Lake District: how to, varie ed eventuali

Inghilterra Lake District
Derwent Water dal cellulare della Giovy
Io e Gian, dopo Manchester e prima dell'Isola di Man, siamo approdati per un po' di giorni in quel del Lake District.
Dicesi Lake District quell'aera del North West England dove, grazie a glaciazioni di miliardi di anni fa, si sono sviluppati moltissimi laghi. Facile, lo diceva il nome.
Il Lake District divenne famosissimo nella prima metà del XIX Secolo data la presenza dei cosidetti "Lake Writers" ovvero dei poeti importanissimi per il Romanticismo Inglese che traevano la loro ispirazione principale dal luogo dove vivevano.
Primo fra tutti il grande William Wordsworth che con le sue "emotion recollected in tranquillity" (come ho già detto più volte, il titolo del blog l'ho rubato a lui e alla Preface to Lyrical Ballads).
Il buon William non era da solo e con lui c'era il suo amico Samuel Taylor Coleridge che proprio a Keswick (che si pronuncia Chesik), dove abbiamo soggiornato noi, ha scritto Frost at Midnight ed ha trovato ispirazione grande per la sua produzione letteraria successiva.
Insomma, molta della poesia inglese è risciacquata nel Windermere, nel Buttermere e anche nel Derwent Water, giusto per citarne alcuni.
Il Lake District è un'area naturale per la quale moltissima gente si è sempre battuta fin dalla rivoluzione industriale. A prima vista sembra un quadretto intonso dell'Inghilterra d'altri tempi.
In parte lo è, in parte no. Ed è incantevole.
Molte guide dedicano una sezione particolare per questa zona della Cumbria (da pronunciare rigorosamente con la U).
In Italiano non sono disponibili, per il momento, guide complete sulla zona.
Premesso che come ogni micro-regione del mondo, i giorni non sono mai abbastanza per conoscere un luogo, anche per il Lake District vi scriverò qualche consiglio che spero possa tornarvi utile.

  • Dimenticate di saper guidare e dimenticate che la macchina esiste: le strade del Lake District non sono proprio larghe e belle e soprattutto un'aerea come quella non va inquinata.
    Ci sono moltissime opzioni di abbonamenti dell'autobus per girare in tutta libertà.
    Noi abbiamo preso il North West MegaRider Gold Ticket che, con 25£, ci dava viaggi illimitati per una settimana.
    Se arrivate a Windermere in treno, potete fare il biglietto proprio sul marciapiede dove si prende l'autobus. Munitevi di contanti.
  • Le Fermate degli autobus sono ovunque: quindi se sei stanco dopo aver camminato, non disperare... di sicuro c'è una fermata vicino a te.
  • Munitevi di scarpe comode: si cammina, si marcia, si marcia e si cammina.
  • Considerate che "The life is outside": il Lake District è fatto di posti da visitare, boschi, laghi (ma va?) Per questo motivo al mattino si parte attrezzati: poncho, giacca, felpa... tutto perché tutto piò succedere a livello metereologico.
  • Alzatevi presto: qualsiasi cosa voi facciate, cosiderate che musei o cose simili chiudono presto. In secondo luogo, gli autobus del mattino sono i più vuoti e potrete mettere un po' di distanza tra voi e la massa.
  • Occhio al week end: se potete, evitatelo. Se non potete cercate di pianficare le vostre visite del fine settimana in modo attento. Se avete una camminata in un luogo sperduto, fatela nel week end e tenete il resto per i giorni feriali. Il Lake Distict è bello, facilmente raggiunbile e si riempie di gente durante il fine settimana
  • Prenotate il vostro B&B per tempo: diciamo che la ricettività è immensa. I prezzi buoni però vanno a ruba. 
  • Se vi fermate a Keswick, il giovedì c'è il mercato. E giù Cumbrian Cheddar per tutti!
  • Evitate, o dosate con parsimonia Winderemere, Grasmere e Ambleside.
    Bellissimi paesini, spettacolari visioni ma cercate almeno di non dormire lì. La massa, di cui parlavo prima, si concentra tutta in quelle zone. Andate oltre. Go North!
  • Non ripartite senza prima aver mangiato quantità immense di Cumberland Sausage, detta Banger per gli amici.
  • I Fells non sono le Alpi e i Dales non sono chissà che cosa ma la montagna pretende rispetto, attenzione e conoscenza.
  • Andate alla Jennings Brewery di Cockermouth e mangiate all'Old Keswickian e all'Oddfellow Arms di Keswick... stay tuned perché arriveranno post dedicati per tutto ciò.
  • Se passerete mai per Workington, ricordatevi che il mondo è bello perché è vario (vi spiegherò).
A prestissimo per i racconti di tutto ciò. 
  

9 commenti:

  1. Ho voglia di un pò di pace ;) mi piacerebbe proprio un posto così in questo momento..;)

    RispondiElimina
  2. Beh, qui eri proprio nel tuo, vero Giovy? Aspettiamo gli altri post!

    RispondiElimina
  3. @Wyw: quello è davvero il posto giusto

    @Miss: hai fatto centro!

    RispondiElimina
  4. Io adoro il lake disctrict, mi sono innamorata dell'inghilterra con il lake district e con i poeti...

    RispondiElimina
  5. Doveva essere la nostra meta estiva, ma abbiamo dovuto abbandonare l'idea.
    Farò tesoro di tutti i tuoi consigli per la prossima vacanza.
    Sigh!!!
    Posti troppo...non riesco a starti dietro,
    io che accendo il computer una volta alla settimana.
    Accidenti, quante cose mi son persa in questa settimana qui da te.
    Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eehehe... in effetti posto tanto! Devi leggermi in bagno col pc portatile :)))
      Fami sapere se mai partirai per il Lake! :)

      Elimina
  6. bellissimo post! devo andare anche io al lake district...quindi svela il mistero per Workington! be inspired!rita

    RispondiElimina
  7. e si, mi piacerebbe tradurre i tuoi post in tedesco!
    ritamilan1@hotmail.com

    RispondiElimina
  8. Ciao Rita, felice che il mio post ti piaccia. Il post odierno è sul Lake Districk... il mistero su Workington verrà svelato presto. Per ora pensa che è fuori dal parco del Lake District e un motivo c'è :)

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...