La Balblair Distillery

Angel Share Distillery
Ecco qui la Balblair - © 2013 Giovy
Una delle ragioni per cui mi viene in mente di far la borsa e partire è il fatto che, ogni tanto, vedo qualcosa che stimola al massimo la mia curiosità.
E' stato il caso del Film di Ken Loach "La Parte degli Angeli".
Erano anni che provavo ad organizzare un viaggio in Scozia e, per una cosa o per l'altra saltava.
Poi, a Gennaio, ho visto quel film e tutto s'è fatto più chiaro.
Spero l'abbiate visto... io in oggi caso farò poco spoiler: un ragazzo di Glascow si appassiona al whisky di qualità e con 3 amici tentano un'avventura pazzesca. Raggiungo così le Highlands.
Nelle Highlands vedrete volantini e pubblicità di mille distillerie sparse ovunque.
Le più rinomate sono quelle della Speyside oppure della zona che guarda il Dornoch Firth, proprio come la Balblair.
La foto che vedete qui sopra riproduce una delle inquadrature del film.
Davanti a me la distilleria e le montagne, dietro di me c'era il Dornoch Firth.
Una delle cose che rende grandioso il whisky scozzese di qualità è l'esatta distanza sia dalle montagne che dal mare. Si dice che l'aria del Dornoch Firth sia un qualcosa di incredibile per l'invecchiamento di quel distillato così prezioso.
Contattai la Balblair molto tempo prima di partire per la Scozia.
Ci accordammo per un tour in una determinata data, perché non ci sono sempre visite guidate.
Arrivare lì fu un viaggione da Inverness.
Un'ora di autobus fino a Tain, poi altri 20 minuti circa fino a Edderton.
Da lì si continua a piedi, al grido di 500 Miles dei Proclaimers.
Vi sembrerà di camminare in mezzo al nulla e all'eterno silenzio. Alla fine di una zona residenziale comincerete a vedere la distilleria.
Quando siamo arrivati, non stavamo nella pelle ma la delusione arrivò pronta quando ci dissero che non ci sarebbe stato il tour perché stavano risistemando una parte di distilleria.
Ci è dispiaciuto molto ma per fortuna siamo riusciti a degustare un ottimo single malt, invecchiato 15 anni. Io non sono un'esperta di whisky ma mi è piaciuto molto cercare di individuare tutti i sapori presenti in quel magnifico distillato.
La Balbair è la seconda distilleria più vecchia di Scozia. 
Esiste sul Dornoch Firth dalla fine del 1700. 
Sicuramente è stata fondata prima ma non ci sono registrazioni scritte a dimostrarlo.
Mancato tour a parte, io sono come Pollyanna e vedo il buono in moltissime cose.
Mi è piaciuto camminare fino a Edderton, anche se con l'autobus da Tain a lì abbiamo rischiato la vita.
Mi è piaciuto conoscere qualcosa che fino a quel giorno vagava in modo astratto nella mia mente.
Ho adorato i sapori di quel single malt che ho assaggiato.
La cosa più bella, però, è che c'eravamo solo noi. 
Noi due soli in mezzo alle Highlands, senza autobus pieni di turisti che affollano le strade.
Se pensate di andare a vedere una distilleria scozzese, sceglietela bene.
I grandi nomi sono spesso altisonanti e richiamano viaggi organizzati da ogni dove.
Trovate la vostra piccola "parte degli angeli" in mezzo a quel territorio.
La Balblair è stata la mia.

© 2013 Giovy

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...