Un viaggio a Bath

Bath Somerset
La vista dai Roman Baths - © 2013 Giovy
Un viaggio a Bath è qualcosa che farebbe bene a tutti. Questa città del Somerset ha tutte le caratteristiche in regola per essere la destinazione perfetta per ognuno di noi. Cominciamo dalla Storia che, come sapete, è uno dei miei motivi di viaggio preferiti. Il territorio su cui sorge la città fu abitato da tempi immemori. Vuoi non fare un viaggio in Inghilterra per vedere un posto così?

Si dice infatti che un primo insediamento da queste parti fu posto da re Bladud, mitico re dei Britanni e, secondo la leggenda, padre di Re Lear. Il nostro Bladud, circa nel 800 AC, aveva già capito tutta la grandiosità di questo posto e, secondo la leggenda, aveva già scoperto quello che sarebbe stato il punto di forza di Bath. Dopo di lui ci furono celti e romani e proprio quest'ultimi resero grande questa città. Da queste parti girava la XX Legione, mitica guarnizione di uomini formata da gente di tutto l'impero.

I Romani furono i primi a sfruttare ciò che la natura aveva regalato a Bath: l'acqua. L'insediamento divenne quindi Aquae Sulis Minervae e nacquero le prime e vere e proprie terme. L'acqua è, infatti, la seconda caratteristica fondante di questo luogo. Il centro città poggia su ben tre fonti dalle quali, dall'alba dell'antichità, sgorgano non so quanti galloni d'acqua a 44°. Essa non ha dirette proprietà curative ma è la sua temperatura a renderla speciale.

Oggi l'acqua di Bath alimenta una Spa favolosa di cui vi parlerò a breve. La terza e grande caratteristica per organizzare un viaggio a Bath è che questo è un luogo che sprizza letteratura da tutti i pori. Jane Austen visse qui con sua madre e sua sorella per un po' di anni, in una piccola casetta in quel di Gay Street, proprio vicino al Circus che, in quegli anni, era nuovo nuovissimo di costruzione.

Bath è il posto giusto dove fermarsi su di un panchina e rileggere parole dei tempi passati, proiettando con i propri l'immagine che la nostra mente è capace di creare. Inoltre, Bath è sempre stato "the place to be" dopo Londra. La grande società si spostava qui per "the season" e guai a mancare!


River Avon Bath
© 2013 Giovy

La quarta caratteristica di questa città grandiosa è la sua misura: è piccolina, girabile a piedi, la si conquista facilmente e la si ama in un minuto. Pochissimo è rimasto della pianta dell'insediamento romano, tutto è praticamente improntato sull'opera degli architetti del periodo Regency. 

La quinta peculiarità di questo splendido luogo nel Somerset è che sarà capace di mettere nel vostro cuore la calma e il sorriso. Bath è una città dall'aria così signorile e molto nobile, chiara e splendente con il sole e con la pioggia. E' uno di quei luoghi perfettamente nel mondo e, allo stesso tempo, immensamente fuori da tutto. E' un posto sospeso nel tempo che ci accoglie e ci trascina con sé dentro tutte le epoche di cui è fatto.


Tutte le foto sono © Giovy Malfiori

Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity.

2 commenti:

  1. Ho sorriso dall'inizio alla fine di questo post: mi hai fatta ripercorrere strade che avevo lasciato in un angolo.
    Grazie cara!:)

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...