Sylt: Terra Tedesca, Mare Nordico

Isole Frisone Sylt Germania
Picture for courtesy of Tripadvisor.it
Io sono un po' la donna delle isole.
Sono dei territori che mi affascinano. Cerco di inserire quasi sempre un'isola nei miei viaggi e non so perché.
E' come se qui luoghi circoscritti dal mare avessero in loro una calamita ed io non riuscissi a sottrarmi dal loro.
Oggi facciamo un fantaviaggio, uno di quelli che è nella mia testa dal liceo.
Ci sono delle isole che sono in parte olandesi e in parte tedesche.
Si trovano nel mare del Nord e si chiamano Isole Frisone.
Se mentre leggete "frisone" vi vengono in mente solo le mucche, non vi preoccupate.

La relazione tra le mucche e queste terre esiste dato che le mucche sono originarie della Frisia, la regione olandese che comprende anche parte di queste isole.
Quando ero al liceo, c'era una lettura sul mio libro di tedesco che parlava della gioia del tutto teutonica dell'andare al mare sul mare del Nord.
Questa lettura elencava molte attività e nelle foto correlate si vedevano delle specie di divani in vimini con tanto di protezione per il vento.
Ecco, io sognavo un giorno su quei divani e, tra tutte le attività, la mia preferita era "im Watt zu wandern".
In primis perché mi piaceva e mi piace tutt'ora il verbo wanderen/wandern (vagare, camminare, passeggiare).
In secondo luogo, perché basse maree così spettacolari ci sono sulo sul mare del Nord.
Attrazzione principali delle spiagge frisone sono infatti dei mega banchi di sabbia o secche che, durante le ore di bassa marea, si formano anche molto al largo e si possono raggiungere a piedi.
Questi sono i Watten e sono fenomeni molto interessanti benchè pericolosi se uno non conosce l'orario di salita della marea.
La lettura che feci al liceo descriveva una delle frisono, forse la più famosa: Sylt.
La mia prof ci faceva ripetere fino alla nausea il nome dell'isola che non è Silt con la i ma Sult con la u. Una u un po' stranina però.
Anyway, Sylt è entrata a prepotenza nei miei sogni da quel momento.
Nulla è riuscito a scalfirla dalla lista dei miei fantaviaggia, nemmeno la conoscenza di un'abitante donna di quell'isola con la quale non ebbi proprio un rapporto di lavoro felice.
Di Sylt immagino il vento e la sabbia che si alza al suo soffio molto forte.
Immagino l'erba verde che arriva quasi ai limiti della spiaggia.
Sento in me la bontà del suo pesce e di tutto quello che ha da offrire.

Le mie orecchie captano quel tedesco molto duro e dal dialetto molto vicino al danese e cercano di capirlo in tutti i suoi suoini.
Arrivare su Sylt è facile: ci sono gli aerei, i traghetti e ... udite udite... ci si può arrivare in macchina sfruttando il passaggio dei treni che, in circa 40 minuti, vengono trasportati fin sull'isola.
Su quell'isola è possibile campeggiare e ci sono moltissime Gasthaus che offrono camere doppie per circa 80€. Non proprio economico ma di sicuro il luogo vale un piccolo sacrificio.

La Germania del Nord è davvero un luogo misto: la presenza danese è forte e quella del mare lo è ancora di più.
Se avete voglia di un territorio nuovo e poco esplorato (da noi Italiani) mettere Sylt in lista e, mi raccomando, imparate bene la pronuncia del nome!


4 commenti:

  1. Non si era capito che ami le isole ihhihiihih un'altra cosa che ho notato é la passione che molte tue letture o professori scolastici ti hanno trasmesso! Devo dire che per questo ti invidio molto perché tranne due o tre prof universitari nessuno mi ha mai trasmesso cose così importanti a scuola... ;)

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia, piacerebbe tantissimo anche a me.
    La definizione donna delle isole è effettivamente perfetta per te, direi!
    Baci Giovy!

    RispondiElimina
  3. @Wyw: in effetti ammetto di aver avuto grandi insegnanti alle superiori, soprattutto e questo mi ha aiutata ad essere quella che sono ora.
    E cmq W le Isole! :)

    @Miss:in inglese potrei definirmi Maiden of the Isles ... che dici? :)

    RispondiElimina
  4. io conosco la parte più a Est, sul Baltico. In pratica da Lubecca verso la Polonia.
    Forse un poco meno caro, ma comunque molto bello, parchi e spiagge lunghissime.
    Pochssimi gli italiani anche in agosto. Forse torno quest'anno....

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...