Mi casa es Tu casa

Picture from Just.Be.Enough
Questo post potrebbe intitolarsi in molti modi: i migliori posti dove ho dormito nel mondo, dove mi sono sentita a casa viaggiando, dove dormire se hai voglia di stare bene.
Non l'ho intitolato in nessuno di quei modi perché oggi voglio parlarvi proprio di alcuni luoghi che, nell'incontrarli, ci danno la sensazione di essere entrati in una dimensione così confortevole da non volerla lasciare mai.
A me è capitato in giro per il mondo e oggi sono qui per raccontarvelo. Cominciamo con Inghilterra, Galles, Ebridi e Scozia. Manco a dirlo!


Tempo fa, quando stavo cercando un posto dove dormire organizzando il mio viaggio nel Lake District mi sono sentita come fossi una che, col lanternino, cercava in mezzo alla nebbia. Non che l'offerta mancasse... anzi, forse c'erano fin troppi luoghi da considerare. Il mio occhio poi è caduto sulla zona dei Northern Lakes e più precisamente su Keswick che, ve lo dico in tutta sincerità, è davvero un gran bel villaggio della Cumbria. Se doveste mai passare di qui il posto dove sentirsi a casa si chiama Damson Lodge.
Si tratta di un b&b con ottimo rapporto qualità prezzo, con tre camere molto belle, pulite e comodissime. Io e Gian ci siamo stati per giorni e mai saremo venuti via. Punto di forza (tra tutti): la colazione. Qui si mangia a km zero e la colazione proposta è meravigliosa!

Il secondo luogo di cui vi voglio parlare è Edimburgo e più precisamente il nr.14 di Hart Street, una piccola via nella zona che porta verso Stockbridge. Princess Street dista da qui circa 10 minuti a piedi.
Il b&b si chiama proprio 14 Hart Street ed è un piccolo gioiello.
Il prezzo non è proprio economico ma ogni sterlina spesa per una camera e una colazione qui meritano.
I proprietari sono due persone deliziose che sapranno prendersi cura di voi come nessun altro al mondo.
E la colazione con i potatoes scones è qualcosa per cui dire grazie ogni minuto.

Viaggiamo lontano e arriviamo alle Isole Ebridi, più precisamente a Stornoway, sull'Isola di Lewis.
Direi che servono i consigli giusti per organizzare un viaggio alle Ebridi perché sono posti particolari dove certe normalità vengono meno. Anche la presenza degli alloggi non è così estesa e curata come uno ci si aspetta da un luogo così. Una delle eccezioni a questa regola è una piccola Guesthouse che guarda il porto. Si chiama The Hal o' the Wynd ... scritto proprio così.
Aprire questa piccola porta bianca e passare del tempo nelle stanze che qui vengono affittate ad un buon prezzo è davvero bello. Le stanze sono grandi, pulite, curate, comode e confortevoli.
Noi passavamo in giro tutto il giorno a camminare e tornare qui era un gran momento.
Anche qui colazione fantastica garantita!

Sul Galles ne avrei mille da consigliarvi. Già vi ho indicato la Cartref Guesthouse di Caernarfon e quel b&b è una garanzia assoluta.
Oggi vi parlo, invece, dello Ship Hotel di Aberdaron.
Un viaggio ad Aberdaron è un'esperienza che vi porta a vedere "il mondo alla fine del mondo".
Anche qui ci si sente a casa con un piccolo particolare in più: di notte l'unico rumore sono le onde del mare che dista solo pochi metri.
Ed io ancora ricordo quei momenti in cui mi giravo nel letto al mattino presto e mi dicevo, come a casa, "ancora due minuti".

Ogni viaggiatore trova, in un modo o nell'altro, qualcosa che lo avvolga mentre è on the road.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...