10 Libri di viaggio da leggere

Quali libri di viaggio leggere
Foto scattata da me in una libreria di Parma - © 2014 Giovy

Ci sono due cose che mi fanno impazzire che si danno la mano e, nel mio cuore, camminano assieme: si tratta dei libri e, ovviamente dei viaggi. La letteratura di viaggio è un qualcosa di grandioso e spesso, quando entro in libreria (reale o virtuale) mi dirigo subito verso i libri di viaggio per trovare qualcosa che sia affine alla mia anima. Quali sono i libri di viaggio che vale la pena leggere?
Io direi tutti perché i libri, come i viaggi, sono un fatto molto personale.
Ecco la mia personale lista.



La categoria "libro di viaggio" si nasconde anche dentro grandi classici della letteratura e romanzi che sono stati scritti non per raccontare un vagabondaggio ma bensì per allietare le ore di ogni essere umano. Ogni quarto giovedì del mese pubblico su FaiGirareLaCultura un post in cui racconto di come un grande classico possa diventare la nostra guida di viaggio preferita.
Io sono fermamente convinta della potenza della letteratura nello stimolare in noi un nuovo viaggio da raccontare e, udite udite, sto preparando anche un workshop aMe riguardo.
Bando alla ciance e giù coi titoli... ecco la lista.

1) Washington Square di Henry James
Henry James secondo me è proprio un genio. Così americano nel suo modo di raccontare il mondo eppure così legato a questa totale opposizione tra UK e USA di fine '800.
Vi siete mai chiesti come fosse New York in quel tempo? Come fossero le persone, cosa facessero, dove si incontrassero? James ha la risposta ... basterà leggere Washington Square.

2) Mr. Fridge di Tony Hawks
Ho comprato questo libro in un giorno in cui pioveva a dirotto ed io avevo voglia di sognare (prima che ve lo chiediate... sì... mi ricordo quando acquisto i libri, non tutti, ma molti). Mi capitò tra le mani Mr.Fridge che racconta di un viaggio in Irlanda in autostop, con un piccolo frigo al seguito.
Non vi racconto nulla per ché vi toglierei sorpresa e risate.

3) I Piccoli Maestri di Luigi Meneghello
Io adoro Meneghello perché eravamo quasi conterranei. Casa sua era a circa 15 km da casa mia. E lui era un vecchietto facile da trovare in giro per il suo paese e sempre pronto a scambiare due parole.
"I Piccoli Maestri" racconta della mia terra durante la guerra di resistenza.
Per me è una grande guida capace di tracciare itinerari pronti ad essere riscoperti.

4) Rumba di Roberto Perini e David Riondino
Sottotitolo: Itinerari Cubani al ritmo della Capitale.
Questo è davvero un gran libro, molto ironico, che insegna a capire Cuba... e la gente che la visita.
Io e l'Isla Grande siamo molto legati. Adoro leggere di Cuba e questo libro mi ha regalato una delle più belle immagini de La Habana.
"... gli avvoltoi volavano bassi sul Malécon"

5) Rob Roy di Walter Scott
Sir Walter Scott è molto celebre per Ivanhoe e per essere il paladino del sentimento nazionale scozzese. Questo libro su Rob Roy riprende dei fatti storici realmente accaduti nelle Highlands, nel Glengyle.
Scott ha fatto un po' il "fornaio" con questi fatti storici impastandoli a piacere per creare ad hoc un eroe nazionale positivo che incarnasse tutto il nazionalismo scozzese che in quegli anni si respirava.
Leggete il libro come se fosse una favola e partite per la Scozia!

6) Diario di James Cook
Il capitano Cook è uno di quegli uomini per i quali io farei pazzie.
Se avessi una vita passata, avrei voluto essere lui nelle sue esplorazioni intorno al mondo.
Vi immaginate cosa vuol dire esplorare una terra per la prima volta in assoluto?
I suoi diari raccontano tutto questo e fanno sognare grandi viaggi.

7) Omaggio alla Catalogna di George Orwell
Adoro Orwell e tutto ciò che ha scritto. Questo è senza dubbio il suo testo più personale perché racconta della sua esperienza in Spagna, durante gli anni della Guerra Civile.
In quegli anni molti inglesi corsero in aiuto della milizia rivoluzionaria.
Se volete vedere un film che assomiglia molto a questo testo, guardate Terra e Libertà di Ken Loach.

8) Viva la Vida! di Pino Cacucci
Cacucci è un grande nel raccontare una certa fetta di mondo ed è veramente difficile scegliere un solo suo libro da mettere in questa lista. Ho scelto "Viva la Vida" perché non racconta direttamente il Messico ma lo mostra attraverso gli occhi e la vita della grande Frida Kahlo.
Io sono convinta che si capisca molto meglio il Messico se si prende per mano questa donna e la si ascolta.

9) Un giorno della mia vita di Bobby Sands
Questo libro, a cura della bravissima Silvia Calamati, racconta la tragedia dello sciopero della fame di Bobby Sands, incarcerato per attività sovversiva in Irlanda del Nord.
L'Irlanda di comprende alla perfezione solo se consideriamo i suoi momenti difficili. E questo libro ne racconta uno in particolare, che vi farà entrare nel cuore di città come Derry e Belfast.

10) Il Sangue degli Altri di Simone de Beauvoir
La Parigi occupata degli anni '40, una ragazza che gira in bicicletta e crede in un futuro migliore, malgrado l'incertezza. Un amore che però non è il centro di questa storia.
Simone de Beauvoir è un'altra delle donne che avrei voluto essere e questo libro dà una visione di Parigi intima e, al contempo, molto forte.

Parafrasando Hikmet, il libro di viaggio più bello è quello che non è ancora stato scritto perché riguarda il vostro viaggio, quello che avete nel cuore e quello che, probabilmente, dovete ancora fare.

10 commenti:

  1. Farò tesoro di quste indicazioni,continuando a viaggiare,ora, attraverso i libri.Mi è piaciuto molto,tempo fa
    "Vado verso il Capo"di Sergio Ramazzotti,e poi "Treni" di Ettore Mo
    E fra i libri,non di viaggio ,La nave per Kobe di Maraini.Ma come dici giustamente,i libri come i viaggi sono un fatto di emozioni personali.E' stato un piacere leggerti.

    RispondiElimina
  2. Grazie per il tuo commento. Mi ispirano un sacco i titoli che hai citato.

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Vero? Io lo adoro! Pensa che un giorno sono andata a suonare alla porta di Meneghello... ormai tanti anni fa! :)

      Elimina
  4. Selezione fantastica! Ti consiglio Viaggio in Portogallo di Josè Saramago!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! L'ho letto e mi è piaciuto davvero da matti!

      Elimina
  5. Libri e viaggi, un'accoppiata che mi riempie di gioia al solo pensiero!..che bel post, faccio tesoro di titoli non ancora letti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Cri! Mi ero persa questo tuo commento!

      Elimina
  6. a me è piaciuto tantissimo l'isola della noce moscata e la terrazza proibita; quest'ultimo non è proprio un libro di viaggio ma l'esperienza vera dell'autrice nell'harem marocchino di suo padre negli anni '40, tra incantesimi, favole , ricette di bellezza e confini tracciati dagli uomini. mi sono già segnata i titoli che hai scritto!

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...