari fuori stagione... quando ci si vuole riprendere dalle fatiche di un viaggio intenso e lungo.
Ci sono hotel per tutti i gusti e anche un gran numero di campeggi ben attrezzati e completi.
Se avessi la possibilità di farmi un regalo, sceglierei di soggiornare in uno dei 7 Falkensteiner presenti nella regione. 
Allora sì che mi sentirei una regina... ogni tanto fa bene sognare, no?

Se avete voglia di un bel viaggio on the road, che non sia troppo costoso (10 giorni di autostrada costano solo 8€) e che vi porti attraverso un paesaggio magico, la Carinzia è la regione che fa per voi (e per me sicuramente).
Capace di cullare, divertire, rendersi gustosa e meravigliosa... sto pensando sempre più che la nostra Europa sia magnifica e che l'Austria sia una degna rappresentante di questa Grande Bellezza.

6 commenti:

  1. 10 giorni 8 euro!!!! pazzesco!! è un posto magico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già... e la benzina costa anche meno che in Italia!

      Elimina
  2. Concordo. Sono dei posti meravigliosi.
    Io li ho visitata da grande, seppure abbia vissuto 25 anni in Friuli. E li ho visitati in bicicletta facendo la ciclabile della Drava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre così, no? I posti che abbiamo vicini sono spesso gli ultimi ad essere visitati.
      Grazie per essere passato di qui!

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...