Burg Taufers: la porta della Valle Aurina

Castello di Campo Tures Valle Aurina
© 2013 Gianluca Vecchi - Burg Taufers
Cominciamo l'anno nuovo con il racconto quel giorno in cui ho scoperto Castel Taufers, o Burg Taufers come si dice dalle parti della Valle Aurina.
Questo castello sovrasta Campo Tures ed è probabilmente uno dei più conosciuti, a livello d'immagine, di tutto l'Alto Adige.
E' stato scenario di film e sceneggiati e sicuramente l'avrete visto tutti almeno una volta.
Il Castello si può raggiungere sia in macchina che a piedi.
Io vi sconsiglio caldamente, se possibile, di raggiungerlo in auto perché non c'è molto posto per parcheggiare ma soprattutto perché vi perdereste il meglio, ovvero il sentiero che dal paese vi guiderà fino al Castello.
Il sentiero è ben segnato e molto semplice (illuminato di sera) fino ad un bivio. Poi sta a voi scegliere se lanciarvi sulla salita più ripida (come ho fatto io) oppure se fare il giro più lungo e meno ripido.
Quel giorno io ero quasi in ritardo all'appuntamento con la guida e quindi mi sono lanciata sulla strada più corta, sebbene più ripida.
Il Castello merita sicuramente una visita bene attenta e, badate bene, è visitabile solo con la guida.
Si tengono visite sia in tedesco che in italiano, ad orari alterni.
Sul sito della Valle Aurina potete trovare tutte le info necessarie per organizzare la vostra visita a questo luogo che ora vi racconterò.
Sembra arcigno, oscuro, quasi terrificante e forse lo è un po'.
E' un castello che vede la sua prima costruzione nel XII Secolo.
Alcune cose sono rimaste dell'epoca medievale, come una bellissima cappella, gli affreschi della quale sono stati scoperti solo negli anni '70 sotto strati e strati di calce bianca.
Molto di quello che si vede ora (non tutte le stanze sono visitabili) si devono a chi abitò il castello dal XVIII secolo in poi.
Esso infatti fu fondato dai Signori di Taufers, proprietari della Valle, nel Medioevo come avanposto di controllo di chiunque transitasse in Valle e tale mansione di controllo si mantenne sia al tempo dei Vescovi-Principi che molto fecero nella storia dell'Alto Adige e sia in epoche successive.
Chiunque abitasse Castel Taufers portava con sé qualcosa e questo ha contribuito alla ricchezza del castello: biblioteche, raccolte di armi, stufe in maiolica dal valore inestimabile, tappeti, mobili e arazzi.
In epoca più recente, l'Abate Gassner vi si stabili.
E questo fu un mistero grande perché l'Abate Gassner disponeva di moltissimo denaro (del quale non si sa la provenienza) da riuscire a restaurare il Mastio del Castello e molte altre stanze.
Non è l'unico mistero del castello. Esso ne è pieno e i miei occhi si sono riempiti di luce quel giorno a visitarlo.
E' quella luce che nasce dentro alle persone quando colgono il meltin pot (per dirla con un termine moderno) che rendeva grandi epoche passate.
Il Castello è intriso si segni religiosi e pagani messi vicini tra loro. E' la cultura contadina che si unisce a quella più alta e cristiana dei nobili che abitavano quelle mura imponenti.
Dentro una delle stanze più importanti, quella di Margarete Taufers, potrete trovare quanto più di più bello c'è dentro a quel castello.
Aprite gli occhi e aguzzate l'ingegno, si sono stelle druidiche vicino a simboli cristiani importantissimi.
C'è poi la figura di una donna che porta la luce. E non è cristiana.
C'è anche Margarete, non dimentichiamocelo, o forse il suo fantasma.
Morta dentro quella stanza per un dolore amoroso immenso, dicono che lei sia ancora lì.
Fantasma o no, vi posso assicurare che Castel Taufers è uno dei castelli più belli che io abbia mai visto.

Giovy Malfiori Travel Blogger
© 2013 Gianluca Vecchi - Questa sono io sull'irta via per il castello

2 commenti:

  1. a parte la storia che si porta dietro questo castello che ho scoperto grazie a te, ha una bellezza immensa....mi piace davvero molto. Grazie Giovy per averci raccontato la storia stasera ne sfoggerò le virtù ai miei amici chissà mai che non ci vadano a fare una passeggiata :)

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...