Landing in the East Midlands

Voli low cost East Midlands

Oggi è un po' come se questo giretto virtuale per gran parte dell'Inghilterra finisse.
Da un lato sono triste, dall'altro sono elettrizzata.
La settimana scorsa vi dicevo che oggi la Giovy Airlines vi avrebbe portati all' East Midlands Airport.
Le Midlands si dividono in due: le West Midlands che fanno capo a Birmingham e le East Midlands che fanno capo a due città molto vicine tra di loro: Leicester (che si pronuncia Leister) e Nottingham, ben famosa per il caro buon vecchio sceriffo e quel furbacchione di Robin Hood.
Ma perchè pensare all'aeroporto delle East Midlands mi elettrizza?
Perché mercoledì prossimo, in mattinata, un aereo mi porterà proprio lì.
Se mi leggete da un po' conoscete di certo il livello di "Britannite" acuta che mi affligge.
Manco dalle terre di Britannia dall'estate scorsa e ormai non ce la facevo più: soffrivo per la mancanza della Real Ale e di tante buone cose che solo la Perfida Albione sa dirmi.
Si sa, l'occasione fa l'uomo ladro e in quel di febbraio ho approfittato di una notiziona per prenotare due posti su di un volo per l'aeroporto di Nottingham.
Sotto un parcheggio in costruzione a Leicester sono state trovate delle ossa del tutto particolare: trattavasi di una figura curva, piccola, molto storpia e sicuramente uccisa nel periodo della battaglia di Bosworth. Tramite mille cose e ricerche che non sto qui a spiegarvi e che sono durate ben un anno, degli studiosi dell'Università di Leicester hanno stabilito che quelle ossa appartenevano a Riccardo III, ultimo degli York e ultimo della dinastia dei Plantageneti.
Non esiste un parallelo per importanza con la Storia d'Italia ma diciamo che è come se avessero scoperto che Garibaldi fu ferito ad una gamba e avessero trovato il proiettile.
Riccardo III riecheggia nelle parole immortali di quel genio di Shakespeare che lo definisce "the sun of York", giocando sull'assonanza tra le parole Sun e Son.
Questo personaggio crudele, pazzesco, machiavellico è stato capace di soggiogare l'Inghilterra al suo volere e al suo desiderio di potere.
Tutti sapevano fosse stato ucciso a Bosworth ma nessuno aveva mai trovato il suo scheletro.
Ora è lì, in mostra a Leicester ed io e Gian andremo ad incontrarlo.
Leicester è anche la città inglese con la più alta concentrazione di indiani di tutto il Regno Unito. 
Questa caratteristica di riflette in pieno sulla cucina della zona ed io non vedo l'ora di provarla.
La zona dell East Midlands è davvero ricca di luoghi interessanti ed è lì, a portata di aereo.
Tra Leicester e la mitica Nottingham ci sono circa 40 minuti di strada.
Da lì alla Foresta di Sherwood il passo è breve e la storia è tanta.
Io e Gian partiamo il 24 Aprile.
Spero di riuscire a twittare e inviarvi foto di questa spedizione alla scoperta di un re che tutti pensavano già consegnato sia al mito che all'oblio.
L'hashtag con il quale cercherò di twittare (wifi permettendo) sarà #LFR che sta per Looking for Richard.
Un altro luogo mi attenderà in quei giorni e sono già tutta in fermento.
A circa un'oretta di autobus da Leicester c'è Rugby.
Lì, nel lontano 1863, Sir Webb Ellis inventò quel mitico sport che mi gira tanto dentro al cuore.
Spero di riuscire a raccontarvi in diretta anche il mio incontro con quel luogo.
E se non mi sentite, non vi preoccupate.
Sarò felice e saltellante dalle parti delle East Midlands, intenta a vivere al meglio il viaggio che mi attende e pronta a tornare a casa (forse) con tante storie per voi.



4 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie!!
      Devo aspettare ancora una settimana e non vedo l'ora!

      Elimina
  2. sono atterrata all'areoporto delle east midlands lo scorso novembre, un viaggio magico!
    ..mi raccomando andate a stanage edge!!

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...