Una Trilogia per sorridere

Festival dei due mondi di Spoleto

Oggi pomeriggio ho fatto davvero delle sane risate.
Sapete di quelle fatte  con gusto e con intelligenza allo stesso tempo?!?!
Il gusto era il mio mentre l'intelligenza era quella degli attori magistralmente messi su di una scena scarna e essenziale da Irina Brook.
La trilogia da lei proposta richiama agli occhi degli spettatori tre testi molto importanti: Iles des Esclaves di Marivaux, la Tempesta di Shakespeare e l'Odissea di Omero.
Tre testi, tre epoche, tre momenti della vita diversi.
Oggi mi sono sentita qualcosa di più di una spettatrice. 
Oggi ero dentro il Teatro, quello con la T grande.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...