Vienna, Absberggasse: il posto delle idee

Gallerie Absberggasse Vienna
Ankerbrot Fabrik - © 2014 Giovy
Il post di oggi ci riporta a Vienna, fuori dal centro Storico e dalle zona battute da gite scolastiche e turisti. Prendete il tram nr.6 dalla Westbahnhof oppure da Margaretengürtel. Scendete ad Absberggasse e poi risalite questa via fino ad arrivare alla vecchia fabbrica di pane di Anker.
Un tempo il pane sfamava il fisico, ora Ankerbrot sfama le menti desiderose di novità e innovazione.


Absberggasse si trova in quello che può essere definito come il quartiere turco di Vienna.
In questa zona si trovano un sacco di case popolari costruite dopo la guerra che danno forma ad un quartiere che di giorno è silente, perché la gente è a lavorare altrove.
E' ben servito dai mezzi: se non volete prendere il tram, arrivate con la metropolitana fino a Reumann Platz e poi camminate per circa un kilometro fino a qui.

Che cosa vi attenderà al vostro arrivo?
La vecchia fabbrica Anker è stata riconvertita in un centro culturale dove hanno spazo gallerie d'arte, spazi fotografici, atelier che possono essere usati gratuitamente.
Il cortile di questa vecchia fabbrica diventa spazio fertile per chi ha voglia di raccontare, raccontarsi, innovare e proiettare Vienna in un futuro pieno di cultura.

Molte degni di nota, secondo me, sono due spazi legati al mondo della fotografia.
Il primo è la Anzerberger Gallery: qui si fanno mostre, si vendono libri d'arte, si vive intensamente il mondo della fotografia.
Un paio di piani sopra questa galleria si trova invece Ostlicht, uno spazio anch'esso dedicato totalmente al mondo della fotografica.
Entrare in questi spazi per vedere mostre e per curiosare è totalmente gratuito e non mancano eventi, vernissage o inaugurazioni degne di nota.
Gli spazi sono in piedi da circa 6 mesi o poco più e la fabbrica Anker rinnovata è una novità anche per gli stessi viennesi.
Ostlicht ha anche uno spazio biblioteca dove gli appassionati possono venire a consultare libri in tema fotografico e monografie di autori.

Altro luogo importante di questa struttura rinnovata e la Galerie Ernst Hilger, dove gli appassionati della pittura contemporanea troveranno pane per i loro denti.

Una delle cose che più amo delle città di "respiro europeo" (come le chiamo io) è il fatto di trovare spazi come questo. Che ci si trovi a Berlino, Amburgo, Amsterdam oppure Manchester o Londra poco importa.
Ci sono certe città in cui le idee e la volontà di trasformazione di zone altrimenti silenti ha davvero molto senso.
Ero pronta al fatto di farmi sorpredere da Vienna ma la zona di Absberggasse è andata ben oltre le mie più grandi aspettative. E questo mi ha reso immensamente felice.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...