Estate 1992... Neustadt

Neustadt Baviera

Sono giorni che penso a quando si diventa infondo davvero grandi.
Passiamo davvero tanto tempo a raccontare e raccontarci quello che faremo una volta diventati grandi ma non si capisce mai quale sia il turning point assoluto che segna il confine tra in prima e dopo, tra il piccolo e il grande.
Ci sarebbe anche da domandarsi che vuol dire diverantare grandi.
Forse è pagarsi la vita e le bollette da soli, forse è il saper prendere le proprie decisioni, forse è il prendersi cura di qualcuno che ci sta vicino o che capita vicino a noi.
Diventare grandi è uno di quei concetti che non basterebbe una vita a spiegarlo.
Quello che invece si può spiegare e raccontare per benino è il processo che ci porta a diventare grandi.
E' quella sorta di percorso in fieri che infondo non finisce mai e, a mio avviso, è un bene che non finisca.
La nostra vita, per come la concepisco io, è un grande ed infinito Bildungsroman perché la costruzione di noi stessi è una linea e non un punto. E' un percorso oltre che ad essere un obiettivo.
Non so dirvi con precisione quando iniziò il mio percorso.
Forse il giorno che tolsi le ruotine dalla mia bici rosa, forse il giorno in cui ... avevo sei anni... mi diedero le chiavi di casa. Forse in tutti quei momenti in cui mi facevo il tea con il tea solubile e l'acqua calda del rubinetto.
Forse nei miei pomeriggi a giocare con le Barbie, momenti nei quali incominciavo ad immaginare chissà che vita per me stessa. Non lo so... ma un momento bene in testa ce l'ho.
Estate 1992, anno dell'Europa Unita, delle mie e delle tue vacanze ... così cantava Jovanotti, divenuto Lorenzo o meglio Lorenzo 1992.
Nell'estate del 1992 io e i miei 14 anni abbiamo largamente approfittato della questione dell'Europa Unita.
Io avevo finito le medie e volevo tanto andare all'estero per perfezionare il mio tedesco.
Mia madre non perse tempo e mi spedì (è proprio il caso di dirlo) a Neustadt an der Donau, piena NiederBayern, Vuoi mandare tua figlia a studiare in Germania seguendo un qualcosa di organizzato? Non sia mai... Mia madre chiamò il mio comune e quello limitrofo poco più a Nord. Entrambi i comuni erano e sono ancora gemellati con città tedesche. A Prien, città gemellata con mio comune, non c'era la possibilità di uno scambio culturale in famiglia. A Neustadt sì e avrei potuto approfittare di un passaggio degli Alpini della mia zona che andavano in Germania a celebrare il gemellaggio.
In corriera con loro ci fu da divertirsi e mi trattavano tutti come se fossi loro figlia o loro nipote.
Una volta arrivati a Neustadt an der Donau fui messa giù nella piazza del paese e salutata molto calorosamente.
Era mezzogiorno di un giorno di luglio molto bello: eravamo io, il mio borsone, il mio zainetto e il mio walkman. Nascosto da qualche parte c'era anche il mio tedesco che sembrava più timido del previsto.
A mezzogiorno, in certi paeselli bavaresi, in giro ci sei solo tu accompagnato dal nulla.
Ed in quel momento credo che cominciai a fare qualche passettino verso il diventare grande.
Presi coscienza che avrei dovuto arrangiarmi, scovai dentro la mia mente alcune frasi di tedesco che sapevo di sapere ma che non volevano uscire.
Dovevo trovare un telefono e comporre quelle cifre che altro non erano che il numero di telefono della famiglia che mi avrebbe ospitato.
Una volta risposto avrei dovuto dire Ich bin Giovanna, ich bin angekommen. Koennen Sie mir bitte abholen?
E c'era quel abholen finale che non voleva uscire o usciva male.
Vidi un posto che poteva essere una Pensione o una Birreria. Entrai e chiesi di telefonare perché non vedevo cabine del telefono attorno a me.
Alla fine ce la feci a dire tutto, un po' col cuore in gola.
Poco dopo arrivò la mia mamma tedesca e quell'avventura tutta bavarese cominciò.
Arrivarono giorni che avevano il colore viola della mia bicicletta tedesca mescolato al giallo intenso di un campo di girasoli vicino a casa.
Passarono giorni che avevano il profumo delle piante di luppolo.
Giunsero poi quegli impagabili momenti che mi fecero capire che, in giro per il mondo da sola, ce l'avrei potuta fare.

4 commenti:

  1. Domenica 27 Maggio: Grande Festa di Cà Versa, dove si può trascorrere una giornata immersi nella natura fiorita con pranzo all'aperto (inclusi pic-nic), banchetti con specialità gastronomiche locali e hobbistica!
    Riesci a partecipare? visita il nostro blog per maggiori informazioni! www.agriturismocaversa.blogspot.it
    Un caro saluto da tutta la Cà!

    p.s. se sei una o un creativo e intendi esporre da noi puoi in una location da favola e gratuitamente, basta contattarci!

    RispondiElimina
  2. arriva Torchwood!!

    Scherzi a parte, mi fa piacere che certe iniziative vengano promosse anche attraverso le mie pagine ma una o due paroline di commento anche al mio post sarebbero gradite! :)

    RispondiElimina
  3. Ricordo quando ho partecipato ad uno scambio culturale con Stoccarda. Mi sono trovata benissimo nella mia famiglia ospitante (peraltro mezza spagnola). Solo che non trascorrevo tutto il giorno con loro: la mattina c'erano le visite con la mia classe, i miei compagni ed i miei prof, quindi mi ritrovavo inevitabilmente a parlare italiano. La sera, tornata a casa, mescolavo a quel timido tedesco che conoscevo uno spagnolo più sfacciato, in quanto non avevo paura di commettere errori ("tanto", mi dicevo, "pure se infilo qualche parola di itagnolo mi capiscono comunque").
    Insomma, una gran bella esperienza. Tornata in Italia avevo un tedesco più spigliato, senz'altro, ma credo che fossi partita da sola sarebbe stata tutta un'altra cosa.

    I tuoi post sono sempre fortemente evocativi per me. Grazie! :)

    RispondiElimina
  4. Mi fa piacere che i miei post suscitino in te qualcosa.
    E' proprio quello che intendo con Emotion Recollected in Tranquillity e non a caso è proprio questo il titolo del blog.
    Partire da soli è duro ma regala qualcosa di impagabile :)

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...