Voglio lo Spring Break

Questo è stato il pensiero di ieri sera quando, tornata a casa, sono crollata sul divano perché il mal di testa non mi dava tregua.
Io sono ipermetrope, ci vedo troppo.
Porto gli occhiali per calarmi la vista e farla arrivare a 10 decimi.
Quando arriva il cambio di stagione (soprattutto la primavera) io soffro perché i miei occhi di indeboliscono ed è come se i miei occhiali fossero troppo forti.
Una volta mi è capitato di parlare con una mia collega del fatto che, per come vengono concepite le vacanze in Italia, passi troppo tempo tra il periodo di Natale e quello estivo.
Proprio per questo, in molte nazioni, è di uso comune staccare quando arriva la primavera ... e non solo 3 giorni a Pasqua, come capita spesso nella nostra Italica penisola.
Sinceramente, lo Spring Break non è una cavolata e per una volta mi trovo d'accordo con una pratica americana. Di solito non mi piacciono le tradizioni importate (leggasi Halloween) ma per questa protrei fare un'eccezione.
Vi capita mai di sentirvi davvero al limite?
Questo era il mio pensiero di ieri e il fatto di non riuscire a trovare nemmeno un po' di forza per scrivere ne è stata la riprova.
Cosa ho fatto? Mi sono fermata, sono stata sul divano, con la mia coperta lilla, tranquilla ad ascoltare il mondo.
Trovo che la radio sia la cosa migliore quando si è stanchi.
Io mi metto lì nella penombra e penso a tutto quello che spesso non ha la possibilità di entrarmi in testa perché è troppo piena.
Ecco quindi qualche consiglio per non arrivare al limite e per fermarsi prima che la testa vi martelli di più che in un concerto dei Metallica.
  • Respirate a fondo e imponetevi almeno 10 minuti di pausa ogni due ore di lavoro
  • Non abusate mai del caffè
  • Mettetevi bene in testa che siamo umani e soggetti alla stanchezza. La stanchezza è parte della vita e va lasciata scorrere
  • Il tempo passa: non abbiamo più la stessa resistenza di quando avevamo 20 anni (argh!!)
  • Fate un bagno caldo, bevete una tisana
  • Fate quello che più vi piace senza badare al tempo che impiegate
  • Chiudete gli occhi e lasciate che la vostra mente vi porti in un luogo che vi ha fatto sentire sereni e felici.
Ieri sera, nella mia lotta contro il mio mal di testa da occhi, ero ad  Aberdaron.
Sentivo sul mio viso il vento percepito sulla scogliera di quel luogo.
C'era il profumo del mare del Galles nel mio salotto ieri sera.
E come per magia, alle 22 il mal di testa mi ha lasciato ed io ho dormito come una bimba.


Oggi forse dovrò fare tutto da capo per il mal di testa e il male agli occhi sono qui che bussano.
Ah, ultimo consiglio: inutile resistere. Vinceranno loro!
Meglio pensare ad un Break vero e proprio per il prossimo cambio di stagione.

11 commenti:

  1. quanto ti capisco, Giovy! e pensare che io lo spring break me l'ero pure preso... ma è andata così: ammalata in vacanza. e adesso mi ritrovo con le ferie buttate e la stanchezza post antibiotici...
    ce la possiamo fare
    ce la DOBBIAMO fare!!
    bacione... e rilassati!

    RispondiElimina
  2. Trovo anche io che tra natale e vacanze, purtroppo spesso obbligate ad agosto, passi troppo tempo. Anche a me nulla rilassa più della musica. Sparata a manetta quasi x intontire }
    Ciao Giovy

    RispondiElimina
  3. @Silvia: a me più che una vacanza, ci vorrebbe una levitazione dal mondo.
    Un po' di iper-spazio silenzioso e poi ritorno sulla terra più pronta di prima

    @Micka: uno dei modi per isolarmi dal mondo quando mi sento giù è proprio la musica. Per fortuna esiste!

    RispondiElimina
  4. Eh oggi avrei proprio bisogno di un break!:)
    Dopo un mini viaggio andato benissimo ieri tornati e ...marito e bimbo caduti ammalati!:( Ora li ho messi a letto entrambi ma sento gia' svanire la carica che avevo guadagnato nei giorni lontano grazie al sole primaverile!
    Ti abbraccio e...dai che la Pasqua (con il break) e' vicina!

    RispondiElimina
  5. Eh ti capisco anch'io ho bisogno di un break ogni tanto!!! Il guaio è riuscirsi a organizzare!

    RispondiElimina
  6. @Francesca: oggi va molto meglio ma ieri ero proprio presa malissimo!

    @Godot: che piacere ritrovarti sulle mie pagine!! Organizzazione o no ... c'è sempre il divano! :-)

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ottimi consigli, ai quali aggiungo: Scacciare il senso di colpa che ci attanaglia in ogni minuto di inattività, creatività e produttività si azzerano senza una buona dose di ozio quotidiano!

    RispondiElimina
  9. Grazie Marzia,
    concordo in pieno.
    Il consiglio cha aggiungi tu è molto importante quanto difficile da realizzare.
    :)

    RispondiElimina
  10. Ah.. quanto ti capisco!!! Sono ipermetrope anch'io e questi giorni sto soffrendo tantissimo il cambio di stagione!
    Lo spring break è una trovata americana moolto intelligente (certo, non se fatto modalità teenagers all'insegna dell'alcool e delle feste!)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai idea di quanto mi consoli il tuo commento. Mi dispiace che tu soffra ma almeno so di essere normale dato che non sono l'unica :)

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...