La Svizzera in Treno

Viaggiare sul Trenino del Bernina

Sono stata indecisa fino all'ultimo sul titolo da dare a questo posto. La Svizzera e il treno o La Svizzera in treno? Così ho tirato una monetina ed eccoci qui. Quando si mettono vicino le parole Svizzera e Treno, la prima cosa che salta alla mente è il Trenino Rosso del Bernina che, per quanto meraviglioso, è solo una parte di ciò che la rete ferroviaria elvetica offre a chi vuole lasciar giù la macchina e stupirsi davanti allo scorrere dei panorami mozzafiato tipici di quel luogo che io amo tanto.

Partiamo dall'inizio.
Le ferrovie in Svizzera funzionano bene, sono comode e, dove non arrivano i treni, arrivano i Bus che in Svizzera non sono autobus o corriere, sono semplicemente La Posta.
Quando sentite uno svizzero dire "vado a prendere la Posta", non pensate a qualcuno che si reca a recuperare raccomandate o pacchi. Questa persona aspetterà l'autobus.

Ricorre quest'anno un anniversario importante per le Ferrovie Retiche, ovvero quelle ferrovie che scorrazzano gente e merci per il Canton Grigioni, che vi ho già raccontato.
Le Ferrovie Retiche compiono 125 anni ... e scusate se è poco?
Proprio questa divisione delle ferrovie elvetiche conta tra i suoi treni proprio il Bernina Express e il Glacier Express, due tra i migliori (o forse gli unici) veri treni panoramici al mondo.
Spesso la gente vive il viaggio sul Bernina come quello su un trenino nato per il turismo: non è così.
Il Bernina Express è nato per scalare la montagna e per rendere un servizio di trasporto a zone che, altrimenti, sarebbero rimaste un bel po' staccate dal resto della Confederazione.

Spesso mi sento dire che i biglietti delle ferrovie svizzere sono improponibili ma io vi dico che non è così.
Come succede per altre nazioni (come per il Regno Unito), occorre un po' di programmazione e una prenotazione (oppure Riservazione, come si dice in Ticino) con un po' di anticipo.
Swiss Travel Sistem è nato dall'unione di varie società di strasporti per permettere a chi vuole visitare la Svizzera di usufruire dei mezzi pubblici in modo molto semplice e diretto.
Come spesso scrivo, viaggiare in treno e con i mezzi pubblici è un modo per dichiarare il nostro personale amore alla nazione o alla zona che visitiamo.
Usufruendo del trasporto pubblico rispettiamo l'ambiente che ci circonda e diamo anche un po' di respiro al nostro portafogli che, di sti tempi, non guasta.
Ci sono dei biglietti comulativi che permettono di girare la Svizzera con i mezzi pubblici a dei prezzi convenienti.
Sto parlando dello Swiss Pass, di diversi tipi e costi.
Le ferrovie panoramiche come quella del Bernina sono comprese in questi passi... e scusate se è poco!

Come ho già scritto tempo fa, uno dei viaggi che vorrei fare è il Giro di Svizzera con la Posta.
Giorni fa, mentre ero in Val Venosta, ho visto la Posta passare e ogni volta che vedevo quelle corriere gialle non potevo che emozionarmi un po' per tutto quello che significano per me.
Mi ricordano i giorni vissuti proprio in Ticino e tutto quello che è stata la mia vita svizzera.

Lasciate la vostra auto a casa... deve riposarsi anche lei, no?
Godetevi i panorami mozzafiato che solo la Svizzera sa regalare e osservateli dal finestrino del treno o della Posta.
Io lo dico sempre: un viaggio così equivale ad ore e ore passate al cinema.
L'unica differenza è che la meravigliosa bellezza che osserviamo è proprio fuori dalla porta del treno.
Basta scendere e si è in mezzo ad un sogno!

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...