Londra e il 6 Nazioni

Cosa fare vicino a Twinckenham a Londra.
Fotografia da Wikimedia Commons
Se dovessimo trovare una Mecca del rugby questa sarebbe sicuramente Twickenham, lo stadio londinese dove la nazionale Inglese gioca le sue partite in casa e dove ogni appassionato di questo sport deve mettere piede almeno una volta nella vita. Per questo 6 Nazioni 2014, l'Italia non giocherà su sacro campo inglese ma vale sempre la pena di sapere cosa fare dalle parti dello stadio in caso di un viaggio a Londra.


La prima cosa che va detta è che Twickenham, in perfetta tradizione britannica, prende ovviamente il nome dalla fermata ferroviaria che si trova a poca distanza dallo stradio. Tale fermata prende il nome a sua volta dall'area della Greater London in cui si trova la struttura.
Londra è una città immensa e questo stadio non si trova all'interno della città bensì nell'area metropolitana della capitale inglese.
Questa informazione potrebbe esservi utile per trovare i giusti mezzi pubblici per arrivare fino a qui.
La zona è, infatti servita dalla linea che da London Waterloo va verso Reading.
E' possibile arrivare fino a qui anche con i treni che percorrono la linea da Richmond a London North.
La metropolitana non è il mezzo più adatto per arrivare a Twickenham. La Piccadilly Line può portarvi fino a Hounslow East. La fermata della ferrovia è in ogni caso la migliore.
Per grosse partite di rugby viene organizzato un servizio di shuttle da parte della RFU (Rugby Football Union). Per il passaggio con lo shuttle verranno chiesti circa 50p, che poi verranno dati in beneficenza.
Questa metodologia di passaggio non è prenotabile e ha una portata limitata.

Ma una volta che siamo arrivati lì e abbiamo visto la partita... cosa possiamo fare?
Molto, davvero.
In primis, se non ci siete mai stati, andate a vedere il Museo del Rugby che c'è proprio dentro lo stadio.
Per gli appassionati è un'emozione dietro l'altra, per i neofiti è un bel modo per entrare in contatto con questo sport. Informatevi bene prima di visitare il museo: spesso le visite sono ridotte a ridosso di partite importanti. Basta una mail per organizzarsi!

Se, invece, di rugby ne avete avuto abbastanza, a circa 7 km dallo stadio si trova una delle meraviglie del Rinascimento Inglese: Hampton Court.
Si tratta del palazzo nel quale è più impresso il nome dei Tudor: queste sono proprio le mura in cui si è fatto un grande pezzo di storia inglese, da Enrico VIII (e le sue mogli) a quella grande donna dai capelli rossi che si chiamava Elisabetta I.
Se c'è un luogo londinese in cui tornerei mille volte... beh questo è proprio Hampton Court.
Pensate che qui si svolgeva tutta la vita della Londra che contava dal 1500 fino alla fine del 1600.
Questo palazzo cambiò aspetto un sacco di volte ma il suo fascino rimane sempre immutato!

Se, invece, volete restare più vicini alle zone delle stadio, ecco venirvi incontro il Richmond Park.
A me questo parco è sempre piaciuto un sacco! Perché ha davvero un'immagine inglese, perché quando sono lì dentro mi sento coccolata, perché mi posso sedere ad osservare la natura e sentirmi allo stesso tempo dentro la Big City.

Il bello di Londra è proprio quello: c'è un mondo intero da vedere e non basterebbero mesi per capirla.
Ecco perché, attualmente, mi so organizzando per conoscere la Gran Bretagna al di fuori della sua capitale: Londra richiederebbe da sola tutto il mio tempo!

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...