Un sale che sa di Galles

Sale Halen Mon Anglesey Galles

Halen Mon
Due parole in Gallese che significano esattamente Sale (halen) di Anglesey (Mon).
L'isola di Anglesey è la madre del Galles per suo proprio nome (Mon Mam Cymru) e da sempre è considerata una parte davvero speciale per i Britanni di orgine diversa da quella sassone.
L'isola di Anglesey offre moltissime cose da vedere e, credetemi, malgrado sia piccolina non bastano due settimane per conoscerla a fonto.
Una delle sorprese che si sono palesate ai miei occhi è la produzione di sale che si può trovare sull'isola.
Siamo portati a pensare che il sale sia tutto uguale.
Niente di più errato.
Per averne un'idea precisa provate a salare l'acqua della pasta con il sale dolce di Cervia e poi provate a fare la stessa cosa con il sale di Margherita di Savoia.
Colori, gusti, sapidità e miliardi di caratteristiche diverse rendono ogni sale diverso dall'altro.
Lo stesso vale per l'acqua che, in luoghi diversi, ha sapori davvero molto diversi.
Anni fa parlavo con una mia collega che sosteneva che il brodo fatto con l'acqua dell'Emilia è più buono del brodo fatto con l'acqua del Veneto.
Noi siamo spesso portati a non considerare l'apporto immenso che certi elementi base danno alle cose che mangiamo.

Sull'Isola di Anglesey ogni cosa è spesso insaporita con un sale che sa davvero di nord e di mare d'Irlanda.
Strano... pensi alle saline e pensi sempre al mediterraneo.
Anglesey mi ha insegnato anche questo.
Custodisco vari tipi di questo sale nella dispensa della mia cucina.
Lo sto dosando a dosi piccolissime perché per me è parte di un ricordo di viaggio davvero prezioso.
Ci sono varie versioni di questo sale, con sapori ed usi diverse.
La versione "plain", quella senza aromi, rappresenta davvero una sorpresa.
Il suo apporto è simile al sale di Cervia, con un sentore di "mare aperto" in più.
Lo trovo assolutamente adatto a delle zuppe di verdura o a della carne bianca.
Molto più forte ed estremamente intenso è il sale affumicato col legno di quercia. Se avete un bel pezzo di carne rossa... beh... non sto nemmeno qui a dirvi cosa dovete farne.
Particolare e dal gusto diversissimo dal nostro italiano è il Sale aromatizzato al Sedano.
L'apporto di questa verdura gli conferisce una certa freschezza che, secondo me, è perfetta col pesce.
Adoro mettere un po' di Galles nelle cose che cucino e vorrei che quella scorta non finisse mai.
E' un po' come quando si torna da qualche luogo lontano e si apre un sacchettino di spezie.
C'è tutto iun viaggio dentro al profumo che scaturisce da quel sacchettino ed è come se tutte le nostre memorie tornassero davanti a me.
Quello che io sento quando uso il sale di Anglesey è la stessa cosa.
Ripenso al giorno in cui l'acquistai a Beaumaris, a quando feci per la prima volta il maiale al sidro e volli usarlo. Ripenso al profumo che il Menai Strait emanava tutte le sere.
Mi basta prendere un piccolo cristallo di sale e assaggiarlo per sentirmi di nuovo là.
Questa è proprio la potenza del viaggio... quando ti entra nello stomaco e si avvolge in te non lasciandoti più.

Per fortuna che esiste lo shop online.

8 commenti:

  1. bellissimo post Giovy. Ti dico la verità, solo in questo ultimo anno ci siamo appassionati ai sali ;) sono molto curiosa di assaggiare questo! un bel post dedicato ai sapori particolari dei luoghi visitati, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sottovaluta spesso l'importanza di elementi base come il sale e l'acqua, vero? :)
      Felice che il mio post vi sia piaciuto... spero possiate assaggiare il Sale di Anglesey

      Elimina
    2. Assolutamente vero e noi ne siamo un esempio ;)

      Elimina
  2. Ma che bel post! E che stranezza questa del sale di Anglesey, ogni giorno se ne scopre una!
    Fantastica tu che ci racconti queste cose, io sarei curiosa di assaggiare il sale al sedano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un giorno o l'altro creeremo un gruppo d'acquisto tra i lettori di questo blog... così facciamo una bella spesa britannica :)

      Elimina
  3. Sai che è vero, non faccio molto caso al sale, compro il primo che mi capita, ma una volta mi hanno regalato quello rosa dell'Hymalaya ed ha tutto un altro sapore.
    Il sale del Galles...scopro sempre tantissime cose da te :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di raccontarti cose nuove... mi racconterai se scoprirai qualche gusto nuovo!

      Elimina
  4. Il Galles (e l'isola di Anglesey) mi hanno davvero meravigliato per la densità di luoghi da scoprire, magari piccoli angoli, per i quali ci andrebbero mesi! Una vera rivelazione.

    Il sale da cucina mi affascina, con tutti quei colori e densità: vorrei provarlo, ma se non lo compro in loco mi pare che perda sapore (fisime, lo so!!!). Barbara

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...