Il mio AloRisotto

Risotto con Birra
Ciao a tutti, 
vi presento un mio risotto... o meglio, vi presento l'Alorisotto.
Come molti di voi avranno già letto, un po' di giorni fa mi sono messa in testa di cucinare con le mele.
Niente di meglio di una mattinata in cucina per produrre il mio piatto per il contest di Alogastronomia promosso da Apecchio-Città della birra.
La foto forse rende poco e me ne scuso, ma quel giorno la fame e la voglia di assaggiare il mio prodotto erano davvero molte.
Il mio Alorisotto è un risotto fatto con Speck, Mele Fuji e Birra Artigianale.
Passiamo subito agli ingredienti e alle dosi (per due persone):



  • 200 gr di riso Carnaroli
  • 1 bottiglia di Birra Chester Brown Ale del Birrificio Dada di Correggio (RE)
  • 1 scalogno
  • 1 noce di burro (buono però!!)
  • 1 mela Fuji
  • Due fettine di Speck 
  • Del brodo di carne 
Il procedimento è semplice ma va fatto con cura, come per tutti i risotti.
Fate imbiondire lo scalogno nel burro, aggiungete lo speck tagliato a dadini e successivamente tostate per bene il riso. Questa è una fase fondamentale! Non abbiate troppa fretta di aggiungere il brodo.
La prima sfumatura del riso tostato andrà fatta con circa metà bottiglia di birra.
Successivamente procedete col brodo, normalmente.
Portate avanti la cottura del riso e quando sarete circa a metà (non esistono tempi standard... assaggiate) aggiungete le mele tagliate anche loro a dadini.
A cottura completata, assaggiate per aggiustare in sale e pepe.
Sono tre i contrasti presenti in questo piatto: l'affumicato dello speck, il dolce delle mele e l'amaro della birra.
Non abbondate con sale e pepe all'inizio perché il gusto dipenderà molto dalle materie prime che scegliete.


Io non ho aggiunto parmigiano al risotto e a mio avviso andava bene così.

Qualche parolina sulla birra (e per questo ringrazio ancora Dada per l'appoggio e le info precise).
Si tratta di una Ale scura, alta fermentazione, circa 5,2°, prodotta con malti torrefatti e cascade (tipo di luppolo americano) a fine bollitura.
E' una birra a bassa carbonazione che non ha bisogno di grandi periodi di fermentazione.
Il gusto è molto pieno e la nota amara è davvero forte.

A me piace molto, proprio per quell'amaro capace di portarmi sulla mia adorata Britannia in un secondo.


Vero che se passate di qui andate tutti al Dada?

6 commenti:

  1. Secondo me è invitante! Il contrasto tra il dolce delle mele e l'amaro della birra deve essere interessante!

    RispondiElimina
  2. che buono che deve essere, sembra avere proprio una bella faccina con quel colorito :)
    Sinceramente non ho mai mangiato un riso con le mele e la cosa mi incuriosisce parecchio, quando martedì ho il giorno di pausa lo proverò mi manca solo la birra ;)

    In bocca al lupo!! spero che tu vinca, farò pensieri ultra positivi per te, poi però ce la offri una birra della cassa vinta? hihihih ;)

    p.s: bellissimo il piatto, appena ho dato uno sguardo le foglioline mi sembravano vere.... ;)

    RispondiElimina
  3. Io adoro quei piatti... :PP vero che sono belli.
    Cari Wyw, vi offro una birra anche se non vinco! :)

    RispondiElimina
  4. Considerando il fatto che io amo i risotti, credo che proverò quanto prima il tuo (anche se per la birra dovrò optare per qualche altra marca) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi mi dirai come viene (e soprattutto che birra usi= :)

      Elimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...