Un anno pari e uno dispari


Se mi avessero chiesto se mi piacessero di più gli anni pari o quelli dispari io avrei risposto sicuramente gli anni pari.
Sono nata in un anno pari e ho sempre amato la mia età quando era pari, come quest'anno.
L'unico anno dispari che mi è piaciuto a priori è stato quello dei miei 29, senza nessun motivo particolare.
Quando è arrivato il 2012 ero molto felice perché avevo iniziato da poco una nuova fase lavorativa e mi sentivo di nuovo io, di nuovo "ragionante", di nuovo creativa e di nuovo piena di cose da dire.
I periodi di stasi capitano un po' a tutti ed io venivo proprio fuori da uno di quelli.
Quando il 2012 è iniziato mai avrei pensato di vivere tutto ciò che ha portato nella mia vita.
Anno bisesto, anno funesto... o almeno così dicono.
Diciamo che la morte di mia madre e il terremoto hanno occupato cronologicamente solo 12 giorni consecutivi nel mio 2012 ma sono valsi come 365.
Ad un genitore che se ne va dai sempre un perché, anche se non mai tardi abbastanza.
E' la natura che vuole che noi figli sopravviviamo ai nostri genitori e in questo non c'è nulla di male.
Il dolore però è stato grande e, devo ammetterlo, mi ha segnata più di quel che credevo.
Devo dare sempre "colpa" alla Natura per aver scosso, in tutti i sensi, quella che sono.
Ora come ora, a mesi e mesi da quel 29 Maggio, mi sono rimaste addosso delle paure e delle sensazioni che mai avrei creduto di provare.
Mia madre, il terremoto... io ... ho capito che aver vissuto delle situazioni dove non potevo avere il controllo di ciò che accadeva hanno pesantemente minato il mio equilibrio.
Ora sono qui che rinforzo quelle crepe che si sono aperte in me. Mi guardo indietro e vedo di essere sul sentiero giusto. La paura, però, è una grande bastarda e non si sa mai quando ti abbandonerà.
Questo 2012 ha portato però una grande serie di cose belle nella mia vita e gli ultimi giorni torinesi hanno regalato 1000 punti al lato positivo di quest'anno pari.
Ho viaggiato moltissimo, sia per piccoli momenti, week end lunghi o pochi giorni, sia per periodi più lunghi in terre vicine o lontane che mai avrei pensato così belle.
Non li conto, non l'ho mai fatto perché ho sempre dato grande peso alla qualità e non alla quantità, anche se questa non guasta.
Io penso ai miei luoghi che ho conquistato anche a piedi e studiando viaggi in ogni momento libero. 
Di sorprese positive ce ne sono state molte.
Avete presente quando immaginate di vivere un luogo che pensate già bello e poi è mille volte più entusiasmante? Ecco. E' andata proprio così.
Ora è proprio il momento di voltare pagina e di farlo per bene.
Quest'anno pari se ne sta andando ed io voglio imparare dalle cose brutte, per essere una Giovy più forte.
Voglio tenermi stretto tutto il buono che c'è stato e tutti i viaggi fatti ma soprattutto quelli da fare che si sono insinuati nella mia mente e restano lì come tarli a punzecchiarmi finché non diventeranno realtà.
Giorni fa vi parlavo di una nuova era, di un nuovo sole.
E' a questo sole che io ora voglio guardare.
E questo sole è pieno di cose belle e di persone davvero care e grandi per il mio cuore.
Tutto il resto lo metto via, lo lascio lì ... nella lista delle cose accadute in un anno pari che speravo migliore ma che, a conti fatti, non posso proprio calpestare.
Il 2013 è qui ed io forse comincio a voler dare una possibilità anche agli anni dispari e alla mia età che il 19 Gennaio diventerà dispari anche lei.
Non è così male abbracciare un persiero nuovo, no? 

10 commenti:

  1. un abbraccio Giovy... solo un abbraccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Grazie Silvia. Un abbraccio grande a te!

      Elimina
  2. Gran bel pezzo, amica mia, a me il 13 porta fortuna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ari, e speriamo ce il 2013 sia un anno pieno di cose belle

      Elimina
  3. L'anno nuovo è come un libro di 365 pagine vuote,
    fai di ogni giorno il tuo capolavoro
    usando i colori della vita
    e mentre scrivi ...sorridi.
    Felice 2013
    Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Angela, buon anno anche a te! :)

      Elimina
  4. 2013, 2014, 2015 ... tutto continua tutti i giorni, per questo buon anno oggi, ieri e domani ...

    RispondiElimina
  5. Grazie mille!! :) Buon Anno a te!

    RispondiElimina
  6. Questo blog é scritto bene. Perché non provi a scrivere su www.goinfo.it che tratta di alto adige notizie? Penso che saresti capace :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Adesso vado a vedere il sito!

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...