Viktualienmarkt: il gusto di Monaco

Dove mangiare a Monaco
Picture from Flickr
I mercati mi sono piaciuti sempre tanto: ultimamente vi ho raccontato anche quello di Leicester che, per me resta una meraviglia.
Ora vi racconto una storia che arriva dai miei giorni lontani.
Mi capitava di andare spesso a Monaco e una volta ero con un gruppo di persone che condividevano poco il mio entusiasmo per la cucina bavarese e cose affini.
Volevano a tutti i costi andare a mangiare in uno dei mille ristoranti Italiani di Monaco ed io dissi loro di fare pure. Io mi sarei arrangiata a modo mio. E così feci.
Quando vado a Monaco ci sono delle tappe fondamentali per fare stare bene lo spirito sbrindolo del mio stomaco: si comincia con una birra all'Hofbräuhaus oppure all'Augustiner, di solito il mattino.
Si passa poi a trovare la panetteria che affaccia su Marienplazt dove un Nußbretzel non me lo toglie nessuno.
Per saziarmi per pranzo o cena mi fido solo del Viktualienmarkt e se ho voglia di un dolce passo alla Paulaner (sempre su Marienplatz) e mi godo un ottimo Dampflnudel mit Vanillensoße, una sorta di pandorino cotto al vapore con la vaniglia sopra. Una delizia che i miei amici hanno soprannominato Pathfinder, perché non riuscivano a pronunciarlo.
Monaco per me è una di quelle città che sono quasi casa.
Ormai non ci vado più per il gusto della scoperta ma per il piacere del ritorno, quella sottile coccola che ti fa sentire come sul divano e ti tiene al caldo.
Monaco è per me una città del ritorno.
Ad inizio di questo mese, mentre ero lì, stavo maluccio: era forse la stanchezza, forse un po' di febbre ... boh... ma avevo passato una brutta notte e non ero in forma.
Ma al Viktualienmarkt e al trionfo dello streetfood in salsa bavarese non avrei saputo proprio rinunciare.
E così ho fatto.
Io e Gian abbiamo scelto un ottimo currywurst per pranzo, con tanto di patatine per la bellezza di 4 euro a testa.
Lì ce n'è per tutti i gusti e per tutti i palati e grandezza di stomaco.
Non perdetevi la mega sfilata di macellai bavarese proprio sulla strada che vi porta al mercato.
Non è di sicuro un qualcosa per vegetariani, ma il profumo che esce da quelle botteghe fa venire voglia di entrare in ognuna e dire "uno di tutto, grazie".
Monaco è davvero una città che andrebbe vista molte volte, finché non diventerà anche per voi una città del gran ritorno.
Sarà a quel punto che comincerete a guardarla con occhi diversi e in quell'istante comincerete a gustarvi più a fondo ogni prelibatezza che vi offrirà.
In quel momento vi innamorerete, come è successo a me, del Viktualienmarkt.

PS: vi ricordo che Monaco è molto vicina grazie ai voli giornalieri di Air Dolomiti.
Cosa aspettate a volare in Baviera?

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...